BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

ATP Monaco 2014/ Tennis news, Fabio Fognini perde la finale contro Klizan

Tennis news ATP Monaco 2014, Fabio Fognini sconfitto in finale da Klizan: dopo aver nettamente vinto il primo set il sanremese si scioglie, si innervosisce e lascia il titolo allo slovacco

Fabio Fognini, 26 anni, due titoli ATP in carrieraFabio Fognini, 26 anni, due titoli ATP in carriera

Per Martin Klizan essersi trovato di fronte Fabio Fognini nella finale del torneo di Monaco (BMW Open, categoria ATP 250 su terra rossa) deve essere stato un buon presagio: l'unico titolo della carriera lo aveva conquistato, a San Pietroburgo due anni fa, sconfiggendo proprio il sanremese in finale. Così è stato anche oggi: lo slovacco porta a casa il trofeo vincendo , realizzando l'upset degli upset. Arrivava dalle qualificazioni e ha battuto la testa di serie numero 1. Fognini aveva sempre vinto contro Klizan negli altri precedenti (tre), ma questa volta la Germania non è stata benevola: qui Fabio aveva trionfato nei due unici titoli ATP (Stoccarda e Amburgo), qui ha perso quella che forse era la finale più alla sua portata. Soprattutto dopo aver stravinto il primo set; eppure il sanremese si è distratto come ormai troppo spesso gli accade, ha lasciato volar via Klizan sul 3-0 set secondo set senza più riprenderlo, stesso copione nel terzo con uno 0-4 che ha pesato come un macigno e lo ha reso nervoso, con tanto di punto di penalità per aver lanciato due volte la racchetta. "Non sono contento di come ho giocato, la giornata pazzesca ce l'ha avuta lui e non io" ha detto Fognini dopo la partita. "Spero che ora Martin si senta un po' meglio". Riferimento ironico a quanto avvenuto al termine del primo set, quando Klizan ha chiamato il fisioterapista e poi è volato negli spogliatoi riuscendone un altro giocatore. Certo, la polemica ci può stare ma un tennista che ambisce alla Top Ten deve essere superiore anche a questi mezzi, che invece lo slovacco ha sfruttato appieno. Ad ogni modo Fabio lascia la Germania con una piccola soddisfazione: da domani sarà ancora numero 14 del ranking ATP. 

© Riproduzione Riservata.