BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Video Australia-Spagna (0-3) / Gol, sintesi e highlights della partita (Coppa del Mondo 2014, 23 Giugno)

Video Australia vs Spagna 0-3, i gol della partita: all'Arena da Bixada di Curitiba la nazionale campione del mondo in carica saluta il torneo con tre reti. A segno Villa, Torres e Mata

InfophotoInfophoto

Si conclude col 3-0 per la Spagna la sfida contro l'Australia orfana di Tim Cahill. Gioca meglio la nazionale campione del Mondo che, già eliminata, vuole salutare il Mondiale con una vittoria. La partita la sblocca nel primo tempo David Villa, che di tacco mette dentro un pallone servitogli da Juanfran. Bisogna aspettare la ripresa per il 2-0, Torres sfrutta una palla deliziosa servitagli da Iniesta. Chiude il match una rete di Mata di sinistro, pescato in area di rigore da Fabregas. Netto predominio della Spagna che domina la gara come si può apprendere anche dalle statistiche. Clamorose quelle che riguardano i tiri, gli uomini di Del Bosque hanno tirato verso la porta 11 volte, centrando lo specchio 8, mentre l'Australia ha tirato tre volte, senza mai centrare lo specchio con Reina che non si è nemmeno sporcato i guanti. Possesso palla equilibrato, la Spagna comanda sul 56%, contro il 44% degli avversari. Partita molto regolare che ha visto l'arbitro tirare fuori cartellini solo tre volte, 2 per l'Australia e 1 per la Spagna. Le furie rosse vanno in fuorigioco sei volte, contro una sola dell'Australia. La partita è stata dominata dalla roja che voleva e doveva salutare il Mondiale vincendo dopo aver perso le prime due gare di questa competizione. L'Australia saluta col terzo ko, senza benzina nel motore. Nelle prime due gare aveva fatto vedere di poter giocare anche ad alto livello, ma oggi mancava del suo uomo più importante, lo squalificato Cahill.

Xabi Alonso ha parlato a fine gara, l'ultima per lui con la maglia della roja: "Volevamo uscire con un buon risultato e ci siamo riusciti. Siamo tristi di andare a casa, ma quello che è stato è stato e dobbiamo affrontarlo nel migliore modo possibile, con grande orgoglio. Il Mondiale è finito, ora ci riposeremo e poi penseremo alla prossima stagione. Futuro? Ora penso a riposarmi".

All'82' minuto di gioco la Spagna segna il gol del 3-0 che sarà poi anche il risultato finale. L'autore è il trequartista del Chelsea Juan Mata, che controlla l'assist di Fabregas nel lato destro dell'area avversaria, e colpevolmente smarcato realizza con un rasoterra di sinistro che passa sotto le gambe del portiere Ryan. La Spagna saluta così la Coppa del Mondo 2014 con una vittoria, mentre i Socceroos chiudono con tre sconfitte in altrettante partite. 

La Spagna mette in ghiaccio la vittoria della consolazione grazie alla rete di Fernando Torres. Altro lampo di genio di Andrés Iniesta che prende palla sulla trequarti e serve il taglio da sinistra dell'attaccante del Chelsea. Controllo e, sull'uscita di Ryan, pallone rasoterra a incrociare. E' il 69' minuto: le Furie Rosse tornano a casa quantomeno con una vittoria per non rendere del tutto disastrosa la loro spedizione in Brasile.

Intervallo: Australia 0 Spagna 1. La rete che per il momento decide la partita porta la firma di David Villa che sblocca con uno splendido colpo di tacco imbeccato da Juanfran.

Grande azione della Spagna che per una volta in questa Coppa del Mondo si ricorda perchè ha vinto tutto per cinque anni. Imposta Iniesta, la vera mente di questa squadra; tocco per Juanfran che rimette sui piedi del centrocampista del Barcellona e poi taglia lungo alle spalle del difensore. L'assist di Don Andrès è uno spettacolo: taglia in due la retroguardia dell'Australia e pesca benissimo il laterale dell'Atletico Madrid che avanza di un passo, alza la testa e crossa basso. David Villa è lì, disturbato da un solo difensore con l'area sguarnita: colpo di tacco e palla che supera il portiere per la rete del vantaggio delle Furie Rosse, oggi in maglia giallonera.

Australia-Spagna chiude il girone B e il cammino alla Coppa del Mondo Brasile 2014 per entrambe le formazioni. In palio quindi solo la dignità e l'occasione di fare bella figura, motivazioni che probabilmente valgono di più per l'Australia, perché per i Socceroos fare risultato contro i campioni uscenti sarebbe comunque una bella impresa, mentre nel ritiro spagnolo c'è già aria di smobilitazione. Giocare senza pressioni potrebbe favorire la segnatura di molti gol, anche se le premesse non sono ideali: finora l'Australia ha segnato tre reti, ma due con Cahill che oggi è squalificato e il terzo su rigore con Jedinak, mentre clamorosamente la Spagna ha segnato solo una volta con Xabi Alonso, tra l'altro anche in questo caso dal dischetto. Dunque, tra tutti i giocatori che possono scendere in campo oggi a Curitiba, nessuno è ancora riuscito a segnare su azione qui in Brasile. Nonostante tutto, comunque, la Spagna è favorita, sia per l'indiscutibilmente superiore tasso tecnico della squadra sia perché appunto Cahill non potrà essere della partita. Sembrano esserne convinti anche gli appassionati di videogiochi che hanno simulato questa partita a Fifa 14: il risultato è stato di 3-0 per la Spagna con reti di Piqué, Xabi Alonso e Iniesta, anche se di questi tre dovrebbe giocare da titolare solamente il centrocampista del Barcellona. Passando invece alle previsioni dei bookmaker, il primo marcatore più probabile della gara è Diego Costa: il sito di scommesse Paddy Power, ad esempio, paga la sua prima rete 5,40 volte la quota giocata. A seguire troviamo David Villa a 6.50, Fabregas a 7.50 e Cazorla a 9.50. Ecco quindi il primo australiano, vale a dire Taggart, il cui primo gol nel corso dei novanta minuti di gioco pagherebbe ben 10 volte la somma scommessa su Paddy Power, proprio come Mata della Spagna. La prima realizzazione di Iniesta è data a 12, quella di Koke invece a 15, mentre a 20 troviamo come primi marcatori Jedinak e Oar dell’Australia e Sergio Ramos della Spagna.