BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Video Olanda-Messico (2-1) / Gol, sintesi e highlights della partita (Coppa del Mondo 2014, ottavi di finale)

Video Olanda-Messico (2-1): gol e highlights della partita valida per gli ottavi di finale della Coppa del Mondo Brasile 2014. Sneijder e Huntelaar ribaltano il vantaggio di Dos Santos

InfophotoInfophoto

La partita tra Olanda e Messico è finita 2a1 in favore degli Orange. E' stata una partita ricca di emozioni e di occasioni da gol: 26 i tiri totali di cui 8 diretti in porta per l'Olanda e 7 per il Messico. Si può dire dunque che ha regnato l'equilibrio, almeno nelle iniziative a rete. Discorso diverso per il possesso palla, gli uomini di Van Gaal hanno avuto la maglia con il 54%. Tantissimi i calci di angolo, quasi tutti in favore dell'Olanda (10). Gli equilibri del match sono stati spezzati dalla qualità delle giocate al rush finale di Sneijder e Hunteelar.

A fine gara, il ct del Messico Herrera, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport e ha commentato con amarezza il ko della sua nazionale: "Abbiamo fatto un buonissimo lavoro, siamo stati fantastici. Vogliamo ringraziare i nostri tifosi per il sostegno, dispiace non essere stati capaci di regalargli i quarti di finale". Giustamente ambizioso invece Wesley Sneijder: "Possiamo arrivare in finale, ho buone sensazioni".

Gol partita di Jan Klaas Huntelaar che si incarica di battere un calcio di rigore pesantissimo, concesso dall'arbitro per un fallo su Robben (clicca qui per il video del fallo su Robben in Olanda-Messico). Il pallone pesa una tonnellata, ma Huntelaar non ha la minima esitazione a incaricarsi del tiro, e Van Gaal che lo ha lasciato ai margini fino ad ora chissà cosa avrà pensato. L'esecuzione è perfetta e l'Olanda va ai quarti, per la gioia incontenibile degli Orange allo stadio, e non solo 

Un gol incredibile di Wesley Sneijder rompe l'incantesimo di Ochoa con un tiro davvero bellissimo al volo dal limite dell'area. Olanda-Messico torna in equilibrio proprio grazie a una azione davvero concitata da parte dell'Olanda. Questa volta Ochoa rimane troppo sulla linea di porta (ma in realtà è la difesa a non coprirlo adeguatamente) permettendo così la sponda degli avanti olandesi e la botta da fuori di Sneijder che mostra tutta la rabbia e la tecnica di cui è capace. Una esecusione splendida 

E' Giovani Dos Santos a cambiare il risultato di Olanda-Messico con un gol strepitoso. Controllo tra le linee e rapidissimo si infila centralmente tra i due centrocampisti olandesi che - orfani di De Jong - non riescono ad opporsi da frangiflutti come avrebbe certamente fatto il rossonero. Tiro di controbalzo a incrociare e Cillessen battuto irrimediabilmente.

Olanda-Messico è una partita decisamente intensa, e caldissima. Tanto da essere il primo match nella storia dei mondiali ad essere interrotto al 30’ per il famoso cooling breack. Tre minuti di pausa, che sono stati recuperati alla fine del primo tempo (clicca qui per il video del cooling breack in Olanda Messico). La partita in ogni caso è tutt’altro che da bolliti e i colpi di classe non mancano, anche se non si va tanto per il sottile in copertura. In particolare nel primo tempo i tifosi messicani hanno reclamato per un colpo alla testa rifilato al numero 6 Herrera, autore di un temerario colpo di testa in tuffo tra una selva di gambe orange (clicca qui per il video di Olanda-Messico con il colpo preso da Herrera). Lo stesso Herrera sarà il giocatore dei centramericani ad andare vicino al gol con un bel tiro che sibilia a fil di palo dopo una azione insistita nel cuore dell’area di rigore avversaria (clicca qui per il video di Olanda-Messico con l’occasione di Herrera). Gli Orange non combinano molto in avanti a dire il vero, eccezion fatta per un tiro sparacchiato alto da buona posizione e per una azione arrembante di Robben, fermato con le cattive, su cui poteva starci anche il fischio per il calcio di rigore (clicca qui per il video di Olanda-Messico con l’occasione sciupata da Van Persie).

La Coppa del Mondo 2014 propone oggi altre due partite valide per gli ottavi di finale. La prima in programma è quella tra Olanda e Messico: le due nazionali scenderanno in campo all'Estadio Castelao di Fortaleza alle ore 18:00 italiane, le 13:00 locali. Una sfida affascinante, che metterà di fronte la squadra di Louis Van Gaal che ha avuto il miglior attacco della fase a gironi e la Tricolor di Miguel Herrera, che invece può vantare la migliore difesa. Insomma, un confronto veramente affascinante fra due delle formazioni che hanno maggiormente impressionato fino a questo momento nel Mondiale brasiliano. Di sicuro sono attesi soprattutto i grandi campioni dell'attacco olandese, e si può capire questo anche guardando alle quote per le scommesse sul primo marcatore dell'incontro proposte da Bwin: l'ipotesi più probabile è un gol di Robin Van Persie (quotato a 5,50), seguito da Arjen Robben (6,50) e poi da Oribe Peralta, che a quota 7,50 è considerato il goleador più credibile nella squadra messicana. Nessuna sorpresa in tal senso, ma il pronostico è aperto perché, se l'Olanda è favorita, è altrettanto vero che nei gironi abbiamo capito che il Messico può essere un avversario scomodo per chiunque – per informazioni, chiedere al Brasile. Nell'attesa della partita “vera” a Fortaleza, potete divertirvi andando a vedere la simulazione virtuale giocata da un giornale inglese. Sarà un'indicazione attendibile?