BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PROBABILI FORMAZIONI / Cesena-Modena: le ultime novità (Serie B, ritorno semifinale playoff)

Probabili formazioni Cesena Modena: le ultime novità sulla partita dello stadio Manuzzi. Si gioca alle ore 18: all'andata è finita 1-0 per i bianconeri, vicini alla finale playoff di Serie B

I tifosi del Cesena aspettano la grande partita I tifosi del Cesena aspettano la grande partita

Alle ore 18 di oggi pomeriggio agli ordini dell'arbitro Leonardo Baracani si gioca Cesena-Modena, partita valida per il ritorno della semifinale dei playoff di Serie B 2013-2014. All'andata è finita 1-0 per i bianconeri grazie al gol di Guido Marilungo; questo significa che alla squadra di Pierpaolo Bisoli basterà anche solo perdere con un gol di scarto in virtù del miglior posizionamento in classifica ottenuto in stagione regolare (quarto posto contro quinto del Modena). I romagnoli mancano alla Serie A dal 2012, i gialloblu dal 2004. 

Pierpaolo Bisoli, che ha già conosciuto la promozione in Serie A con il Cesena, ancora una volta deve fare a meno di Ingegneri che non ha recuperato, ma sono stati convocati Succi, Consolini e Garritano che non c'erano al Braglia. Il mister dei romagnoli effettuerà un cambio a centrocampo: fuori lo squalificato Gagliardini e dentro Manuel Coppola, che a sua volta era stato fermato dal Giudice Sportivo la scorsa domenica. Dubbi per quanto riguarda la porta: Coser si è infortunato appena prima della partita di andata, dovrebbe farcela ma nel caso è pronto Agliardi. Confermato il 4-3-3, ma con tutta probabilità Succi che non è al meglio partirà soltanto dalla panchina; al centro del reparto è confermato Marilungo con D'Alessadro e Defrel sulle corsie, quindi lo stesso tridente della partita di andata. Di fatto dunque la squadra cambia soltanto in mediana. "Non sarà una partita facile" ha commentato Bisoli "non ci dobbiamo cullare sul risultato dell'andata e pensare di essere già in finale. Dovremo unire tutte le nostre forze fisiche e mentali"

Walter Novellino è convinto: "Faremo una grande partita". Ma lui stesso non sarà in panchina: l'espulsione rimediata tre giorni fa comporta la squalifica e dunque a guidare la squadra sarà il suo vice Giuseppe Degradi. Anche in questo caso ci saranno pochi cambi: la notizia certamente più importante è quella legata al recupero di Pablo Granoche e della condizione ritrovata da Khouma Babacar. Entrambi saranno in campo dal primo minuto, il sacrificato dunque sarà Mazzarani che al Braglia aveva giocato in appoggio alla prima punta e qui invece sarà in panchina come riserva di lusso, pronto a cambiare l'inerzia della partita nel secondo tempo. Sempre indisponibile Rizzo, la formazione di fatto non cambia; l'unico dubbio sembra riguardare le corsie dove Manfrin potrebbe essere spostato, chiamando quindi l'avanzamento in mediana di Garofalo. In questo modo però rimarrebbe fuori Signori che ha segnato il gol vittoria contro lo Spezia, dunque la soluzione più probabile è che sia confermata la formazione base. Di sicuro Cionek e Zoboli saranno i due centrali a protezione di Pinsoglio, sulla destra agirà Gozzi. Possibili sorprese dalla panchina sono Burrai, che all'andata ha centrato la traversa, e Doudou Mangni pronto per il secondo tempo se le cose dovessero mettersi male.