BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PROBABILI FORMAZIONI / Nigeria vs Bosnia: tutte le ultime novità (Coppa del Mondo Brasile 2014, Girone F, 2a giornata)

(Infophoto) (Infophoto)

 – Alla mezzanotte italiana di domani va in scena all’ Arena Pantanal di Cuiabá il dentro o fuori tra la Nigeria e la Bosnia. Gli africani, all’esordio a Curitiba, non sono andati oltre il pareggio con l’Iran (0-0 lo scialbo risultato finale) e ora, se vogliono passare il turno, sono costretti a vincere, per poi giocarsi tutto nell’ultima giornata contro l’Argentina. Non si tratta certamente di una partita facile, visto che la nazionale del Balcani viene dalla sconfitta per 2-1 contro l’Albiceleste ed è anch’essa condannata a fare tre punti per continuare a vivere da protagonisti il Mondiale brasiliano. Dzeko e Pjanic, su tutti, sono chiamati a fare bene (e gol) . La sfida di domani sera verrà diretta dall’arbitro internazionale serbo Milorad Mazic. Eccovi dunque le notizie alla vigilia sulle due squadre e le probabili formazioni di Nigeria-Bosniadella giornata di domani.

 – Il calcio africano fatica sempre ai Mondiali e anche quest’anno, nel Torneo Brasiliano, Nigeria, Ghana, Costa d’Avorio, Camreun e Algeria non stanno certo brillando. Per quanto concerne dunque la selezione nigeriana, il pareggio all’esordio contro l’Iran è un mezzo passo falso, visto che almeno sulla carta la nazionale di Queiroz è la più abbordabile del Girone F, che vede come già detto la presenza dell’Argentina e della Bosnia. Ora le Super Aquile devono tirare fuori gli artigli e portare qualche sorriso in una terra devastata dalla guerra civile, che ogni giorni macchia di sangue le strade del Paese. Obi Mikel e Moses sono le due stelle di una selezione non certo irresistibile che questa sera si gioca tutto. Keshi rimane fedele al suo 4-2-3-1: Enyeama tra i pali; Ambrose, Omeruo, Oboabona e Oshaniwa a fargli da scudo. Davanti alla difesa ecco Onazi (Lazio) e Obi Mikel. Musa, Uchebo e Moses a sostegno dell’unica punta Emenike.

 – Per la prima volta ai Mondiali la Bosnia è caduta nella prima giornata contro l’Argentina, ma nonostante la poca esperienza in campo internazionale e in competizioni di questa portata, i ragazzi di Susic credono di poter accedere alla fase finale. Per farlo sarà determinante l’apporto delle due stelle della nazionale, Pjanic e Dzeko. Ma il centrocampista tutto fare della Roma e il bomber del Manchester City non possono fare tutto da soli; solo se opportunamente sostenuti dai compagni la Bosnia potrà cogliere uno storico accesso agli ottavi. Susic gioca a specchio rispetto alla Nigeria e ripropone il 4-2-3-1 con Begovic in porta protetto da Mujidza, Spahic, Bicakcic e Kolasinac. Besic e Medunjanin sono i due centrocampisti centrali, mentre Pjanic, Misimovic e Lulic formano il tridente alle spalle di Edin Dzeko.

© Riproduzione Riservata.