BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI / Argentina vs Bosnia: le ultime novità (Mondiali Brasile 2014, girone F)

Probabili formazioni Argentina-Bosnia, Mondiali Brasile 2014: le ultime novità sui titolari e le scelte dei due allenatori in vista della partita del girone F della Coppa del Mondo

Leo Messi con Sergio Aguero (Infophoto)Leo Messi con Sergio Aguero (Infophoto)

Argentina-Bosnia inaugura il gruppo F della Coppa del Mondo 2014: si gioca al Maracanà di Rio de Janeiro e dunque sono i rivali storici del Brasile a mettere il primo piede in campo nel tempio magico dei verdeoro, quello che ospiterà la finale. Grande attesa per l'Albiceleste: per il luogo che ospita i Mondiali, perchè i fallimenti recenti sono tanti e perchè nelle sue fila c'è il giocatore più forte al mondo, o almeno quello che ha dominato la scena negli ultimi cinque anni. Ma la Bosnia non va sottovalutata: è l'unica esordiente alla fase finale del Mondiale ma ha tantissimo talento dalla cintola in su, perciò potrebbe anche stupire tutti. Arbitra Aguilar, di El Salvador. 

Le polemiche per le convocazioni di Alejandro Sabella hanno agitato i giorni precedenti questa partita: dalla mancata chiamata di Carlos Tevez ad alcune scelte che hanno fatto storcere il naso alla stampa e ai tifosi. Ma adesso ci siamo, e il CT ha scelto il 3-5-2: un modo per coprirsi ma ripartire con la qualità e il tocco dei suoi centrocampisti, che partendo da dietro possono avere più spazio per le loro folate offensive. Dunque niente Gonzalo Higuain: si parte con la coppia di piccoli composta da Sergio Aguero e Leo Messi, alle loro spalle non un trequartista ma la scelta di Maxi Rodriguez e Di Maria in linea però con Mascherano, che in Nazionale riprende il suo ruolo di volante. Ai lati Zabaleta e Marcos Rojo: non in difesa ma già sulla linea mediana e la sensazione che nella fase difensiva sarà più che altro Mascherano ad abbassarsi tra i centrali per formare la linea. Basanta-Fernandez-Garay è la scelta di Sabella, davanti a Romero: sulla difesa permangono tanti punti di domanda. 

I nomi ci sono: Higuain sarebbe titolare ovunque ed è chiaro che avere a disposizione un attaccante del genere non può che essere un vantaggio e un grande lusso per Sabella. Il resto però non dà così tanto affidamento: certamente Lavezzi è un'arma utilissima per contropiede e folate offensive, e anche Ricky Alvarez può dare il suo contributo perchè ha un grande sinistro e tanta qualità. Fernando Gago però arriva da una stagione difficile ed è acciaccato, Lucas Biglia è stato positivo nella Lazio ma non è di primissimo livello e Demichelis-Campagnaro sono logori e in particolare il secondo è stato poco utilizzato nel suo club. Dunque, forse non è una delle migliori Argentine della storia per profondità della rosa e soluzioni, ma certo ha le qualità per sfondare.

Non ce la fa Rodrigo Palacio: l'attaccante dell'Inter si è infortunato nel corso dell'amichevole contro Trinidad e Tobago, negli ultimi giorni si è allenato a parte e sta provando a bruciare i tempi per essere a disposizione di Sabella per la prossima partita.