BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Calciomercato Fair Play finanziario/ News, Bellinazzo: Inter, Roma, PSG e Manchester City: punizioni e rischi (esclusiva)

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Nelle ultime due stagioni e soprattutto l'anno scorso Sabatini ha fatto un'impresa, ottenendo sia il rafforzamento della squadra che l'utile a bilancio. Già a gennaio la Roma ha impostato un calciomercato diverso, acquistando giocatori giovani meno di nome e più di prospettiva. Il bilancio 2014 della società si chiuderà comunque con un rosso consistente, mentre quello del 2013 ha registrato un passivo di circa 50 milioni; anche per questo è inevitabile pensare ad una cessione di rilievo e ad operazioni in entrata di un certo tipo, come i prestiti con diritto di riscatto di cui sopra. 
Perché Real Madrid e Barcellona, che nell'ultima estate hanno speso tantissimo, non rischiano niente? Perché registrano fatturati di circa 500 milioni di euro, soprattutto negli ultimi anni producono utili clamorosi: il Real Madrid per circa 500 milioni, il Barcellona per circa 480. Hanno anche concluso cessioni rilevanti e non solo acquisti, ma in sostanza oggi sono club economicamente sani, la storia dei prestiti dalle banche si riferisce ad anni passati. I fatturati delle nostre squadre valgono anche meno della metà.
Realisticamente in quanti anni le società italiane potrebbero registrare utili positivi? Dieci anni fa la situazione era quasi invertita, Real Madrid e Barcellona fatturavano per circa 120-130 milioni di euro. Negli anni sono riuscite a quadruplicare i propri ricavi; per colmare il gap attuale le squadra italiane impiegheranno un tempo dai cinque ai dieci anni, cercando di attualizzare i progetti di cui si parla tanto in questo periodo. Nuovi stadi di proprietà, internazionalizzazione dei marchi e sviluppo di politiche economiche più redditizie: la strada è lunga ma ci si potrà arrivare.

(Carlo Necchi)

© Riproduzione Riservata.