BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Siviglia-Benfica (4-2 dcr): i voti della partita (finale Europa League)

Pubblicazione:mercoledì 14 maggio 2014 - Ultimo aggiornamento:giovedì 15 maggio 2014, 0.49

Siviglia

BETO 8 Non sempre affidabilissimo in partita, alla fine le sue manone portano a casa la coppa ai rigori chiudendo la porta a Cardozo e Rodrigo.

COKE 6,5 Molto ancorato alla sua posizione di laterale basso destro, non commette sbavature e trasforma il terzo rigore per i suoi.

PAREJA 7 Salva sulla linea un goal già fatto, si batte come un leone con grandi anticipi.

FAZIO 7 Duro all'inizio, dopo la precoce ammonizione si placa e gestisce rendendosi anche pericoloso di testa sulle palle da fermo.

MORENO 6,5 Tanta personalità, cerca di colpire anche da dove non te lo aspetteresti.

MBIA 6,5 Partita di gran sostanza, trasforma il suo rigore con una fucilata ammirevole.

CARRICO 6,5 Chiude tutto con Mbia in sordina a centrocampo.

REYES 6 Fa registrare diverse conclusioni verso la porta ma troppo centrali per Oblak, con la sua esperienza ci si aspettava qualcosa di più.

RAKITIC 7 Il più talentuoso dei suoi, la sua classe mette in difficoltà gli avversari con spunti importanti.

VITOLO 6,5 Bella gara per lui, sempre lucido e pungente, viene sostituito nei supplementari dopo aver corso tanto.

BACCA 5,5 Con il potenziale espresso durante la stagione si pensava concludesse di più in porta ma è abbastanza abbandonato a se stesso, non sfruttando al meglio le occasioni quando riceve palla.

MARIN Senza Voto Entra al 78' ma esce nel primo supplementare al 104' forse per infortunio. Una sola iniziativa senza gioia.

GAMEIRO 6 Entra nei supplementari, il bomber francese trasforma il rigore matematicamente decisivo per chiudere i conti.

FIGUEIRAS Senza Voto Pochi minuti per lui e cerca di pressare grazie alla sua freschezza.

All.EMERY 6,5 Sfortunato nel dover richiamare Marin, da poco entrato, non incide sul match con i cambi. La gara è difficile e si sbraccia per tutta la sera per tenere attenti i suoi. Sforzi premiati.

(Alessandro Rinoldi)


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >