BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Brasile-Messico (0-0): i voti della partita (Coppa del Mondo 2014. girone A)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Brasile

JULIO CESAR 6,5: Il portiere ex Inter non è sicuramente quello di un tempo, ma stasera compie buone parate cercando anche di riportare all’ordine la retroguardia.

DANI ALVES 6: Nel primo tempo sforna buoni cross dalla destra, come per Neymar che sfiora il gol di testa. Dietro invece fatica di più nel contenere le accelerazioni di Layun.

THIAGO SILVA 6.5: il Messico è spesso pericoloso ma solo su tiri da fuori, perchè Thiago e il suo compagno ergono una diga insuperabile. Sempre preciso sugli anticipi tranne negli ultimi minuti quando atterra Hernandez al limite dell’area regalando una buona opportunità agli avversari.

DAVID LUIZ 7: Assolutamente perfetto nel gioco aereo. Stasera riesce ad essere più impeccabile del compagno. E non è cosa facile.

MARCELO 6: Dopo l’autogol contro la Croazia, disputa una buona gara in copertura. Ma da lui ci si aspetta molta più corsa in fase offensiva.

LUIZ GUSTAVO 6: Prezioso in fase di interdizione grazie alla sua grinta e corsa.

PAULINHO 5: Non riesce ad orchestrare nel migliore dei modi le azioni verdeoro. Ogni tanto prova ad inserirsi tra le linee ma viene sempre fermato.

OSCAR 5.5: Parte da sinistra e non da destra, soffrendo la nuova posizione. Non è certamente l’Oscar dell’esordio. (39′ s.t. WILLIAN s.v.).

RAMIRES 5: Totalmente fuori dagli schemi di Scolari. Si nota solo a fine primo tempo quando viene ammonito. Il ct allora decide giustamente di non farlo rientrare in campo nella ripresa. (1′ s.t. BERNARD 6: Riesce a dare più qualità in campo con qualche buon filtrante).

FRED 4,5: La Selecao ha bisogno di un vero attaccante e anche stasera non lo trova nel calciatore del Fluminense. Troppo spesso in posizione di fuorigioco, non trova mai gli spazi per poter impensierire il portiere avversario. (23′ s.t. Jo 6: Difficile fare peggio di Fred. Lui prova ad essere pericoloso con qualche buon movimento al limite del fuorigioco. Peccato per il diagonale da buona posizione mandato a lato).

NEYMAR 6.5: Ancora una volta è lui il migliore dei suoi. È l’unico a rendersi davvero pericoloso con le sue accelerazioni brucianti. Ochoa gli nega il gol in due occasioni.

(Federico Montanaro)


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >