BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Giro d'Italia 2014/ Diciottesima tappa, vittoria di Arredondo: il commento di Gilberto Simoni (esclusiva)

Pubblicazione:giovedì 29 maggio 2014

Juan Arredondo insieme a Nairo Quintana Juan Arredondo insieme a Nairo Quintana

GIRO D'ITALIA 2014, DICIOTTESIMA TAPPA: IL COMMENTO DI GILBERTO SIMONI SULLA VITTORIA DI MORENO ARREDONDO (ESCLUSIVA) - Diciottesima tappa del Giro d'Italia 2014 appassionante: la Belluno-Rifugio Panarotta è stata vinta dal colombiano Julian Arredondo davanti a un altro colombiano, Duarte. Molto bravo Fabio Aru: ancora una volta il corridore sardo è riuscito a recuperare qualche secondo sugli uomini di classifica e, sfruttando il crollo di Cadel Evans, si è portato in quarta posizione e ha speranze di arrivare a podio a Trieste. Nairo Quintana ha controllato: attaccato da Pierre Rolland – anche se in maniera piuttosto blanda – la maglia rosa si è difesa e ha conservato il suo margine sul francese e sul connazionale Rigoberto Uran. Domani c'è la cronoscalata: la sensazione è che anche a Bassano del Grappa Quintana possa fare la voce grossa e ipotecare il giro, rendendo così probabilmente inutile il tappone di sabato dove la carovana scalerà lo Zoncolan. Per commentare la diciottesima tappa e la vittoria di Arredondo, IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva Gilberto Simoni.
Arredondo è stato fantastico... Ha fatto quello che ha voluto, si è dimostrato un grande scalatore, in questo Giro ha interpretato nel migliore dei modi questo suo ruolo.
La tappa dei colombiani: Duarte ha centrato un ottimo secondo posto... Si sono visti solo loro e si può dire con certezza che è tornato il tempo in cui gli scalatori puri hanno la meglio sui passisti; e i corridori colombiani hanno fatto quello che è la loro caratteristica migliore.
Quintana ha controllato bene la situazione? Direi di sì, anche se non c' è non c'è stato nessuno che ha cercato di metterlo in difficoltà.
Anche Cataldi e Basso non hanno demeritato... 


  PAG. SUCC. >