BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Brasile-Serbia (risultato finale 1-0) live: Fred e basta (oggi 6 giugno 2014, amichevole internazionale)

Diretta Brasile Serbia: risultato live e cronaca della partita amichevole. Questa sera al Morumbi di Sao Paulo i verdeoro hanno un secondo test di avvicinamento ai Mondiali di casa

Neymar da Silva Santos Junior, 22 anni, stella del Barcellona e della nazionale brasiliana (Infophoto) Neymar da Silva Santos Junior, 22 anni, stella del Barcellona e della nazionale brasiliana (Infophoto)

DIRETTA BRASILE-SERBIA: RISULTATO LIVE E CRONACA (OGGI 6 GIUGNO 2014, AMICHEVOLE INTERNAZIONALE): GOL DI FRED! - Risultato che cambia in Brasile-Serbia grazie al gol di Fred che sfrutta un errore di Ivanovic e con una grandissima coordinazione mette a terra il pallone e in girata mette il pallone in fondo al sacco CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI BRASILE-SERBIA LIVE: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 6 GIUGNO 2014, AMICHEVOLE INTERNAZIONALE)

DIRETTA BRASILE-SERBIA: RISULTATO LIVE E CRONACA (OGGI 6 GIUGNO 2014, AMICHEVOLE INTERNAZIONALE) - Alle ore 21 di questa sera si gioca Brasile-Serbia, partita amichevole che avvicina direttamente i verdeoro ai Mondiali 2014 che ospiteranno per la seconda volta nella loro storia. Si gioca allo stadio Morumbi di Sao Paulo; la sfida ha valori tecnici più elevati rispetto a quella che la Nazionale di Felipe Scolari ha affrontato contro Panama (vinta 4-0) ma allo stesso modo sarà utile per testare gli uomini e la formazione che il 12 giugno apriranno la Coppa del Mondo giocando contro la Croazia. A proposito di formazioni slave, va detto che il Brasile nel 1950 aveva giocato sul suo terreno contro la Jugoslavia che ovviamente era ancora unita; nel celeberrimo Mondiale del Maracanazo i verdeoro allora vestiti di bianco si erano imposti per 2-0 a Rio de Janeiro grazie alle reti di Ademir (capocannoniere della manifestazione con 9 reti) e Zizinho. Gli jugoslavi, una potenza del calcio mondiale in quel periodo, avevano invece avuto la meglio nel 1930: 2-1 firmato Tirnanic e Bek con rete brasiliana di Preguinho. Rimangono quelle le uniche sfide in gare ufficiali; la Serbia non ha mai giocato contro i sudamericani nè con la "dicitura singola" nè come Serbia e Montenegro, nemmeno in amichevole. E' dunque una prima assoluta; ma è uno scontro molto interessante, perchè spesso e volentieri i serbi sono stati soprannominati i brasiliani dei Balcani per la loro proprietà di palleggio e la capacità di giocare sempre all'attacco provando a divertire e divertirsi. Per il Brasile è una prova generale: sanno bene che sono chiamati al compito di riportare a casa la Coppa del Mondo e devono per di più convivere con il peso del Maracanazo, che è lontano 64 anni eppure ancora vivissimo nel ricordo di tutto un popolo che aspettava questa occasione per potersi vendicare. Anche per questo motivo non sono pochi quelli che sperano in una finale contro l'Uruguay, pur se la prospettiva di battere l'Argentina in un ultimo atto di un Mondiale, sul proprio suolo, sarebbe forse la ciliegina sulla torta. E farebbe il paio con le due finali di Copa America nel 2004 e 2007, anche se giocate in Venezuela. La Serbia invece ai Mondiali non ci andrà; l'ultima partecipazione è quella del 2010, quando fu eliminata nel girone eliminatorio riuscendo a vincere appena una partita. CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI BRASILE-SERBIA LIVE: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 6 GIUGNO 2014, AMICHEVOLE INTERNAZIONALE) In quanto Paese ospitante il Brasile ovviamente non ha giocato le qualificazioni ai Mondiali; la sua prova generale dunque è stata la Confederations Cup dello scorso anno. Dove ha potuto tastare l'entusiasmo dei tifosi e il grado di pericolosità quantomeno di alcune avversarie, tra cui Italia e Spagna. Le ha battute entrambe, segnando 7 gol in totale; e si è preso la coppa distruggendo le Furie Rosse campioni di tutto in una finale senza storia. La squadra funziona; probabilmente non è una delle edizioni di Brasile migliori di sempre, perchè quelle di 1950, 1958, 1970 e 1982 appaiono superiori e ce ne sarebbero altre con cui fare i conti. E' però una nazionale giovane e che ha tanti margini di crescita, allenata soprattutto da un Commissario Tecnico che ha già vinto la Coppa del Mondo nel 2002 e ha poi portato il Portogallo alla finale Europea e al quarto posto di Germania 2006. Si poggia tutto o quasi sulle spalle di Neymar: come Ronaldo nel 1998, la stella del Barcellona è indicata come il grande protagonista da almeno due anni. Per ora non sente la pressione, visto lo splendido gol realizzato su punizione contro Panama; vedremo quando si giocherà sul serio. Vincendo il Mondiale il Brasile staccherebbe tutti nell'albo d'oro, prendendosi il sesto successo; conta sull'entusiasmo del pubblico di casa, ma sa anche che questo può rivelarsi un'arma a doppio taglio. La Serbia non ce l'ha fatta a conquistare il Mondiale; nel suo girone è capitata contro l'ambizioso Belgio e contro  la Croazia con cui ha dato vita a due derby di fuoco (una sconfitta e un pareggio) terminando al terzo posto della classifica. Naturalmente la disgregazione della Jugoslavia ha contato nel processo di indebolimento delle varie nazionali; solo la Croazia ha mantenuto un certo livello e ogni tanto (Slovenia e Bosnia) ci sono delle realtà che emergono. Un tempo si giocava con Mihajlovic, Prosinecki, Savicevic, Stojkovic e Pancev tutti insieme su un campo. Oggi, complice anche il ritiro di alcuni dei grandi giocatori degli ultimi tempi (lo stesso Mihajlovic che poi è stato CT, Stankovic) la Serbia ha perso smalto e valori tecnici, sta allevando una nidiata di calciatori molto giovani (Ljajic, Lazar Markovic, Mitrovic, Jojic) che però non sono ancora pronti per essere protagonisti assoluti sui grandi palcoscenici. Questa sera sarà un'amichevole: non ci sono pertanto tensioni create dall'obbligo di vincere, ma è anche vero che nessuno ci tiene a fare brutta figura e soprattutto il Brasile sa bene di avere gli occhi di tutto il mondo puntati addosso. Non resta allora che dare la parola al campo e vedere come finirà questa partita di Sao Paulo: la diretta di Brasile-Serbia sta per cominciare... CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI BRASILE-SERBIA LIVE: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 6 GIUGNO 2014, AMICHEVOLE INTERNAZIONALE)

© Riproduzione Riservata.