BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Italia-Irlanda: le ultime novità (amichevole internazionale)

Probabili formazioni Italia Irlanda: le notizie, le dichiarazioni e le scelte di Prandelli e O'Neill per l'amichevole internazionale di Londra, per gli Azzurri preparazione ai Mondiali 2014

Mario Balotelli segna contro l'Irlanda all'Europeo 2012 (Infophoto) Mario Balotelli segna contro l'Irlanda all'Europeo 2012 (Infophoto)

Alle ore 20.45 di stasera si gioca Italia-Irlanda, prima amichevole di avvicinamento ai Mondiali 2014 e ultima occasione per il c.t. Cesare Prandelli per visionare tutti i giocatori prima di diramare la lista definitiva dei 23: ecco perché la partita del Craven Cottage di Londra, abitualmente casa del Fulham, è una sfida da seguire con grande attenzione. La tradizione dell'Italia in questo genere di partite di solito non è molto buona, ma le motivazioni che spingeranno quei giocatori che sono ancora in corsa per un posto fra gli eletti dovrebbero dare una bella spinta alla squadra azzurra. Andiamo allora a vedere le probabili formazioni dell'amichevole Italia-Irlanda, che poi di fatto sono già sicure, salvo sorprese o imprevisti dell'ultima ora. arbitro sarà l'inglese Oliver.

Cesare Prandelli ha parlato così alla vigilia della partita: "Un test per valutare i giocatori sotto osservazione, in particolare a proposito del recupero dopo la gara. Abbiamo più di un’idea e voglio provare una coppia diversa da Pirlo-Verratti. Rossi ha superato tutti i test fisici, dunque non è più un giocatore a rischio: a questo punto più che la sua durata voglio testare la tenuta, vedere se ha superato la paura di accettare la pressione fisica, i contrasti fisici, perché certi movimenti a questo punto vanno affrontati. Ma sono sicuro che giocherà una grande gara: per lui sarà come giocare la prima partita del Mondiale, più che una semplice amichevole. Dovremo rispondere anche fisicamente alla fisicità di una squadra come l’Irlanda. I dubbi che ho ancora me li tengo per me, il giorno dopo comunicherò i 23, e a quel punto dovrò svolgere il compito più difficile del mio ruolo: dire senza bluff a chi non verrà che non si tratta di una bocciatura, ma di scelte tecniche funzionali a certe idee tattiche. Non solo per scaramanzia, mi aspetto un risultato negativo: mi interessa molto di più esaminare gli aspetti caratteriali e di squadra, è nelle difficoltà che valuti meglio certe cose e di sicuro tutto il lavoro che stiamo facendo non è finalizzato alle due amichevoli premondiale". La curiosità è dunque soprattutto per la coppia Rossi-Immobile: Pepito deve dare le risposte che chiede il c.t., il capocannoniere (già certo di un posto) punta a scalare ancora la gerarchia, in cerca di una maglia da titolare. Molto interessante anche Verratti trequartista del 4-3-1-2, davanti al trio Marchisio-Thiago Motta-Montolivo, tre certezze che però proveranno a giocare senza Pirlo e De Rossi. In difesa, riflettori su Darmian che si gioca tutto (o quasi) in una notte: a Londra può staccare il biglietto per il Brasile, ma dovrà dimostrare di non tremare davanti al traguardo.

La Nazionale irlandese allenata da Martin O'Neill, ex Aston Villa e Celtic, è stata scelta dall'Italia come avversario per la sua fisicità e le sue caratteristiche di squadra britannica (in senso geografico), molto simile quindi all'Inghilterra che affronteremo il prossimo 14 giugno nella prima partita del girone. L'Irlanda non parteciperà a Brasile 2014, eliminata nel girone chiuso al quarto posto dietro Germania, Svezia e Austria. L'Irlanda rappresenta comunque un bel test per gli azzurri: O'Neill la manda in campo con un 4-4-1-1 nel quale la punta centrale è Shane Long, centravanti con tanta esperienza in Premier League (gioca nell'Hull City). L'esterno James McClean ha tanta inventiva e velocità: sarà il banco di prova decisivo per Darmian, che lo affronterà sulla sua fascia. Il centrocampo è solido con la presenza della coppia centrale Wilson-Whelan, il punto debole sta certamente nella difesa che non è particolarmente veloce; può contare però sulla spinta dell'esterno di sinistra Stephen Ward.