BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Croazia-Messico (1-3): i voti della partita (Coppa del Mondo 2014, girone A)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

CROAZIA

Pletikosa 6: ci mette il fisico quando può, ma viene mal assistito dalla sua difesa che lo mette sempre in difficoltà. Gioca una partita di buona personalità, ma è in grande difficoltà;

Srna 6: il capitano della Croazia fa bene nel primo tempo quando scende sulla corsia e la mette dentro. Nella ripresa cala anche lui, in difficoltà contro un grande Messico;

Corluka 5: difficile prestazione contro i velocisti Peralta e Giovani dos Santos. Controlla con grande attenzione ed esperienza. E' decisivo a venti dalla fine quando spinge fuori un calcio d'angolo che stava entrando dentro la porta. Si perde Marquez colpevolmente in occasione del gol;

Lovren 5.5: insieme a Corluka non da grande solidità alla difesa della Croazia, infatti spesso Pletikosa è chiamato all'uscita per evitare problemi, in difficoltà anche lui;

Vrsaljko 6: partita onesta senza strafare, rimane dietro e non sale mai in avanti. Però in fase difensiva è pulito e gioca con grande attenzione, esce per dare una svolta alla gara;

(57' Kovacic 5): entra in un momento difficilissimo della gara senza riuscire a cambiare passo. Rimane tra le linee e non si vede praticamente mai; 

Rakitic 5: come Modric non riesce mai a giocare la palla bloccato dalla fisicità degli avversari. Si perde e non riesce a dare qualità. Alla fine mette Perisic in porta con un delizioso tacco, ma ormai è troppo tardi;

Pranjic 5: distratto, prova giusto il tiro da fuori senza tanta fortuna. Prestazione anonima;

(73' Jelavic sv)

Perisic 5: nel primo tempo è arruffone e grossolano nelle giocate, ha diverse occasioni nelle quali sbaglia sempre quello che deve fare. Frettoloso e senza idee almeno si vede perchè poi nella ripresa sparisce per riapparire poi sul 3-0 e segnare un gol bello ma inutile;

Modric 5: dovrebbe accendere la luce, ma non si vede mai. Soffre la fisicità del centrocampo avversario, senza riuscire mai a prendere in mano il pallino del gioco;

Olic 5.5: è generoso nel primo tempo quando prova a saltare l'uomo e serve sempre al centro Mandzukic. Sparisce incomprensibilmente nella ripresa quando la Croazia avrebbe bisogno di un gol per passare il turno. Kovac lo fa uscire per il più fresco Rebic;

(69' Rebic 4): entra anche bene in campo, ma compie una sciocchezza che gli costa il rosso e il quattro in pagella;

Mandzukic 4: per lui stanno litigando Milan, Juventus e altri grandi club europei. Oggi non ne vede una, bloccato dalla fisicità di Moreno non riesce mai a prendersi il pallone. Grandissima delusione della serata;

All.N.Kovac 5: la sua Croazia ha una serie di giocatori di altissimo livello, basti considerare che in mediana ha i registi di Real e Barcellona. Non riesce però a costruire una squadra che gioca a calcio, ma solo velocisti sugli esterni e tanta confusione;

 

(Matteo Fantozzi)



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >