BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Svizzera-Francia: i protagonisti (Coppa del Mondo 2014, girone E)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(INFOPHOTO)  (INFOPHOTO)

PROBABILI FORMAZIONI SVIZZERA VS FRANCIA: I PROTAGONISTI - Va in scena tra poco Svizzera-Francia, una partita che potrebbe già essere decisiva per definire non soltanto la qualificazione agli ottavi di finale, ma anche il primo posto nel girone visti i rapporti di forze. Nelle probabili formazioni che vanno in campo questa sera abbiamo individuato un potenziale protagonista per parte, un giocatore che possa risultare l'uomo del match e far pendere l'ago della bilancia dalla parte della sua nazionale. Scopriamo insieme chi sono. SVIZZERA, IL PROTAGONISTA: GRANIT XHAKA Uno dei tanti talenti che il Basilea ha cresciuto e fatto esplodere: sulla stessa linea questa sera giocheranno anche Shaqiri e Stocker. Granit Xhaka è stato il primo a lasciare il St. Jakob per tentare la fortuna nella Bundesliga: l'ha preso il Borussia Monchengladbach, la prima stagione non è andata benissimo ma con costanza e applicazione questo classe '92 si è guadagnato un posto in squadra. Può giocare dietro la punta o anche sull'esterno, come fare qualche passo indietro e andare a impostare la manovra; al talento suo e dei suoi compagni Ottmar Hitzfeld chiede la vittoria per il primo posto nel girone (evitando così l'Argentina agli ottavi). FRANCIA, IL PROTAGONISTA: ANTOINE GRIEZMANN Non che tra i Bleus ci siano troppi giocatori da scoprire; Griezmann, classe '91, finora ha giocato soltanto nella Real Sociedad se si eccettua un periodo nel Macon, la squadra della sua città (ma l'ha lasciata quando aveva 14 anni). Nella formazione di San Sebastian è diventato grande: ha appena chiuso una stagione da 20 gol, dimostrando che nel sangue non ha soltanto accelerazioni e dribbling sulla corsia (prevalentemente sinistra) ma sa anche vedere benissimo la porta. Ha un talento smisurato e Deschamps non ha esitato a farne un titolare: in assenza di Ribéry diventa l'uomo in grado di fare la differenza, ma soprattutto il suo CT lo sta crescendo per renderlo il protagonista assoluto all'Europeo di casa tra due anni. Se poi nel frattempo riuscirà a spingere la Francia alla finale dei Mondiali...

PROBABILI FORMAZIONI SVIZZERA VS FRANCIA: LA SFIDA DEI PORTIERI - Svizzera-Francia può valere il primo posto nel gruppo E di questa prima fase di Coppa del Mondo 2014; difficile pensare che una delle due possa mancare la qualificazione agli ottavi di finale, vista anche la vittoria nella partita di esordio. Vi presentiamo qui i due portieri che si sfidano questa sera: anche loro naturalmente saranno chiamati a fare la loro parte, hanno tanta esperienza e potrebbero risultare decisivi. SVIZZERA, IL PORTIERE: DIEGO BENAGLIO Nel 2010 ha subito un solo gol in tre partite, eppure la Svizzera è uscita beffardamente al primo turno. Dal 2008 gioca nel Wolfsburg: ha vinto lo storico Meisterschale nella squadra di Dzeko, Misimovic, Grafite e Barzagli. A differenza degli altri è rimasto fedele alla causa; a quasi 31 anni potrebbe anche pensare di chiudere qui, pur se avrebbe tutte le qualità per emergere in una squadra di maggior valore. Figlio di italiani della provincia di Como, gioca in nazionale dal 2006 dopo aver fatto tutta la trafila delle giovanili; questo è il suo terzo Mondiale, anche se nel 2006 era il terzo portiere e a giocare era Zuberbuhler (che non subì nemmeno una rete, ma i rossocrociati sono stati eliminati agli ottavi). FRANCIA, IL PORTIERE: HUGO LLORIS A 27 anni può finalmente essere il Mondiale della sua consacrazione. Cresciuto nel Nizza, è arrivato in un Lione che aveva appena chiuso il suo fantastico ciclo di sette campionati consecutivi, ma perlomeno ha avuto la possibilità di giocare in Champions League e fare esperienza internazionale. Il Tottenham ha fatto di tutto per prenderlo e l'ha pagato 10 milioni di euro; inizialmente è stato riserva di Brad Friedel, poi si è conquistato i gradi del titolare. Campione d'Europa 2005 con la nazionale Under 19, passato dall'Under 21, nella squadra maggiore ha esordito nel 2008 e questo è il suo secondo Mondiale da titolare (in mezzo anche l'Europeo del 2012). Grandi mezzi atletici, ogni tanto però accusa qualche blackout nel rendimento e apre a errori impensabili.

PROBABILI FORMAZIONI SVIZZERA VS FRANCIA RICA (COPPA DEL MONDO 2014, GRUPPO E): LE ULTIME NOVITA' – I galletti vogliono blindare il primo posto nel girone E. Dopo l’esordio trionfante contro il modesto Honduras (vittoria per 3-0 all’Estádio Beira-Rio di Porto Alegre), la Francia dovrà affrontare la ben più temibile sfida contro la Svizzera di Ottmar Hitzfeld, anch’essa a 3 punti grazie alla vittoria in rimonta sull’Equador (2-1). I transalpini, che nel 2016 avranno gli Europei in casa, stanno gettando le basi per arrivare all’evento con una nazionale che si presenti da favorita: Didier Deschamps sta coltivando tanti giovani inquadrandoli in un 4-3-3 offensivo costruito attorno a Pogba e Benzema (2 gol, quasi 3, contro gli honduregni). Gli elvetici sono squadra quadrata e ben organizzata che vede inoltre la presenza di tanti “italiani” tra i convocatiLichtsteiner, Behrami, Inler, Ziegler e Dzemaili. Si gioca all’Arena Fonte Nova di Salvador alle 21.00 nostrane. Arbitra l’olandese Bjorn Kuipers. 

FORMAZIONE SVIZZERA – Ottmar Hitzfeld non dovrebbe cambiare nulla rispetto alla sfida con l’Equador, risolta da un gol in extremis da Haris Seferovic. L’ex allenatore del Bayern Monaco siede sulla panchina dei rossocrociati dal 2008 e nel mondiale Sudafricano la sua nazionale fu eliminata alla prima fase (vittima di Cile e Spagna): passare il turno non è certo proibitivo, ma questa sera contro la Francia una sconfitta potrebbe costare caro. Il commissario tecnico ripropone dunque il 4-2-3-1 con Benaglio tra i pali e Schar (cercato anche da squadre italiane) e Von Bergen centrali, mentre Lichtsteiner e Ricardo Rodriguez, terzino classe '93, saranno i due terzini. A far la diga davanti alla difesa ecco Valon Behrami e Gokhan Inler, che avranno comunque il compito di far ripartire l’azione e sono in grande sintonia giocando insieme anche nel Napoli. Alle spalle dell’unica punta Drmic, un tridente offensivo formato da Shaqiri, Granit Xhaka e Stocker che farà certamente sudare la difesa transalpina ma dovrà mettere in campo più qualità di quanto fatto contro l'Ecuador.

PANCHINA SVIZZERA – Hitzfeld potrà certamente pescare dalla panchina nel caso in cui la sfida con i francesi si dovesse mettere male per i suoi. Ecco dunque gli uomini a disposizione del ct della Svizzera: Sommer, Ziegler, Senderos, Lang, Barnetta, Seferovic, Dzemaili, Fernandes, Gavranovic, Mehmedi, Djorou, Buerki. Attenzione, in particolare a Dzemaili e Gelson Fernandes (ex Udinese ora in forza al Friburgo) che potrebbero dare il cambio a Inler e Behrami o essere inseriti nel tridente a supporto della punta; al Mondiale 2010 aveva segnato il gol dell'incredibile vittoria elvetica nell'esordio contro i futuri campioni della Spagna.

INDISPONIBILI SVIZZERA - Infermeria vuota: tutti abili e arruolati per il “derby” con la Francia.

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELLE PROBABILI FORMAZIONI DI SVIZZERA VS FRANCIA (COPPA DEL MONDO 2014, GRUPPO E)



  PAG. SUCC. >