BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Siviglia-Benfica: i ballottaggi (finale Europa League)

Lazar Markovic, 20 anni, squalificato per la finale (INFOPHOTO)Lazar Markovic, 20 anni, squalificato per la finale (INFOPHOTO)

 Mercoledì 14 maggio si gioca la finale di Europa League. La partita è Siviglia-Benfica e si disputerà allo Juventus Stadium di Torino, a partire dalle ore 20:45. L'arbitro della finale sarà il tedesco Felix Brych assistito dai guardalinee Mark Borsch e Stefan Lupp, dal quarto uomo serbo Milorad Mazic e dai giudici di porta Tobias Weiz e Bastian Dankert. Il delegato UEFA presente allo stadio sarà il gallese Trefor Lloyd Hughes, l'osservatore arbitrale invece lo scozzese Hugh Dallas. 
 Il cammino degli andalusi in Europa League è cominciato nel terzo turno preliminare in cui hanno eliminato i montenegrini del Mladost Podgorica: 3-0 all'andata e 6-1 al ritorno. Stesso risultato complessivo nei playoff: 4-1 e 5-0 rifilati ai polacchi dello Slask Wroclaw. Nella fase a gironi il Siviglia ha vinto il gruppo H con 12 punti (3 vittorie e 3 pareggi), davanti a Slovan Liberec Friburgo ed Estoril Praia. Nei sedicesimi vittoria contro gli sloveni del Maribor, 2-1 in casa dopo il 2-2 dell'andata; negli ottavi il derby all'ultimo sangue contro il Betis, vinto solo ai calci di rigore nella sfida di ritorno dopo i rispettivi 2-0. Quarti contro il Porto, che aveva eliminato il Napoli: 1-0 lusitano al Do Dragao ma sonante 4-0 andaluso nel return match al Sanchez Pizjuan. Nelle semifinali infine successo in extremis contro il Valencia, che nel ritorno al Mestalla aveva recuperato lo 0-2 subito all'andata, ma ha incassato il gol in trasferta della qualificazione al 94'. Per la finale è squalificato l'attaccante esterno classe 1993 Jairo, che solitamente viene inserito dalla panchina; sicuramente assenti per infortunio il centrale uruguagio Cristoforo e l'esterno russo Cheryshev, in dubbio invece l'ala sinistra Vitolo alle prese con uno stiramento ad una coscia. Il modulo del Siviglia sarà probabilmente il 4-4-2: in porta Beto e in difesa Coke a destra, Moreno a sinistra e coppia centrale Pareja-Fazio. Centrocampo: i centrali saranno l'eroe del Mestalla Mbia e Daniel Carriço, a destra favorito Reyes mentre a sinistra dovrebbe essere spostato Rakitic, in caso di forfait di Vitolo. In attacco spazio al colombiano Bacca e al franco-portoghese Gameiro, che in questa edizione dell'Europa League hanno segnato 6 reti a testa. In alternativa modulo 4-2-3-1 con l'esclusione di una delle due punte e inserimento di un altro trequartista (Marko Marin?).
 Le Aquile sono retrocesse dal gruppo C della Champions League e hanno eliminato gli ucraini del Chronomorets Odessa (1-0 e 3-0), gli inglesi del Tottenham (3-1 a White Hart Lane, 2-2 al Da Luz), gli olandesi dell'AZ Alkmaar (1-0 in trasferta, 2-0 in casa) e in semifinale la Juventus. Dopo il 2-1 al Da Luz i biancorossi hanno mantenuto lo 0-0 nel ritorno allo Juventus Stadiumm, che domani (mercoledì 14 maggio) ospiterà la finale. Mister Jorge Jesus ha qualche problema per via delle squalifiche: mancheranno tre centrocampisti ovvero Enzo Perez, Eduardo Salvio e Lazar Markovic. Indisponibile per infortunio il terzino Silvio, in dubio invece il centrocampista serbo Ljubomir Fejsa. Il modulo sarà il solito 4-2-3-1: in porta probabilmente Artur (nella semifinale di ritorno aveva giocato Oblak), in difesa Maxi Pereira a destra, Guilherme a sinistra, Garay e Luisao in mezzo. A centrocampo Ruben Amorim e Andre Gomez, sulla fascia destra Gaitan mentre a sinistra Sulejmani dovrebbe sostituire Markovic. Il trequartista centrale sarà Rodrigo dietro all'unica punta Lima, in vantaggio su Cardozo. Nell'ultima di campionato il Benfica ha perso in casa del Porto per 2-1, registrando il secondo ko in tutta la Primeira Liga vinta con tre turni d'anticipo; per il Siviglia invece sconfitta 1-0 a Getafe: a una giornata dalla fine della Liga la squadra allenata da Unai Emery è quinta con un punto di vantaggio sulla Real Sociedad (60 a 59).

© Riproduzione Riservata.