BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Risultati Mondiali 2014/ Coppa del mondo in diretta livescore, Giappone-Colombia 1-4 e Grecia-Costa d'Avorio 1-1 (oggi 24 giugno)

Risultati Mondiali 2014 Coppa del Mondo in diretta livescore: si giocano le partite conclusive dei gruppi C e D. In campo Italia-Uruguay, agli Azzurri basta un pareggio per gli ottavi

Foto InfophotoFoto Infophoto

Costa d'Avorio che ricaccia a casa la Grecia grazie al gol di Wilfred Bony che riapre le porte per gli ottavi di finale per la sua nazionale. Altro legno intanto colpito dalla Grecia (e fanno tre) 

Jackson Martinez cambiail risultato in Giappone Colombia con un gol facile facile (o che lui ha fatto sembrare tale) su assist di James Rodriguez 

Risultato che cambia ancora in Giappone-Colombia grazie al bellissimo gol di Okazaki che di tuffo di testa su cross di Honda batte il portiere colombiano. E notizie di gol anche da Grecia-Costa d'Avorio, con il gol di Samaris che rompe l'equilibrio della partita e del girone 

Cuadrado su rigore sblocca il rilsultato in Giappone Colombia battendo Kawashima. Il penalty è stato concesso per un fallo di Konno ai danni di Ramos, che gli costa anche il cartellino giallo 

Uruguay-Italia finisce 1-0 per i sudamericani con il gol di Diego Godin al 36' minuto della ripresa. Azzurri eliminati al termine di una partita che ha visto poco calcio e molti episodi discutibili. L'Italia probabilomente è stata danneggiata dalle decisioni dell'arbitro, ma bisogna anche dire che non ha giocato al livello delle sue possibilità. Pareggio senza reti (0-0) invece in Costa Rica-Inghilterra: centroamericani primi nel girone, Celeste seconda.  

Uruguay in vantaggio sull'Italia con il gol di Diego Godin al 36' minuto della ripresa. Azzurri sull'orlo dell'eliminazione in una partita che farà discutere molto...  - 

Si riparte su entrambi i campi: Italia-Uruguay e Costa Rica-Inghilterra sono al momento ferme sullo 0-0. In questo momento la situazione di classifica sarebbe la seguente: Costa Rica 7, Italia 4, Uruguay 4, Inghilterra 1. Per differenza reti (0 contro -1) gli Azzurri sarebbero qualificati agli ottavi di finale, ma con un gol della Celeste cambierebbe tutto. E dunque, attenzione a non abbassare troppo la guardia. Intanto Cesare Prandelli ha operato una sostituzione: fuori Mario Balotelli, che salterà eventualmente gli ottavi di finale ma rischiava di lasciare l'Italia in dieci uomini (e non aveva particolarmente brillato) e dentro Marco Parolo nel tentativo di avere più fosforo a centrocampo e un giocatore in più che possa buttarsi negli spazi creati dal movimento di Immobile.  - 

Italia-Uruguay è iniziata da circa 10 minuti: ormai la tensione è ai livelli massimi, ma si può solo aspettare che le due squadre scendano in campo. Sappiamo bene che ci si gioca la qualificazione agli ottavi di finale, direttamente tra queste due squadre: abbiamo spiegato tutto in un articolo. Sostanzialmente la casistica è breve: con vittoria o pareggio siamo dentro, con la sconfitta torniamo a casa. Se poi volete essere aggiornati e dettagliati sulle varie combinazioni grazie alle quali potremmo arrivare al primo posto del gruppo D potete consultare il nostro approfondimento. 

Ormai la tensione ha raggiunto grandi livelli, ma ci siamo: le due partite del gruppo D di Coppa del Mondo 2014 stanno cominciando. Occhi puntati, ovviamente, su Italia-Uruguay, ma anche su Costa Rica-Inghilterra; ci qualifichiamo anche con un pareggio, siamo fuori con una sconfitta. Riusciremo a raggiungere gli ottavi di finale? Non resta che scoprirlo insieme... 

Si gioca oggi un'altra giornata in Coppa del Mondo, ed è quella che ci interessa di più: in scena infatti le partite del gruppo C e del gruppo D, e quindi impegnata c'è anche l'Italia. Le due gare di ogni girone si giocano allo stesso orario: in palio c'è la qualificazione agli ottavi di finale e quindi viene garantita la contemporaneità per mantenere l'integrità delle gare. Gli Azzurri scendono in campo nella prima di due fasce orarie, nel dettaglio: alle ore 18 il gruppo D con Italia-Uruguay (a Natal, Arena das Dunas) e Costa Rica-Inghilterra (a Belo Horizonte, Estadio Mineirao); alle 22 il gruppo D con Giappone-Colombia (a Cuiabà, Arena Pantanal) e Grecia-Costa d'Avorio (a Fortaleza, Estadio Castelao). Due le squadre che hanno già guadagnato la qualificazione: Colombia e Costa Rica. I centramericani sono una grande sorpresa e il fatto che avanzino loro farà sì che, oltre al flop Inghilterra, anche una tra Italia e Inghilterra dovrà andare a casa subito. Agli Azzurri basta un pareggio perchè la differenza reti è a loro favorevole; un solo risultato a disposizione per la Celeste. Il Costa Rica è tranquillo: con un pareggio blinderebbe il primo posto nel girone, alla peggio si qualificherebbe come secondo ma sarebbe già un traguardo storico che pareggerebbe quello ottenuto nel 1990. La differenza reti eventualmente sancirà le gerarchie in caso di arrivo a pari punti; e quindi anche gli incroci con il gruppo C, quasi appannaggio di una Colombia che ha bisogno di un semplice pareggio e alla peggio ha al momento +4 di differenza reti, difficile da sovvertire per la Costa d'Avorio che parte da 0. Giappone e Grecia hanno ancora una timida possibilità: i Blu Samurai però devono battere ampiamente i Cafeteros e poi sperare che gli ellenici fermino la Costa d'Avorio ma senza strafare, mentre la Grecia deve solo far fuori gli Elefanti (ma con almeno due gol di scarto) con la speranza però che il Giappone non vinca. Situazione dunque non semplice per i due fanalini di coda nel girone; rammarico per gli asiatici che hanno giocato per più di un tempo in superiorità numerica contro la Grecia ma non riusciti ad andare al di là di un deludente 0-0.