BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI / Nigeria vs Argentina: gli outsider (Coppa del Mondo 2014 girone F, 3^giornata)

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

 Mercoledì 25 giugno sono in programma altre quattro partite della Coppa del Mondo 2014. Una di queste è Nigeria-Argentina, che andrà in scena all'Estadio Beira Rio di Porto Alegre alle ore 18:00 italiane, le 13:00 locali. L'arbitro del match sarà l'italiano Nicola Rizzoli assistito dai guardalinee Renato Faverani e Andrea Stefani, e dal quarto uomo norvegese Svein Oddvar Moen. Nel girone F l'Argentina è prima con 6 punti, la Nigeria segue a 4 e l'Iran è terzo a quota 1, mentre la Bosnia già eliminata chiude a 0. 6 precedenti tra Nigeria e Argentina: 1 successo per gli africani, 1 pareggio e 4 vittorie dell'Albiceleste.

 Il ct Stephen Keshi dovrebbe confermare la formazione che ha battuto la Bosnia. Il modulo di partenza sarà ancora il 4-2-3-1 con Enyeama in porta e difesa a quattro composta dai terzini Ambrose (destra) e Oshaniwa (sinistra) e dai centrali Yobo e Omeruo. Godfrey Oboabona resta in dubbio dopo l'infortunio ad un ginocchio rimediato nella prima partita contro l'Iran. A centrocampo confermata la coppia Obi Mikel-Onazi, sulle fasce Musa a destra e Babatunde a sinistra mentre in posizione di trequartista centrale dovrebbe partire ancora Odemwingie. Unica punta di riferimento Emenike.

 Anche nella formazione argentina non sono previsti grossi cambiamenti rispetto alle prime due uscite, vittoriose anche se non entusiasmanti dal punto di vista del gioco. Il portiere sarà Romero, decisivo con un paio di ottimi interventi contro l'Iran, mentre in difesa giocheranno Zabaleta a destra, Marco Rojo a sinistra e in mezzo la coppia Federico Fernandez-Garay. Centrocampo a tre con Mascherano perno centrale, Gago interno di destra e Di Maria più a sinistra. Attacco: Messi e Aguero partiranno alle spalle di Higuain. Aguero potrebbe essere in dubbio per le difficoltà avute nelle prime due partite: in caso di sostituzione pronto uno tra Lavezzi e Palacio.

© Riproduzione Riservata.