BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Internazionali d'Italia 2014/ Roma, la presentazione di Davide Sanguinetti (esclusiva)

Rafa Nadal (Infophoto)Rafa Nadal (Infophoto)

Lui e anche Djokovic, pur se il serbo non è nelle condizioni migliori di forma, restano i favoriti degli Internazionali.
Nishikori finalista a Madrid (pur se qui assente), Murray in calo, Federer verso il declino..., la rivoluzione in campo maschile potrà partire da Roma? In effetti qualcosa sta cambiando, la rivoluzione è già partita. Ci sono giocatori nuovi che potranno diventare i migliori del ranking mondiale, come lo stesso Nishikori o Dimitrov, che ha grande talento. Mi ricorda Federer.
A Roma nel 1979 Tracy Austin interruppe la striscia di 125 vittorie sulla terra di Chris Evert: Belinda Bencic non è certo a quel livello, ma crede che potrà diventare la numero uno del mondo? Sinceramente non la conosco benissimo, però una cosa posso dirla: non è facile diventare la numero uno del mondo. Bisogna mantenere sempre una grande condizione fisica oltre ad avere una condizione mentale altrettanto importante e mantenere la concentrazione per tutta la stagione. (Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.