BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Chievo-Torino (0-1): i voti della partita (Serie A, 36^giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(INFOPHOTO)  (INFOPHOTO)

LE PAGELLE DI CHIEVO-TORINO 0-1 (SERIE A 2013-2014, 36^GIORNATA): I VOTI DELLA PARTITA - Nel giorno del 65° anniversario della tragedia di Superga, il Torino vince al Bentegodi grazie ad un’autorete di Sardo al 54’. Con questo risultato i granata consolidano il sesto posto che vale l’accesso all’Europa League. VOTO PARTITA 5: partita caratterizzata da pochissime emozioni in un pomeriggio caldo forse subito particolarmente dai 22 protagonisti in campo. Nella prima frazione sono degni di nota solo due episodi dubbi contro il Torino a cui viene negato un gol e non concesso un rigore che tuttavia sembra netto. Nella ripresa, il vantaggio al 54’ regalato dall’autorete di Sardo chiude virtualmente e in largo anticipo il match, sopratutto per via dell’atteggiamento rinunciatario del Chievo che, al 60’, è perfino costretto a giocare in 10 uomini per la stupida espulsione cercata da Pellissier, subentrato in campo da soli 5 minuti. Il Torino avrebbe l’opportunità di chiudere definitivamente la gara ma sbaglia il tocco finale in un paio di occasioni.
VOTO CHIEVO 4: squadra con pochissima pericolosità offensiva a causa di un gioco poco organizzato e di una motivazione non sufficiente. In tutta la partita va al tiro solo 6 volte di cui una sola nello specchio difeso da Padelli. Dopo aver concesso il vantaggio agli avversari avrebbe più di 30 minuti per pareggiare almeno i conti ma non riesce mai ad accelerare le operazioni nella metà campo granata. Sarà dura salvarsi con un atteggiamento simile, soprattuto se dietro ai clivensi ci sono squadre come il Catania che riescono a compiere imprese come quella di oggi pomeriggio: 4-1 contro la Roma. CLICCA QUI PER LE PAGELLE DEL CHIEVO
VOTO TORINO 7
: gioca un primo tempo guardingo concedendo poco o nulla al Chievo, in avvio di ripresa aumenta il numero di giri e al 54’ riesce a trovare un fortunoso vantaggio. La squadra di Ventura è brava a costruire la partita sull’autorete di Sardo e sfruttando un possesso palla tattico sfianca gli avversari fino al 90’. CLICCA QUI PER LE PAGELLE DEL TORINO
VOTO ARBITRO (Celi) 5
: due episodi dubbi macchiano una prestazione altrimenti più che sufficiente: il gol annullato a Immobile al 32’ e il tocco di braccio di Dainelli pochi minuti dopo.

LE PAGELLE DI CHIEVO-TORINO (SERIE A 2013-2014, 36^GIORNATA): I VOTI DEL PRIMO TEMPO - Il parziale al Bentegodi di Verona tra Chievo e Torino è di 0-0 dopo i primo 45’. Nel giorno dell’anniversario della tragedia di Superga i Granata cercano punti chiese per rimanere agganciati al sogno Europa mentre per il Chievo di Corini è fondamentale racimolare qualche punto per rimanere in A anche la prossima stagione. Le due formazioni scendono in campo in modo speculare con un 3-5-2; nella squadra di casa Canini e Bernardini affiancano Dainelli in difesa, per il Toro formazione tipo con Kurtic insieme ad El Kaddouri e Vives in mezzo al campo.Sono pochissime le occasioni della prima frazione di gara, i minuti iniziali vedono una leggere supremazia di gioco dei clivensi che sfruttano due calci piazzati per presentarsi davanti a Padelli senza però ottenere grandi risultati. Lo sviluppo del gioco da parte di entrambe le squadre è particolarmente lento e prevedibile, soprattutto quello di marca granata: i calciatori di Ventura non trovando spazi nella metà campo avversaria continuano a fare un possesso sterile nella propria, affidandosi infine a lunghi lanci per per punte.Solo dopo la mezz’ora di gioco il match subisce un’accelerazione innescata dagli ospiti con la coppia Cerci-Immobile. La prima occasione nasce da una punizione sulla sinistra di Darmian, Agazzi in uscita non trattiene permettendo ad Immobile di calciare a rete a porta  vuota: gol tuttavia annullato per una dubbia carica sul portiere di casa e risultato che quindi rimane di 0-0. Qualche minuto dopo è Cerci a prendere iniziativa sulla destra, il suo cross entra in area e va a toccare il braccio troppo largo di Dainelli ma anche questa volta l’arbitro Celi sorvola non concedendo un rigore netto. Vigorose sono le proteste dei granata, in particolare quelle di Immobile che se la prende sia con il direttore di gara che con Dainelli facendolo innervosire. Negli ultimi 10’ del primo tempo c’è spazio per il tiro di Paoloschi dal limite che va a sfiorare il secondo palo e la sostituzione di Canini per Claiton.Il Toro deve accelerare le operazioni se vuole continuare a meritarsi il sesto posto visto il risultato di 1-0  del Parma contro la Sampdoria. MIGLIORE CHIEVO: GUANA 6,5. Molto pressing a centrocampo che lascia poco spazio di manovra alla mediana del Toro. PEGGIORE CHIEVO: DAINELLI 5. Troppo nervoso nella parte finale del primo tempo, si becca un giallo sacrosanto ma deve stare attento. MIGLIORE TORINO: DARMIAN 6,5. Buona presenza sulla corsia mancina, potrebbe essere uno dei giocatori chiave nella ripresa. PEGGIORE TORINO: EL KADDOURI 5,5. Non si intende molto con i compagni di attacco, potrebbe fare di più. (Giorgio Davico)


  PAG. SUCC. >