BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PROBABILI FORMAZIONI / Argentina vs Bosnia: le ultime novità (Mondiali Brasile 2014, girone F)

Leo Messi con Sergio Aguero (Infophoto) Leo Messi con Sergio Aguero (Infophoto)

 Argentina-Bosnia è una delle partite più attese di questo primo turno Mondiale. Attesa perchè rappresenta il debutto alla competizione di Lionel Messi, ma anche perchè la Bosnia è considerata una delle possibili sorprese sorrette dalla qualità di Pjanic e Dzeko. Fischio di inizio alla mezzanotte italiana di domenica nel prestigiosissimo palcoscenico dello stadio Maracanà di Rio de Janeiro, che sarà teatro anche della finale fra circa un mese. Argentina-Bosnia anticipa di quasi 24 ore l'altra partita del girone, che sarà domani e metterà di fronte Iran-Nigeria. I sudamericani sono arrivati al Mondiale vincendo il girone unico sudamericano, mentre la nazionale di Susic è arrivata a pari punti con la Grecia nel suo girone eliminatorio europeo, ma è dovuta passare attraverso i playoff: ostacolo superato, per il debutto assoluto nel torneo iridato. Eccovi adesso le probabili formazioni e le notizie alla vigilia della partita su Argentina-Bosnia.

La squadra di Sabella si affida a un 4-2-3-1 d'attacco, e non potrebbe essere altrimenti vista la tantissima qualità disponibile nel reparto offensivo della Seleccion Albiceleste. Romero tra i pali sarà protetto da una linea a quattro formata da Zabaleta, Fernandez, Garay e Rojo: non è la difesa il reparto migliore. A centrocampo faranno filtro Gago e Mascherano, che dovranno sorreggere quelle che sono a tutti gli effetti quattro punte. Infatti sulla trequarti ecco Aguero-Messi-Di Maria: agiranno dietro a Higuain che era in dubbio, ma dovrebbe farcela. Un reparto offensivo senza confronti a livello mondiale, per cercare di vincere il titolo in casa dei grandi nemici calcistici brasiliani.

Data per spacciata da molti, ma non da chi ha visto quanto giochi bene la nazionale di Susic. In difesa c'è una linea di grande spessore formata da Vrsajevic, Bicakcic, Spahic, Salihovic con tra i pali Begovic. A centrocampo le qualità di Misimovic e del laziale Lulic sono comandate da quello che è il vero regista e pericolo numero uno per tutti gli avversari, cioè il romanista Pjanic. Davanti la coppia formata da Ibisevic e Dzeko fa paura. Insomma, contro l'Argentina magari non sarà facile, ma questa Bosnia sarà comunque un avversario scomodo per chiunque.

© Riproduzione Riservata.