BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Catania-Roma: le ultime novità (Serie A, 36^ giornata)

Foto Infophoto Foto Infophoto

La Roma ormai ha chiuso la sua stagione, almeno dal punto di vista degli obiettivi raggiungibili; lo sa anche Rudi Garcia. "Il campionato è finito, il nostro risultato non cambia niente ma andiamo a Catania per vincere e allungare la striscia. Faccio i complimenti alla Juventus: grande società e grandi allenatori, ma è anche grazie a noi se ha fatto questo campionato da record, abbiamo spinto tanto. E vale il discorso contrario: è anche merito loro se noi abbiamo fatto così bene". C'è stato anche spazio per un commento sulla prima stagione in Italia: "Imparo ogni giorno, è importante conoscere la gente ma anche le società e chi lavora intorno al mondo del calcio. L'anno prossimo mi servirà sapere tutto questo, per avere un quadro generale del calcio italiano avrò bisogno di tempo". Il tecnico francese ha già svelato alcune mosse di formazione: quantomeno che la difesa è in emergenza, Castan potrebbe non farcela e allora nel caso è pronto uno tra Jedvaj e De Rossi (che può arretrare la sua posizione) con Alessio Romagnoli comunque titolare. A centrocampo si rivede Taddei che ha segnato due gol importanti nelle ultime giornate, Pjanic ovviamente sul centrodestra e De Rossi che per l'appunto può anche giocare dietro, in questo caso possibile l'inserimento di uno tra Florenzi e Bastos facendo scalare il bosniaco in mezzo. Davanti non cambia nulla rispetto alle ultime giornate: Totti al centro, Gervinho e Ljajic a fare da supporto. 

Benatia ha recuperato dalla sua lesione: convocato, l'impressione è che andrà in panchina per poi essere al top della forma quando ci sarà da affrontare la Juventus domenica sera. Jedvaj scalpita per giocare titolare: stagione di apprendistato la sua, nelle ultime giornate Rudi Garcia potrebbe regalargli la vetrina. A disposizione anche Torosidis, i giovani come Mazzitelli e Federico Ricci possono avere qualche minuto importante per farsi vedere e avere una soddisfazione personale. Non ci sono alternative in attacco: Florenzi e Bastos possono giocare nel tridente offensivo ma non sono delle punte vere e proprie. 

All'ultimo si è fermato Rafa Toloi: "Il dolore è troppo forte" ha detto Rudi Garcia, che già ieri aveva fatto sapere che il brasiliano non sarebbe stato convocato per la contusione alla tibia. Restano fuori Balzaretti e Strootman, che non rivedremo prima del prossimo anno (e il terzino potrebbe non continuare la sua esperienza in giallorosso), mentre Destro sconta l'ultima delle quattro giornate di squalifica e Nainggolan gli fa compagnia: entrambi torneranno a disposizione per la partita contro la Juventus.