BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Udinese-Livorno (5-3): voti e tabellino (Serie A, 36^ giornata)

Foto InfophotoFoto Infophoto

Prende tre gol, ma su nessuno dei tre è davvero responsabile. Anzi, nel secondo tempo si industria anche per salvare il risultato. 

Bene nel primo tempo, ma il Livorno non esiste. Nella ripresa Siligardi lo pu8nta e lo mette in difficoltà.

Una volta perno della difesa, in questa stagione ha giocato sempre ma sofferto spesso. Come oggi: mai una sicurezza.

La sensazione è che si ingegni e si sforzi anche per i compagni; bene, ma non benissimo. 

Si era un po' perso per strada, oggi dimostra perchè lo cercano le big: spinge come un dannato e segna anche un nel gol. 

Altro giocatore che si ritrova nel finale: domina la mediana friulana, irretisce gli avversari, segna. Protagonista. 

Sotto il tiro della critica: bravo e instancabile, ma non è un regista. Vero, ma quello che sa fare lo rende importante; oggi anche nu assist. 

Fornisce l'assist a Di Natale ma per il resto non si vede quasi mai e gioca una partita in apnea. ()

Oggi fa un passo indietro rispetto alle ottime prestazioni che aveva messo in campo ultimamente. Resta un campionato estremamente positivo. 

E' l'uomo in più. Segna, fa segnare, corre per tre, ormai è perfettamente integrato nel gruppo. Probabilmente partirà: ennesima plusvalenza alle porte. (85' JADSON sv)

Segna due gol facili facili per uno come lui: 189 in Serie A, un numero impressionante per un campione che potrebbe non smettere qui. Però, ci mette anche l'errore dal dischetto. 

( Entra per l'ovazione a Totò, non si nota mai).

All. GUIDOLIN 7 Finalmente ecco l'Udinese che voleva. Corre, gioca di prima, segna, si muove senza palla. Peccato che quest'anno si sia vista poche volte: il veneto resta un ottimo allenatore, ma deve smussare qualche angolo ed essere più ambizioso.