BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Uruguay-Inghilterra: i protagonisti (Coppa del Mondo Brasile 2014, Girone D 2a giornata)

Pubblicazione:mercoledì 18 giugno 2014 - Ultimo aggiornamento:giovedì 19 giugno 2014, 15.07

Edinson Cavani, attaccante Uruguay (Foto Infophoto) Edinson Cavani, attaccante Uruguay (Foto Infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI URUGUAY-INGHILTERRA: GLI INGLESI CONFERMANO IL TRIDENTE (COPPA DEL MONDO BRASILE 2014, GIRONE D SECONDA GIORNATA) – Alle ore 21.00 di domani sera si terrà un incontro che ci riguarderà molto da vicino: per il Girone D, in programma la sfida fra la nazionale uruguaiana allenata dal commissario tecnico Tabarez, e la selezione britannica di Roy Hodgson. Dopo la disfatta del match d’esordio (gli inglesi hanno perso contro la nostra Italia), sarà un match già da dentro/fuori per le due nazionali che non dovranno assolutamente deludere le attese e che obbligatoriamente scenderanno in campo per vincere, evitando una bruciante e decisamente prematura eliminazione. La sfida di domani sera verrà diretta dall’arbitro internazionale spagnolo Carballo. Eccovi dunque le notizie alla vigilia sulle due squadre e le probabili formazioni di Uruguay-Inghilterra, big-match della giornata di domani.

QUI URUGUAY – Come dicevamo, l’Uruguay non arriva benissimo all’appuntamento con la nazionale inglese. La selezione di Tabarez è stata probabilmente una delle più grandi delusioni della prima giornata dei Mondiali al pari della Spagna. La Celeste è infatti caduta sotto i colpi della Costa Rica, squadra che alla vigilia della manifestazione veniva considerata la cenerentola del Girone D. Probabilmente anche per questa ragione, Cavani & Company hanno preso sottogamba l’avversario, terminando il match con una clamorosa sconfitta per tre reti a due. Nessuno squalificato per Tabarez ma il ct uruguagio dovrà fare i conti con l’assenza di Maxi Pereira. E’ probabile ipotizzare un 4-3-3 con l’ex Lazio Muslera fra i pali, retroguardia a quattro composta da Lugano a destra e Gimenez a sinistra, con in mezzo i due centrali Godin (stella dell’Atletico Madrid) e Fucile. A centrocampo, tridente di qualità e quantità composto da Gaston Ramirez (ex talento del Bologna), Arevalo Rios e Rodriguez. Infine il tris d’attacco da urlo composto dall’ex Napoli Edinson Cavani, dalla stella del Liverpool Luis Suarez, e da Stuani.

QUI INGHILTERRA – Toccherà vincere all’Inghilterra per evitare una nuova cocente delusione dopo gli Europei del 2012 e i Mondiali di quattro anni fa. La selezione allenata da Roy Hodgson è stata battuta dall’Italia per due a uno nella gara d’esordio. Una buona prova degli inglesi, spinti in particolare da Sturridge e Sterling, ma complice anche il caldo asfissiante, alla fine hanno avuto la meglio gli azzurri di Prandelli, apparsi decisamente più dinamici e più in forma dal punto di vista fisico. Il ct inglese dovrà superare l’Uruguay domani sera e per farlo manderà in campo un 4-2-3-1 con il solito Hart a curare la porta, difesa a quattro con Cahill e Jagielka nei ruoli di centrali, e Johnson e Baines rispettivamente terzino destro e sinistro. A centrocampo, Gerrard ed Henderson avranno il compito di fare da filtro e nel contempo di raccordo fra difesa e reparto di mezzo. Infine l’attacco con Wellbeck unica punta supportato dall’ottimo tridente Sturridge, Rooney e Sterling. Assente per infortunio Oxlade Chamberlain.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.