BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRITTI TV SERIE A/ Ecco come Sky e Mediaset si divideranno gli incontri di calcio. Eurosport farà ricorso? Oggi 27 giugno 2014

Emergono nuovi dettagli sull’assegnazione dei diritti tv per la Serie A 2015-2018. L'accordo tra Sky e Mediaset sarebbe ormai stato raggiunto e la Lega sta per procedere

Infophoto Infophoto

DIRITTI TV SERIE A, ACCORDO RAGGIUNTO TRA SKY E MEDIASET: EUROSPORT FA RICORSO? Eurosport annuncia il (possibile) ricorso alle vie legali per il nodo dei diritti tv dopo la decisione della Lega di Seria A sul trienno 2015-2018 e l’asta che ha visto protagoniste Sky e Mediaset. Questa la nota rilasciata dall’emittente a Il Sole 24 ore: “Eurosport prende atto della decisione della Lega di Serie A. Riteniamo che sia contraria alle regole dell'asta e stiamo, per questa ragione, considerando tutte le opzioni, inclusa quella legale”. 

DIRITTI TV SERIE A, ACCORDO RAGGIUNTO TRA SKY E MEDIASET - La Lega calcio ha ufficialmente assegnato la programmazione delle partite di serie A per i prossimi campionati 2015/16 e 2017/18. Sky ha preso l'intero pacchetto di partite del campionato di serie A al costo di 357 milioni di euro. Mediaset trasmetterà invece la serie B al prezzo  di 280 milioni di euro. Mediaset ha preso anche a il pacchetto D per le altre dodici squadre al costo di 306 milioni di euro. Il pacchetto C, interviste e immagini di spogliatoio, non è stato assegnato per via di offerte inferiori al minimo richiesto. Per il pacchetto E, piattaforma internet, invece non è arrivata alcuna offerta. Nel dettaglio Sky ha l'intero campionato di serie A e l'Europe League e Mediaset gli incontri di Inter, Juve, Milan, Napoli e Roma e tutta la Champions League in esclusiva assoluta su tutte le piattaforme.

DIRITTI TV SERIE A, ACCORDO RAGGIUNTO TRA SKY E MEDIASET? Emergono nuovi dettagli sull'assegnazione dei diritti tv per la Serie A 2015-2018. Secondo quanto riportano alcune agenzie di stampa, la Lega Calcio potrebbe procedere a breve con la ripartizione delle dirette. In una prima fase il pacchetto per le partite delle 8 big via satellite andrebbe a Sky e quello per le stesse squadre sul digitale terrestre a Mediaset, che però potrebbe contare anche sul pacchetto D che prevede l'esclusiva sugli scontri delle altre 12 squadre. Il progetto farebbe entrare nelle casse della Lega circa 943 milioni a stagione. A questo punto dovrebbe arrivare anche un accordo tra le due emittenti, con Mediaset che rivenderebbe il pacchetto D (quello delle 12 squadra "minori") a Sky. Di fatto, quindi, la situazione resterebbe immutata rispetto alla situazione attuale. Mediaset, però, si è aggiudicata i diritti per la Champions League dal 2015. 

© Riproduzione Riservata.