BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

VIDEO / Australia-Olanda 2-3 (Coppa del Mondo 2014, girone B): gol, sintesi e highlights. La cronaca della Gialappa's Band

Video Australia-Olanda 2-3, i gol della partita: all'Estadio Beira-Rio di Porto Alegre i Tulipani faticano più del previsto per battere i Canguri nel girone B della Coppa del Mondo 2014

Daley Blind (sinistra), 24 anni e Mark Bresciano, 34 (INFOPHOTO) Daley Blind (sinistra), 24 anni e Mark Bresciano, 34 (INFOPHOTO)

In diretta su RTL è andata in onda la radiocronaca come sempre molto divertente della Gialappa’s band della gara valida per il Gruppo B dei Mondiali di calcio in Brasile e che ha visto l’Australia sfidare l'Olanda di Luis Van Gaal. In studio ci sono oltre al trio di commentatori anche due ospiti: una bella ragazza olandese di nome Helena che ha frequentato il Liceo Linguistico e ora studio Management a Milano e l’australiano Chris. Come sempre in attesa del calcio d’inizio si scherza sugli ospiti e in particolare con Chris che racconta di come sia diventato fondamentale per vivere in Australia sapere parlare in altre lingue come il cinese e l’italiano. La Gialappa’s prende a volo l’occasione e su invito anche dei telespettatori con messaggi su Twitter, chiedono a Chris di dire un paio di frasi al fine di appurare che non sia un cinese. Mentre la partita ha inizio con un ritmo abbastanza blando e in particolare con l’Olanda che sembra poco vogliosa di fare gioco tant’è che più volte si chiedono se i vari Robben e Snejider siano scesi in campo, la Gialappa’s sottolinea la bellezza di Helena postandone una foto su Facebook e rimarcando come i tecnici della radio per avvicinarla fingano continuamente che ci siano dei problemi con il microfono. Quindi si parla di una tradizione iraniana secondo la quale un uomo possa avere fino a quattro donne in maniera definitiva sposandole e poi un numero infinito di spose per un tempo determinato che va da un minimo di un minuto fino a un massimo di 99 anni. Helena si dice pronta per un matrimonio della durata di 90 minuti e fioccano mail e messaggi da Twitter di uomini che si propongono. Passando alla cronaca del match da parte della Gialappa’s ci sono alcune divertenti annotazioni come il fatto che Robben corra, Cahill dopo essere stato trattenuto per la maglia mostri il colletto per far capire all’arbitro come non gli piaccia e come lo steso Robben cada a terra goffamente per mandare un bacio proprio alla bella Helena. All’improvviso si accende la partita con l’Olanda che passa in vantaggio con un contropiede a detta della Gialappa’s 3 contro 1 con rete di Robben a cui Helena manda un saluto in diretta. Passa poco più di un minuto con una grandissimo tiro di Cahill che ricorda un famoso goal messo a segno da Van Basten nel corso degli Europei del 1988. A un certo punto, la Gialappa’s fa presente come stiano arrivando in redazione una marea di messaggi che pongono dei dubbi sul fatto che Chris sia effettivamente australiano per via della cadenza della sua voce costringendo simpaticamente la stessa Gialappa’s a pubblicare dal profilo Facebook una foto che ritrae Chris. Carlo fa notare che i giocatori dell’Olanda si siano infuriati per l’immediato pareggio dell’Australia per cui dice a Chris che sarebbe stato molto meglio mettere a segno il gol del pareggio al novantesimo minuto. Tuttavia dopo un fase in cui l’Olanda pareva mostrare maggiore voglia e pressione, viene fuori l’Australia e in particolar modo Mark Bresciano che sfiora in almeno due occasioni il sorpasso. Nel frattempo per par condicio nei confronti di Chris arriva una proposta di matrimonio per lui da parte però di un uomo. Un altro telespettatore pone a Chris pone la domanda in considerazione del verso dell’acqua inverso nell’emisfero sud, se avviene lo stesso con il pallone. Ne nasce una discussione che tira in ballo la legge di Coriolis con la divertente versione che sia stata questa legge a impedire ad Alex Del Piero di continuare a giocare in Australia. Arrivano altri divertenti messaggi per Helena con un uomo che si dice pronto a farsi capelli in stile Paletta per convincere la ragazza a sposarlo. Divertente anche il messaggio lasciato da un uomo che dice di aver inserito come sveglia del cellulare della moglie il famoso Trullallà dell’altra puntata. Intanto la partita va avanti con l’Australia che trova il gol del 2-1 su calcio di rigore con Jedinak con l’immediato pareggio di Van Persie sulla cui conclusione non pare essere incolpevole il portiere dell’Australia che infatti viene bersagliato dalla Giallapa’s. Rete poi del 3-2 da parte dell’Olanda con Depay. Nel finale divertente la notizia della pornostar cilena con le 16 ore consecutive che secondo la Gialappa’s siano il motivo della felicità dei tifosi dell’Australia nonostante la sconfitta. 

Non deve trarre in inganno la prevedibile vittoria dell'Olanda (3-2), in una partita che l'Australia ha giocato bene e che meritava almeno di pareggiare. Lo dicono i dati che vedono spesso gli orange prevalere, ma non dimostrano una supremazia territoriale. Ne è l'esempio il possesso di palla, 52% per l'Olanda e 48% per l'Australia. La squadra di Van Gaal ha tirato 15 volte, 14 in porta, mentre Cahill e company hanno tirato 10 volte, 5 nello specchio. Sono andati più dalla bandierina del calcio d'angolo però gli australiani, 3 a 2. Partita che è passata senza troppi interventi fallosi, sono solo due i cartellini gialli (uno per parte). 

Australia-Olanda si è conclusa con il risultato finale di 2-3 e proietta i Tulipani in testa alla classifica del girone A della Coppa del Mondo 2014, in attesa dell'altra partita della seconda giornata tra Spagna e Cile. I marcatori: al 20' l'Olanda si è portata in vantaggio con un bel diagonale di Arjen Robben ma un minuto dopo l'Australia ha immediatamente pareggiato grazie ad un capolavoro di Tim Cahill, autore di una sventola di clamorosa perfezione col sinistro. Nel secondo tempo i Canguri si sono partiti sorprendentemente in vantaggio al 54' con un calcio di rigore realizzato dal capitano Mile Jedinac, e concesso per fallo di mano di Daryl Janmaat. Ma la nazionale arancione è riuscita a rimettere la testa avanti: prima con Robin Van Persie che ha colpito di sinistro da dentro l'area (58'), poi con il subentrato Memphis Depay che al 68' ha infilato il destro vincente con la complicità del portiere australiano Maty Ryan. La terza ed ultima giornata del girone A si svolgerà lunedì 23 giugno: l'Australia giocherà contro la Spagna all'Arena da Biaxada di Curitiba, l'Olanda affronterà il Cile all'Arena Corinthians di San Paolo (entrambe alle ore 18 italiane).

Tutti i tifosi sono in trepida attesa della sfida e sono pronti a seguirle Australia-Olanda in streaming, tv e tramite i social e le app per smartphone e tablet (clicca qui per seguire in temporeale con noi Australia-Olanda). Prima di presentare le maggiori offerte di dei canali tv Sky e siti web vediamo qualche dato della partita. Australia-Olanda è alle porte ma chi ha visto la partita precedente della selezione oranje, Spagna-Olanda 1-5, ha ancora bene in mente le prodezze dei tulipani che hanno ottenuto una vittoria storica. In particolare il gol dell'1-1 realizzato da Robin Van Persie, è stato un capolavoro clamoroso: un mix di tecnica (nel calibrare il colpo di testa), intelligenza nel percepire la posizione del portiere, senza guardarlo direttamente e scaltrezza, nell'evitare la marcatura del difensore eludendo anche la trappola del fuorigioco. Di contro il gol della doppietta VanPersiana è stato tutto l'opposto: un regalo del portiere spagnolo Iker Casillas cui l'attaccante del Manchester United ha rubato abilmente la palla, prima di toccare in rete in allungo. L'altra prodezza memorabile della serata era stata il secondo gol di Arjen Robben, con fuga da centometrista a seminare il povero Sergio Ramos, e freddezza in area di rigore nell'aggirare Casillas e sbattere in rete, nonostante i due difensori appostati a ridosso della linea di porta. Oggi toccherà all'Australia stabilire se la sbornia post-Spagna è passata o se i giocatori dell'Olanda sono ancora inciuchiti da quel successo. 

Per seguire Australia-Olanda potete affidarvi come sempre al satellite, in particolare al canale 201 che in questo mese di Coppa del Mondo si chiama Mondiale 1. In assenza di un televisore, potete seguire la gara in streaming video grazie a Sky Go, che è applicazione gratuita e riservata agli abbonati. Inoltre non mancano gli aggiornamenti affidati ai social network: su Facebook e Twitter trovate le pagine della FIFA che sono rispettivamente  e . I profili delle due nazionali sono invece  e  per l'Olanda, Socceroos e @Socceroos per quanto riguarda l'Australia. Australia-Olanda si gioca alle ore 18 italiane all'Estadio Beira-Rio di Porto Alegre; vale per la seconda giornata del gruppo B della Coppa del Mondo 2014. C'è grande attesa per rivedere all'opera gli Orange: la prima partita del gruppo allenato da Louis Van Gaal ha destato grande sensazione, non si battono tutti i giorni i campioni del mondo in carica che arrivano da tre successi consecutivi nei grandi tornei internazionali (anche due Europei). Il problema, per le avversarie, è che l'Olanda ha fatto anche meglio di una semplice vittoria: si è imposta con un clamoroso 5-1 umiliando la Spagna che pure era passata in vantaggio. Robben e Van Persie sono in grande forma e i ragazzini terribili della difesa hanno fatto benissimo: una vittoria contro i Socceroos significherebbe ottavi di finale con una chiara ipoteca, vista la differenza reti, sul primo posto nel girone che vorrebbe dire con ogni probabilità evitare il Brasile agli ottavi di finale. Dall'altra parte l'Austraia, che era considerata la cenerentola di un girone che comprende anche il Cile; e proprio contro la Roja gli oceanici hanno perso 3-1, ma non sono andati nemmeno troppo sotto come ci si sarebbe potuti aspettare. Anche così però le speranze di qualificazione sono ridotte al lumicino; difficile che la squadra allenata da Angelos Postecoglu possa fare almeno 4 punti con Olanda e Spagna (e potrebbero non bastare). Attenzione comunque alle sorprese, che in questi Mondiali sono sempre dietro l'angolo.