BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Honduras vs Svizzera (0-3): i voti della partita (Coppa del Mondo 2014, girone E)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Honduras

Valladares 6: para il parabile, per il resto soffre quando si trova Shaqiri davanti;

J.C. Garca 5: non gestisce con grande tempismo le situazioni, spesso fuori ruolo e in difficoltà;

Beckeles 5: non riesce a stare al passo degli avversari che lo saltano e non gli danno il tempo di intervenire. Limiti evidenti;

Bernardez 4.5: lento e involuto, non gliela fanno vedere mai. Spesso in ritardo, passi indietro dalle ultime prestazioni;

Figueroa 5: dietro l'Honduras è un disastro, senza grandi idee e spesso al di fuori del gioco. Rimane schiacciato quando Shaqiri e Xhaka provano a infilarsi dentro;

O. Garcia 5: corsa e muscoli, ma poco altro. Rimane fuori dal gioco senza grande ritmo;

(76' Najar sv)

W.Palacios 6: il migliore dei suoi, riesce a tenere palla quel poco che può e fa vedere qualcosa di buono;

Claros 5: non riesce mai a trovare il tempo dell'inserimento in cui lui è molto bravo. Gioca palla a terra, ma senza grande continuità di intenzioni;

Espinoza 5: gioca troppo largo senza mai riuscire a saltare l'uomo. Palla senza grande spessore data avanti, rimane negli spogliatoi all'intervallo;

(45' Chavez 6): rispetto a Espinoza da velocità e fisicità al reparto offensivo dell'Honduras, buona prova;

Costly 5.5: impalpabile davanti oggi, rimane comunque il migliore tra i suoi in questa spedizione Mondiale. Si fa male a una coscia ed è costretto a uscire alla fine del primo tempo;

(39' J.Palacios 5.5): non ha il tempo per entrare dentro la difesa, rimane sempre nel reparto e finisce per uscire presto dal gioco. Su di lui c'era però un rigore;

Bengtson 6: per due volte va vicino al gol nella ripresa. Prima si inserisce e prova la torsione di testa mancando il pallone, poi allo stesso modo con tempismo salta Benaglio e tira a botta sicura per vedersi respingere da Rodriguez il tiro sulla linea. Non è finita, si divora poi un gol al 79mo da solo di fronte al portiere avversario;

All.Suarez 6: onore a questo Honduras che nella ripresa entra in campo con volontà e qualità. Alla fine i limiti ci sono e pure evidenti, nessuno può prendersela con lui per questa eliminazione.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >