BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Finale Coppa Italia/ Video, Fiorentina Napoli (1-3): Scontri tra tifosi. Gol, sintesi e highlights (4 Maggio 2014)

Video Fiorentina-Napoli: gol di Insigne, Manuel Vargas e Mertens. La Fiorentina perde l'occasione di agguantare un trofeo, il Napoli è il vincitore di questa Coppa Italia

Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

La partita tra Fiorentina e Napoli è stata segnata dagli scontri pre-partita che hanno convolto dei tifosi. Numerosi video si sono diffusi su internet a poche ore dall'accaduto. Secondo le prime ricostruzioni della questura, l'episodio occorso ieri nei pressi di un vivaio a Tor di Quinto sarebbe scollegato dagli scontri tra i tifosi che hanno invece avuto luogo per le vie della città. "Le cause sarebbero occasionali" si legge nella nota; bisogna ancora risalire a tutta la dinamica, ma pare che due uomini (Alfonso e Ciro Esposito, provenienti da Secondigliano, quartiere alla periferia di Napoil) sarebbero stati accerchiati mentre si trovavano in auto. Gli assalitori, dall'accento romano, li avrebbero aggrediti una volta che i due sono scesi dalla macchina. Alfonso è stato colpito alla mano destra mentre Ciro si è visto sparare al torace, con la pallottola che gli si è conficcata nella spina dorsale; ha perso molto sangue ed è ricoverato al Policlinico Gemelli, dove ha subito una prima operazione in serata e ne avrà una seconda in mattinata. Le sue condizioni restano gravi; a sparare sarebbe stato il titolare del vivaio o una persona che lavora nell'esercizio. La polizia lo ha identificato: Danilo De Santis, ultras romanista; la pistola è stata rinvenuta nella zona della sparatoria. Per adesso ci sono versioni contrastanti; la polizia sta anche indagando sulla versione degli scontri che sarebbero degenerati nella sparatoria, ma non è ancora chiaro se sia stato il tifoso della Roma ad aver sparato i colpi per poi essere aggredito o se De Santis, identificato come ultras giallorosso da alcuni tatuaggi, sarebbe stato aggredito per poi sparare o se altri l'abbiano soccorso esplodendo i colpi. Ad ogni modo si tratta di un personaggio noto: era uno dei tifosi della Roma che avevano sospeso il derby della capitale dando voce (infondata) della morte di un bambino che sarebbe stato investito da un'auto della polizia (era il 21 marzo 2004). Interrogato a lungo nella notte, dovrebbe essere fermato come indiziato del triplice ferimento (sulla scena c'era anche Gennaro Fioretti, colpito al braccio e al polso). 

Il Napoli batte la Fiorentina 3-1 e si aggiudica la Coppa Italia 2013-2014. Primo trofeo per Rafa Benitez sulla panchina dei partenopei, alla sua prima stagione; l'edizione numero 66 del trofeo è la quinta vittoria per il Napoli, mentre la Fiorentina resta a quota sei, ultimo successo nel 2001. Lorenzo Insigne tocca quota 9 gol in stagione (tre in Coppa Italia), per Mertens sono 10 (2 in Coppa Italia) mentre la rete dell'illusione di Juan Vargas è la sesta in stagione (2 nel torneo). Vincenzo Montella resta ancora senza vincere un trofeo da allenatore; ma può consolarsi con il fatto che il Napoli, giungendo terzo in campionato e qualificandosi per il playoff di Champions League, libera il posto nella fase a gironi di Europa League che è appannaggio dei viola (ed è la ragione per cui in campionato si è aperta un'altra posizione, con la sesta classificata che accederà comunque a giocarsi i turni preliminari la prossima estate). 

Apre le marcature di Fiorentina-Napoli Lorenzo Insigne dopo un'azione velocissima di ripartenza da parte degli azzurri. Ben innescato da Hamsik, che lo serve in verticale sulla corsa, Insigne penetra dalla sinistra e punta la porta difesa da Neto, ed entra nel cuore dell'area di rigore diagonalmente. A quel punto, con tutta la sua classe scocca un tiro a giro che scavalca Neto, sbatte sul palo e si insacca dolcemente nel lato opposto della porta. Davvero un gran gol da vedere e rivedere. E il Napoli passa in vantaggio sulla Fiorentina.

Il gol del raddoppio in Fiorentina-Napoli arriva ancora dai piedi di Insigne, e solo pochi minuti dopo il precedente. Doppio infortunio della difesa della Fiorentina, che prima sbaglia la diagonale in copertura con Vargas e poi si produce in un tocco maldestro di Tomovic sul tiro secco e preciso di Insigne, da una posizione simile a quella della prima rete. Il risultato diventa pesante, la Fiorentina vacilla, con il Napoli davvero vicino ad affondare i colpi del ko in più di una occasione. Non sembra esserci possibilità di reazione per la squadra di Montella

Quando invece meno ce lo si aspetta, la Fiorentina accorcia le distanze con Juan Manuel Vargas innescato da un tocco al volo, praticamente "no look" di Ilicic davvero da applausi. Vargas trova lo spazio giusto e sfonda verticalmente, la botta di sinistro è forse un pochino inelegante, ma straordinariamente efficace, con un Pepe Reina che non riesce nemmeno ad accennare la parata. 

Il gol del coronamento della partita è di Dries Mertens, che chiude ogni discorso coronando un grnade contropiede del Napoli. Il piccolo giocatore azzurro, entrato da poco taglia benissimo in diagonale e riceve un ottimo pallone di Callejon al 92mo minuto e trova la falcata giusta per mettere fuori causa il diretto difensore e il portiere viola. Gol e ora si può alzare la Coppa.

Si avvicina l'inizio di Fiorentina-Napoli, la finale di Coppa Italia che si giocherà questa sera in gara unica e campo neutro allo stadio Olimpico, e mentre cresce l'attesa fra i tifosi che si recheranno a Roma per vederla dal vivo, o per lo meno guarderanno questa partita in tv oppure in streaming video con i servizi Rai, andiamo a rivedere come andò a finire questa sfida l'ultima volta che Vincenzo Montella e Rafa Benitez si affrontarono, cioè nella partita di serie A nel girone di ritorno. Era domenica 23 marzo e si giocava al San Paolo di Napoli. A trionfare però furono i viola, che così si vendicarono della sconfitta subita qualche mese prima al Franchi nell'incontro d'andata, due risultati che comunque ci dimostrano come questa partita sarà aperta ad ogni esito. Comunque, tornando alla partita di marzo, la Fiorentina vinse per 1-0 a Napoli grazie al gol segnato dallo spagnolo Joaquin proprio nei minuti finali della partita, per la precisione al 42' del secondo tempo: potete rivedere tutto nel video che vi proponiamo qui sotto. Come andrà a finire questa volta? Lo sapremo tra poco...

Ritorna la Coppa Italia. Oggi ecco la finale Fiorentina-Napoli. Come ormai da qualche anno, si gioca in gara unica allo stadio Olimpico, sede designata dell'ultimo atto della Coppa nazionale. Il fischio d'inizio sarà dato alle ore 21.00 sotto la direzione dell’arbitro Orsato e dei guardalinee Di Liberatore e Padovan. La tensione è alle stelle e i tifosi sono già in visibilio: per chi non potrà recarsi a Roma (i biglietti sono andati esauriti molto in fretta), saranno fondamentali gli appuntamenti in tv e streaming video. Ricordiamo che il Napoli torna in finale due anni dopo l'ultimo successo del 2012, mentre la Fiorentina manca dall'ultimo atto di Coppa Italia dal 2001, che è anche l'anno dell'ultimo successo viola. Per la squadra di Rafa Benitez vincere questo trofeo renderebbe positiva una stagione altalenante, che non può certo essere definita negativa ma che probabilmente non ha nemmeno mantenuto le migliori aspettative della scorsa estate. Per la squadra di Vincenzo Montella, invece, vincere la Coppa Italia significherebbe regalare il primo successo alla gestione dei fratelli Della Valle e quindi dopo il fallimento dei Cecchi Gori. Inoltre, sarebbe una bella soddisfazione al termine di una stagione globalmente positiva, ma sulla quale naturalmente pesa il rimpianto di non avere avuto quasi mai a disposizione le due stelle dell'attacco, Giuseppe Rossi e Mario Gomez. Per i viola sarebbe il settimo successo, mentre per i partenopei sarebbe il quinto. Di sicuro si annuncia una grande partita, dal momento che sia la Fiorentina sia il Napoli cercano sempre di raggiungere il risultato tramite il gioco: sperando che facciano così anche in una partita con una posta in palio davvero importante, ci possiamo attendere grande spettacolo (clicca qui per l'intervista di presentazione di Fiorentina-Napoli con Giancarlo Antognoni). Essendo una finale in partita unica, in caso di parità al termine dei tempi regolamentari si procederà poi con i tempi supplementari ed eventualmente infine con i calci di rigore. Ecco dunque tutte le informazioni utili per seguire Fiorentina-Napoli in tv, streaming video, alla radio e tramite i social network. La finale di Coppa Italia sarà trasmessa in tv alle ore 21.00 su Rai Uno. Ci sarà anche lo studio, per la presentazione e poi per i commenti post-partita: il collegamento infatti avrà inizio fin dalle ore 20.30 per poi proseguire almeno fino alle ore 23.30, estendibile in caso di prolungamento della partita. Chi non potesse sedersi comodamente di fronte a un televisore può seguire il match dell'Olimpico anche in streaming video su tablet, pc o smartphone grazie al sito ufficiale della Rai all'indirizzo www.rai.tv. Inoltre, ci sarà anche la radiocronaca su Radio Rai 1, per chi preferirà vivere il racconto della partita come ai vecchi tempi o comunque potrà affidarsi solamente alla radio. Da segnalare che è stato revocato lo sciopero di Rai Sport previsto in origine proprio per oggi, dunque tutto si svolgerà regolarmente. Anche i social network saranno sul pezzo, come al solito. Consultate le pagine ufficiali Facebook delle due squadre oppure collegatevi a Twitter: visitate l’account ufficiale della Coppa Italia (@TIMCup) e dei due club (@ACF_Fiorentina e @sscnapoli).