BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni / Fiorentina-Sassuolo: ecco le novità. Gli assenti (Serie A, 36^ giornata)

Pubblicazione:lunedì 5 maggio 2014 - Ultimo aggiornamento:martedì 6 maggio 2014, 16.06

Foto Infophoto Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI FIORENTINA-SASSUOLO: MATRI TITOLARE, GIUSEPPE ROSSI IN PANCHINA (SERIE A 2013-2014, 36^ GIORNATA) - Domani sera alle ore 19 si gioca uno dei due posticipi del martedi, che chiuderanno la 36^ giornata del campionato di Serie A 2013-2014: all'Artemio Franchi è di scena Fiorentina-Sassuolo. Una partita che vale poco per i viola, certi della partecipazione in Europa League la prossima stagione e ormai fuori dai giochi per la corsa al terzo posto; significa invece tantissimo per il Sassuolo, che intravede nuovamente uno spiraglio per la salvezza. Si ritrovano da avversari Montella e Di Francesco, che nel 2001 hanno vinto insieme lo scudetto con la maglia della Roma. Arbitra Tagliavento. 

QUI FIORENTINA - Nove vittorie, tre pareggi e cinque sconfitte per la Fiorentina in casa: un bilancio senza dubbio positivo, ma ci si mangia le mani se si pensa che in trasferta i viola hanno addirittura centrato un punto in più (pur con una partita in meno). Le occasioni perse sono tante: lo scorso anno i toscani si erano maledetti per la sconfitta interna contro il Pescara che alla fine era costata il terzo posto, questa volta devono dire addio alla Champions League a causa dei pareggi contro Parma e Cagliari che, a inizio stagione, hanno tolto punti preziosissimi. Gli infortuni di Mario Gomez e Giuseppe Rossi (tornato disponibile e in campo nella finale di Coppa Italia) hanno tolto smalto offensivo a una squadra che ha il miglior possesso palla e la più alta supremazia territoriale del campionato ma è nona per tiri nello specchio della porta e quinta per pericolosità, a conferma del fatto che se giochi senza prime punte in grado di segnare è difficile ottenere i risultati. Per la partita di domani sera comunque tornerà a disposizione Cuadrado che ha saltato la partita di sabato sera, Pepito sarà ancora in panchina e con tutta probabilità ci sarà Matri in attacco. A centrocampo Pizarro e Borja Valero dovrebbero farcela.

QUI SASSUOLO - Per il Sassuolo questa partita è diventata fondamentale. Le sconfitte di Livorno e Chievo e il pareggio del Bologna impongono ai neroverdi di provarci fino all'ultimo: certo l'impegno non è dei più semplici, ma il miracolo è possibile. La squadra ha dimostrato in questo campionato di saper giocare a calcio: è quindicesima per possesso palla, quattordicesima per tiri nello specchio della porta, tredicesima per supremazia territoriale. Numeri che sono superiori anche a formazioni che lottano per altri traguardi (vedi il Verona), la differenza la fa la difesa che è una delle peggiori del campionato e ha incassato 65 gol, di cui 37 in casa a conferma di un atteggiamento spesso spregiudicato che non ha pagato dividendi. La strada però è quella giusta: meglio perdere avendoci provato che retrocedere comunque ma avendo sempre mostrato un atteggiamento di timore e di rinuncia. Di Francesco deve rinunciare a Sanabria e Manfredini, ed è squalificato Magnanelli; torna però Berardi dalla squalifica, in mezzo al campo ci sono Brighi e Biondini con la probabile conferma di Chibsah che ha fatto molto bene in questa stagione. Davanti dovrebbero giocare Zaza e Nicola Sansone.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.