BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Siviglia-Benfica (4-2 dcr)/ Quello che abbiamo (ri)imparato dalla finale di Europa League

Pubblicazione:giovedì 15 maggio 2014

Il rigore del paraguaiano Oscar Cardozo, 30 anni, nella finale di Europa League (INFOPHOTO) Il rigore del paraguaiano Oscar Cardozo, 30 anni, nella finale di Europa League (INFOPHOTO)

...fatto finta, avviandosi al tiro a passo di tango. La volpe Luisao, capitano anche in questo, ci ha messo una pezza con il suo piattone destro, senza fronzoli di ricorsa e semplicemente efficace. Ma era già troppo tardi. Il calcio di rigore è un supremo 'o la va o la spacca', il momento in cui va presa una decisione importante in tempi stretti. Ecco la chiave: decisione, vai deciso. Lasciamo che a fare le finte siano i fighi di nome, come il portoghese Luis che sdoganò la rincorsa al rallenti, o di fatto come il connazionale Cristiano Ronaldo. Poi magari è davvero colpa di Bela Guttmann, ma intanto aiutiamoci che Dio c'aiuta.

(Carlo Necchi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.