BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Costa Rica vs Grecia (6-4 dcr): i voti della partita (Coppa del Mondo 2014, ottavi di finale)

Navas 8: un altro ottimo portiere che ci ha mostrato questa competizione. Strepitoso nel primo tempo su Salpingidis, decisivo al 91mo su Mitroglou quando devia in angolo un colpo di testa violento. Decisivo anche nei supplementari quando sventa un'altra occasione di Mitroglou che solo davanti a lui si vede parare un tiro violento e preciso. Para un rigore con grande reattività e decide la partita;

Gamboa 6: nel primo tempo scende sulla corsia e prova tiro violento ma prevedibile che Karnezis blocca. Dalla sua parte blocca bene gli esterni della Grecia, buona prestazione;

(75' Acosta 5.5): entra nel momento più difficile della partita quando la Grecia fa sul serio, dal suo lato poi Holebas è scatenato. Difficile prestazione;

Duarte 4: mette in serio pericolo la difesa della Costa Rica nel primo tempo, rimanendo troppo largo e facendosi saltare con facilità. Alla fine della prima frazione poi stende Lazaros appena fuori dall'area di rigore, rimediando un giallo. Probabile che soffra anche la pressione dell'appuntamento. Nella ripresa poi a venti dalla fine con la squadra in vantaggio si fa espellere commettendo un'ingenuità clamorosa compromettendo la gara dei suoi;

O.Gonzalez 6.5: al centro della difesa gioca con grande personalità, guidando la difesa e rimediando agli errori degli altri compagni di reparto. Grande personalità e ottima capacità in elevazione. Bravo dal dischetto;

Umana 6: riesce sempre a tenere alta la concentrazione anche quando la pressione sale per tutti. Straordinario all'inizio dei supplementari quando devia un cross di Torosidis, salvando la Costa Rica da Mitroglou. Ha il rigore più difficile da battere, quello della vittoria finale dopo l'errore di Gekas;

J.Diaz 5: sulla corsia esterna lo saltano a ripetizione, in difficoltà fin da subito. Gioca con grande sufficienza, senza neanche spingere davanti. Lazaros lo mette molto in difficoltà. Nei supplementari passano tutti dal suo lato;

Ruiz 6.5: un giocatore straordinario, realizza una rete che permette alla Costa Rica di sognare. Gioca bene tra i reparti, servendo Campbell a ripetizione. Gara di spessore e con grande precisione, tra i migliori del match. Con personalità dal dischetto;

Borges 6: la sua velocità e il cambio di passo non sono sufficienti a cambiare il volto della partita. Cala in maniera grave nella ripresa. Bravo e freddo dal dischetto;

Tejeda 6: soffre anche lui la pressione all'inizio della gara, ma poi cresce giocando una buona gara in interdizione. Esce a venti dalla fine, scarico fisicamente;

(64', Cubero 5.5): i suoi interventi a fine gara portano a due punizioni molto pericolose, ingenuità in una competizione che forse gli rende ancor più difficile giocare per le pressioni che ne comporta. Bella progressione con palla in mezzo per Campbell nel secondo supplementare;

Bolanos 6.5: corsa e grande fisicità alle spalle di Campbell, gioca una partita di grande sacrificio e prova anche qualche giocata. Esce stremato a 8 dalla fine;

(82' Brenes 6.5): è quello che ne ha di più, correndo con ritmo e proponendosi davanti. Pinto gli consegna l'intera fascia in fase difensiva e offensiva per l'espulsione di Duarte. Ci prova nei supplementari almeno due volte. Si prende un rischio enorme al 116mo quando in scivolata in area la tocca a Holebas in angolo, bravo e coraggioso;

Campbell 6.5: parte fortissimo nel primo tempo dimostrando grande personalità e discreta tecnica. Cala nella ripresa e sparisce nei tempi supplementari, dimostrando di non essere nemmeno al massimo della forma. Nei supplementari ci mette grande voglia e le ultime forze, giocando con continuità sulla corsia andando a tenere il pallone per far passare i minuti. Perfetto dal dischetto;

All.Jorge Luis Pinto 8: passa la Costa Rica per un appuntamento storico e lo fa soffrendo dopo aver pensato di essere già ai quarti nei tempi regolamentari. Non cala la tensione in dieci e nemmeno quando arriva il pari di Sokratis. Ai rigori si erano allenati e si è visto;