BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Parma-Sampdoria, notizie alla vigilia (36a giornata Serie A)

Probabili formazioni Parma-Sampdoria. Allo stadio Tardini di Parma, alle ore 15.00 di domani pomeriggio, di scena la sfida fra i gialloblu di Donadoni e la Sampdoria di Mihajlovic

Roberto Donadoni, allenatore Parma (Foto Infophoto)Roberto Donadoni, allenatore Parma (Foto Infophoto)

Il Parma tornerà in campo domani pomeriggio alle ore 15.00 quando allo stadio Tardini sbarcherà la Sampdoria di Sinisa Mihajlovic. Una gara che vedrà di fronte i padroni di casa emiliani, ancora in piena corsa per un posto in Europa League, e i blucerchiati, già ampiamente salvi e quindi pronti a giocarsi il match senza troppi patemi. La partita dello stadio Tardini sarà diretta da Giacomelli, con la collaborazione dei due guardalinee Citro e Cariolato. La Rocca sarà il quarto uomo, infine Peruzzo e Bruno i due arbitri di porta.

Con 51 punti ottenuti da inizio stagione, il Parma occupa la nona posizione in classifica, ma la graduatoria è davvero “corta” e il sesto posto, che significa preliminari di Europa League, dista una sola lunghezza, ed è attualmente delimitato dal tridente Torino, Lazio, Hellas Verona. Donadoni si attende una risposta dai suoi giocatori dopo la bruciante sconfitta dello scorso weekend contro il Cagliari, a cominciare da Cassano, miglior marcatore dei gialloblu con 11 centri stagionali. FantAntonio è anche il miglior assistman della squadra, con 5 passaggi vincenti al pari di Biabiany, Parolo e Cassani. Nei tiri dentro la porta spicca invece Parolo, con 67 tentativi da agosto ad oggi. Nelle statistiche di squadra il Parma registra un interessante 52% di possesso palla, e un altrettante positivo 50,1% di indice di pericolosità. Bene anche la percentuale di passaggi riusciti con il 65,6%. Per quanto riguarda le formazioni, Donadoni dovrà fare a meno di Felipe, squalificato per tre giornate dopo Cagliari. Assenti anche i soliti Vergara e Pozzi. Ipotizzabile un 4-3-3 con il falso nueve Biabiany, Cassano, Palladino. A centrocampo, Gargano in regia spalleggiato da Parolo e dal giovane Acquah.

Senza dubbio positiva la stagione della Sampdoria. Il club blucerchiato ha saputo rialzarsi dopo un inizio difficoltoso ed ora si trova al dodicesimo posto in classifica, a quota 44 punti e salvo da diverse giornate. Un campionato importante merito della sterzata che ha saputo dare Sinisa Mihajlovic, ma anche delle prove dei singoli, a cominciare dal brasiliano Eder, capocannoniere della Samp con 10 gol, seguito da vicino dal talento Gabbiadini, capace di segnare 8 reti da inizio stagione ad oggi. Il giovane in comproprietà con la Juventus è anche il miglior tiratore della squadra con ben 111 tentativi, mentre negli assist si rivede Eder, che con 4 passaggi vincenti è il migliore in questa speciale categoria. Nelle statistiche di squadra la Samp segna un 48% di possesso palla, un 61,9% di passaggi riusciti e un 46,2% di indice di pericolosità. Domani pomeriggio Mihajlovic dovrà a fare a meno del solito infortunato Obiang e dello squalificato Mustafi. Probabile un 4-3-3 con Maxi Lopez favorito su Okaka per un posto da titolare in mezzo all’attacco.