BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni / Costa Rica-Grecia: i numeri 10 (Coppa del Mondo 2014, ottavi)

Foto Infophoto Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI COSTA RICA VS GRECIA: TUTTE LE NOTIZIE (COPPA DEL MONDO 2014, OTTAVI) All'Arena Pernambuco di Recife, domani sera alle ore 22, si gioca Costa Rica-Grecia: partita valida per gli ottavi di finale della Coppa del Mondo 2014. Dentro o fuori, vinci o sei a casa: finalmente arriva questa fase dei Mondiali, e queste due nazionali sono già contente di essere arrivate fino a qui perchè in pochi si aspettavano exploit di questo genere; e tuttavia adesso vogliono proseguire, sapendo di avere una grande opportunità per arrivare almeno fino ai quarti e una volta lì, chissà, puntare su un altro colpo di fortuna. Si vedrà.

QUI COSTA RICA - La nazionale di Jorge Luis Pinto è decisamente la grande sorpresa di questo Mondiale, più dell'Algeria e della stessa Grecia. Lo dice il girone che ha superato: Inghilterra, Italia e Uruguay avrebbero dovuto mangiarsi i sudamericani e invece è finita che il piccolo stato che doveva essere vittima sacrificale ha addirittura vinto il gruppo con 7 punti. C'è tanta qualità nella squadra, magari un po' di inesperienza e qualche confusione tattica di troppo; ma giocatori come Bolanos e Bryan Ruiz, che occupano gli esterni a centrocampo, sanno il fatto loro così come Joel Campbell, che era tacciato di essere grande protagonista in questa Coppa del Mondo e si sta confermando ad alti livelli (un gol per lui, contro l'Uruguay all'esordio). Giocano gli stessi: impossibile cambiare formazione in questo momento. Tejeda e Borges sono in mezzo a fare legna e permettere così ai giocatori di qualità a disposizione di Pinto di avere più spazi per fare male. Difesa comandata da Giancarlo Gonzalez, ma occhio alla spinta sulle corsie di Gamboa e Diaz. 

QUI GRECIA - La formazione della Grecia era un mistero a priori: non si sapeva chi avrebbe scelto Fernando Santos che era stato aspramente criticato per aver lasciato fuori qualche giovane interessante e aver convocato ancora i vecchi eroi del 2004, che avranno riconoscenza eterna in patria ma per i quali purtroppo l'età trascorre inesorabile. E invece al momento ha avuto ragione lui, anche se solo attraverso un rigore al 93' è arrivata la qualificazione. Gli undici in campo dovrebbero disporsi tecnicamente con un 4-4-2 che dovrebbe prevedere ancora una volta la rinuncia a Kostas Mitroglou, uomo sul quale si fondavano le speranze elleniche e che invece si è presentato in Brasile senza avere il top della condizione fisica. Dovrebbe allora essere Samaras a fare coppia offensiva con Salpingidis, mentre a disposizione di Santos c'è quel Theofanis Gekas che ha sì 34 anni ma anche 24 gol in nazionale, un dato che a questi livelli potrebbe anche contare qualcosina.

© Riproduzione Riservata.