BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Belgio vs Russia (1-0): i voti della partita (Coppa del Mondo 2014, gruppo H)

Aleksandr Kokorin, 23 anni, attaccante della Russia (Infophoto) Aleksandr Kokorin, 23 anni, attaccante della Russia (Infophoto)

Discreta prova per il portiere Russo. Incolpevole sul gol, salva la sua nazionale dal 2-0 allo scadere.

Kozlov 5,5 Spesso in difficoltà sulle inizative offensive del Belgio.

(17′st Eschenko 6.5 Molto meglio del compagno che sostituisce: quadrato e centrato in difesa, sostanzialmente annulla le iniziative dalla sua parte. Il gol però arriva dalla sua parte)

V.Berezutskiy 6 Per vie centrali il Belgio fatica a passare. Limita con onore clienti ostici

Ignashevich 6.5 Sempre attento e puntuale, nel complesso la sua prova è positiva, anche perchè Lukaku non ne vede manco una.

Kombarov 5,5 Poco preciso ma sempre presente in entrambe le fasi del gioco.

Glushakov 6 Il russo non manca di proporsi e aggiunge un guizzo di dinamismo alla sua nazionale. Piazzato da schermo davanti alla difesa, tatticamente funziona.

Fayzulin 6 Una prova di quantità; l'impegno non manca, ci mette qualità e corsa per limitare i palleggiatori avversari.

Samedov 6,5 Uno dei più propositivi della nazionale Russa. Sempre presente, cerca di proporsi senza palla con tagli e movimenti. (45′st Kerzhakov sv)

Kanunnikov 5,5 Non troppo negativa la sua prova, tuttavia qualche suggerimento in più per i compagni sarebbe stato utile. Nel primo tempo protesta per un fallo di Alderweireld: aveva ragione lui.  

Shatov 6 Presente nelle azioni offensive e pericoloso con le sue incursioni.

(38′st Dzagoev sv Entra a fine gara e mette i brividi al Belgio con la sua freschezza; forse sarebbe stato più dall'inizio della partita)

Kokorin 4 Si divora la palla gol del vantaggio sullo 0-0, errore che un attaccante non può permettersi; almeno centrare la porta da quella distanza. Poi il nulla: il suo Mondiale è finito qui?

All. Capello 6 Per ottanta minuti la sua Russia è perfetta. Non passa nessuno dietro, mentre nella fase offensiva punta con costanza gli esterni del Belgio che esterni non sono. Però, la sua nazionale davanti è nulla, e a un Mondiale non te lo puoi permettere; e inoltre alcune scelte non convincono, come quella di non avvalersi del talento di Dzagoev per portare brio. Adesso è quasi fuori, avendo comunque giocato bene.

 

(Jacopo D'Antuono)

© Riproduzione Riservata.