BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Settecolli 2014/ Streaming video e diretta tv, come seguire l'evento (nuoto, prima giornata)

Settecolli 2014 streaming video e diretta tv, come seguire la prima giornata dell'evento: il nuoto arriva al Foro Italico, c'è Federica Pellegrini che si sfida con Ranomi Kromowidjodjo

Federica Pellegrini, 25 anni (Infophoto) Federica Pellegrini, 25 anni (Infophoto)

Inizia oggi il Settecolli 2014, manifestazione di nuoto che è giunta alla cinquantunesima edizione. Le gare vanno in scena nel prestigioso e affascinante teatro del Foro Italico: si sa, con la cornice di Roma in pochi possono competere. Potrete seguire questo evento dalle 9 alle 17 su Rai Sport 2, che trovate al canale 58 del digitale terrestre ma anche al 228 del pacchetto Sky; lo streaming video è disponibile sul sito della Rai, www.rai.tv. Da non perdere anche gli aggiornamenti dei social network: su Twitter c'è la pagina ufficiale @FINOfficial_. La grande attesa è per Federica Pellegrini: la veneziana in questi due giorni si cimenterà in gare che le appartengono poco, ovvero i 50 stile libero che non affronta da 10 anni (come anche lei ha sottolineato in maniera divertita), i 100 e i 200 dorso, cioè la nuova specialità sulla quale Fede si concentra provando a insidiare le migliori. Ma è chiaro che la mente sia già ad agosto (dal 13 al 24), quando a Berlino ci saranno gli Europei: anzi, qui la Federnuoto valuterà gli atleti cercando di capire chi sarà abile arruolato per la Germania. La Pellegrini ovviamente a Berlino si cimenterà in quelle che sono le sue gare, in particolare nei 400 stile libero di cui detiene ancora il record del mondo; qui dovrà guadarsi da Camille Muffat e Sarah Sjostrom e, più in là, dal fenomeno Katie Ledecky che sta provando a prenderle il primato ma, arrivando da gare di lunghezza e resistenza (1500 e 800) avrà qualche problema nell'adattarsi. Ma oggi gli occhi sono tutti sui 50 stile libero: oltre alla Sjostrom le grandi avversarie di Federica sono le due olandesi Ranomi Kromowidjodjo, campionessa iridata lo scorso anno a Barcellona e che ha già lanciato la sfida ("è bellissimo nuotare contro di lei, ci vediamo in finale"), e Femke Heemskerk. Da tenere d'occhio anche Gregorio Paltrinieri: oggi si cimenta negli 800 metri, distanza che a Barcellona lo aveva visto al sesto posto (mentre era stato medaglia di bronzo nei 1500). Altro nome di prestigio giunto a Roma è quello di Katinka Hosszu, oro nei 200 e 400 misti ai Mondiali (e bronzo nei 200 metri farfalla): anche lei farà i 50 stile libero ma è decisamente più temibile nelle gare miste.

© Riproduzione Riservata.