BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PROBABILI FORMAZIONI / Fiorentina Napoli, i protagonisti: le ultime novità (Finale Coppa Italia)

Pubblicazione:venerdì 2 maggio 2014 - Ultimo aggiornamento:sabato 3 maggio 2014, 20.37

Foto Infophoto Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI FIORENTINA-NAPOLI (FINALE COPPA ITALIA 2013-2014): GIUSEPPE ROSSI, SI VALUTA L'UTILIZZO - Si avvicina la partita Fiorentina Napoli, finale di Coppa Italia 2013-2014 e gli allenatori stanno valutante le ultime modifiche da apportare alle formazioni che prenderanno parte alla sfida. Montella deve fare i conti con una infermeria piena. Borja Valero potrebbe stringere i denti ed essere presente dal primo minuto mentre si valutano le condizioni di Giuseppe Rossi che potrebbe venire impiegato durante la partita.

PROBABILI FORMAZIONI FIORENTINA-NAPOLI (FINALE COPPA ITALIA 2013-2014): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA - Alle ore 21 di questa sera lo stadio Olimpico di Roma ospita la finale di Coppa Italia 2013-2014: Fiorentina-Napoli. Si gioca in gara secca, come accade dalla stagione 2007-2008; da allora si è sempre giocato nello stadio della capitale, che è quello nazionale. Per i viola l'occasione di mettere le mani sul primo trofeo dell'era Della Valle, il primo dal 2001 (proprio la Coppa Italia); per i partenopei potrebbe essere il secondo titolo in tre anni, a conferma della crescita esponenziale avvenuta con l'arrivo del presidente Aurelio De Laurentiis. L'arbitro sarà Daniele Orsato; in caso di parità dopo i novanta minuti si andrà ai tempi supplementari ed eventualmente ai calci di rigore (l'ultima volta, e unica da quando si gioca una partita unica, nel 2009 con la vittoria della Lazio sulla Sampdoria).

QUI FIORENTINA - Non è certo un bel periodo per la Fiorentina, almeno dal punto di vista medico: nei giorni che precedono questa sfida hanno avuto problemi Neto e Borja Valero, che in ogni caso dovrebbero essere recuperabili per la sfida. La buona notizia è arrivata invece da Giuseppe Rossi, che è arruolabile per domani sera e dovrebbe partire dalla panchina. Vincenzo Montella vuole fortemente questo trofeo; sarebbe il coronamento dell'ottimo lavoro svolto e dimostrerebbe che la squadra viola ha saputo fare fronte comune davanti alle sfortune che l'hanno colpita, si vedano gli infortuni di Pepito e di Mario Gomez (il tedesco non ce la fa). In campionato il quarto posto è ormai una certezza, ma la partecipazione in Europa League è comunque al sicuro: intanto almeno la quinta posizione dovrebbe essere blindata, e in più il fatto che il Napoli andrà a giocare il playoff di Champions League libera il posto derivante dalla vittoria della Coppa Italia proprio per la Fiorentina, che nel peggiore dei casi entrerà nella fase a gironi in quanto finalista. Squalificato Cuadrado, Montella pensa a Ilicic: lo sloveno è in forma e ha segnato nell'ultima giornata di campionato. Con lui ci sarà verosimilmente Alessandro Matri, mentre si candida ad un posto da titolare Joaquin che contro i partenopei segnò il gol decisivo al San Paolo. Tutto confermato a centrocampo, con Pizarro insieme ad Aquilani e Borja Valero. 

QUI NAPOLI - In casa Napoli a tenere in ansia Rafa Benitez sono state le condizioni di Gonzalo Higuain, uscito malconcio (e in barella) dalla partita contro l'Inter per uno scontro con Andreolli. In realtà si è trattato solo di una forte contusione; il Pipita ci sarà e il tecnico spagnolo tira un sospiro di sollievo, perchè senza di lui la squadra ha faticato ad andare in gol. Il cammino in stagione è stato positivo, anche se qualche tifoso fa notare come i punti ottenuti, bene che vada (cioè vincendo le ultime tre partite di campionato), saranno gli stessi fatti da Walter Mazzarri lo scorso anno, con però una posizione persa in classifica; la Champions League si è chiusa in maniera sfortunata, mentre in Europa League c'è stata la sensazione che i partenopei abbiano mollato il tiro per concentrarsi sulla Serie A. Ad ogni modo per essere la prima stagione, Benitez si può ritenere soddisfatto; il prossimo anno però dovrà essere competitivo anche per lo scudetto. Intanto per questa partita si affida alla formazione migliore: in mezzo al campo Inler e Jorginho, Fernandez fa coppia con Raul Albiol, mentre c'è il solito ballottaggio Mertens-Insigne per affiancare Hamsik e Callejon. Dovrebbe spuntarla il belga, ma non lo sapremo fino all'ultimo istante. Sempre fuori Rafael Cabral, Maggio potrebbe farcela per la panchina.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.