BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Novara-Varese (risultato finale 0-2): doppio Pavoletti, il tabellino (6 giugno 2014, Serie B andata playout)

La cronaca e il tabellino di Novara-Varese 0-2, partita di andata dei playout del campionato di Serie B 2013-2014: una doppietta di Pavoletti lancia i biancorossi verso la salvezza

Foto InfophotoFoto Infophoto

Novara-Varese finisce sul risultato di 0-2 per la formazione biancorossa, che vince grazie alla doppietta di Leonardo Pavoletti. Un gol per tempo per l'attaccante classe 1988 in prestito dal Sassuolo: nel primo una grande incornata, nel secondo una fuga con sinistro solo deviato dal portiere Kosicky. Al termine della partita proteste dei tifosi del Novara contro mister Alfredo Aglietti: i piemontesi vedono la Lega Pro perché al ritorno, in programma tra una settimana al Franco Ossola di Masnago, non basterà pareggiare il conto ma bisognerà vincere con almeno tre gol di scarto (0-3, 1-4, 2-5…). In caso di 0-2 a favore del Novara si salverà comunque il Varese, in virtù della migliore classifica al termine della stagione regolare. Il discorso non è chiuso ma il Varese ha una grossa dote di vantaggio dopo i playout di andata, e può anche rammaricarsi per un paio di ghiotte opportunità per lo 0-3 sprecate nella ripresa, con Forte e Momentè. Per i playout di ritorno appuntamento a venerdì prossimo (13 giugno) alle ore 20:30.

Al 63' minuto di gioco Novara-Varese 0-2 in diretta allo stadio Silvio Piola. Ancora Leonardo Pavoletti colpisce: parte in posizione regolare (tenuto in gioco dal neoentrato Pouturidis)m entra in area palla al piede e segna di sinistro, col portiere Kosicky che riesce solo a deviare. Aggiorniamo le statistiche di Pavoletti che sale a quota 22 gol in campionato, 20 in stagione regolare e 2 nei playout. 

Al 26' minuto di gioco Novara-Varese 0-1 in diretta allo stadio Silvio Piola. Cross di Zecchin dalla trequarti destra del Novara e grandissimo colpo di testa di Leonardo Pavoletti, che gira da centro area sul secondo palo trafiggendo l'incolpevole Kosicky. Rete numero 21 di Pavoletti in questo campionato.

Sono state diramate le formazioni ufficiali di Novara-Varese, partita di andata dei playout di Serie B che sarà diretta dall'arbitro Di Bello della sezione di Brindisi. Modulo 4-3-1-2 per il Novara e 4-4-2 per il Varese. Novara (4-3-1-2): 1 Kosicki; 11 Crescenzi, 13 Vicari, 2 Perticone, 31 Lambrughi; 23 Pesce, 26 Genevier, 4 Faragò; 20 F.Lazzari; 19 P.Gonzalez, 28 Manconi In panchina: 12 Montipò, 39 Golubovic, 17 Nava, 3 Potouridis, 8 Marianini, 14 M.Rigoni, 7 Lepiller, 9 Rubino Allenatore: Alfredo Aglietti Varese (4-2-2): 22 Bastianoni; 13 Fiamozzi, 19 Rea, 4 Ely, 33 Grillo; 19 Zecchin, 8 Corti, 21 Barberis, 15 Cristiano; 20 Forte, 14 Pavoletti In panchina: 12 Milan, 27 Laverone, 31 Ricci, 5 Damonte, 16 Di Roberto, 7 C.Calil, 17 Falcone, 23 Momentè, 11 Bjelanovic Allenatore: Stefano Bettinelli Arbitro: Di Bello (sezione di Brindisi)

E' per questa sera alle ore 20:30 l'appuntamento con la diretta Novara-Varese, partita di andata dei playout di Serie B 2013-2014 che sarà diretta dall'arbitro Di Bello coadiuvato da Segna e Colella. La formula ormai la conosciamo bene: al termine delle 42 giornate di stagione regolare le ultime tre della classifica retrocedono direttamente in Lega Pro, mentre la quartultima e la quintultima giocano il playout di spareggio sui 180 minuti a meno che non ci siano più di cinque punti di distanza, nel qual caso la quartultima scende senza nemmeno la possibilità del doppio confronto. Non sono previsti tempi supplementari: al termine delle due partite, in caso di doppio pareggio o una vittoria per parte con la stessa differenza reti (non contano i gol in trasferta) a salvarsi sarà la formazione che è meglio piazzata in classifica. Dunque il Varese, che ha ottenuto 47 punti e il diritto a giocare la partita di ritorno in casa grazie alla vittoria conquistata nell'ultima giornata, che ha permesso ai lombardi di sovvertire lo svantaggio rispetto al Novara che ha perso e che, qualora fosse arrivato a pari punti, sarebbe stato davanti per gli scontri diretti. Infatti, le due gare giocate in stagione regolare sono terminate entrambe in parità; eppure al Franco Ossola è finita 1-1 con pareggio piemontese nei minuti di recupero, mentre al Silvio Piola nella penultima giornata di campionato è stato 0-0 con i biancorossi che hanno dominato finchè si è giocato in 11 contro 11 ma poi sono andati sotto e hanno rischiato tantissimo per una traversa azzurra colpita su calcio di punizione. A conferma di quanto sia difficile il campionato di Serie B va detto che entrambe le formazioni nel 2010-2011 erano neopromosse: il Novara è poi giunto terzo e il Varese quarto, sono andate a braccetto ai playoff dove i biancorossi sono stati eliminati subito, mentre i piemontesi sono stati promossi in Serie A per poi scendere subito. Nell'anno di massima categoria della squadra di Attilio Tesser, poi presa in mano da Emiliano Mondonico, il Varese di Rolando Maran tornava ai playoff e questa volta centrava la finale, ma la perdeva in maniera beffarda. Oggi, Novara e Varese hanno abbandonato i sogni promozione e giocano per non retrocedere in una Lega Pro che si annuncia decisamente difficile perchè non ci sarà più la differenza tra Prima e Seconda, e dunque aumenterà la competitività. Il grande ex è Daniele Buzzegoli: protagonista della promozione del Varese dalla Serie C1 (con tanto di rigore decisivo nella finale playoff), il capitano ha lasciato a metà della prima stagione in Serie B, e si è accasato al Novara nel 2012. Il Novara in questa stagione ha sempre lottato nelle ultime posizioni della classifica. Ha cambiato allenatore due volte: Alfredo Aglietti ha lasciato a metà novembre per Alessandro Calori ma, seguendo la moda degli ultimi anni, la società ha poi richiamato il vecchio tecnico. Che però non è riuscito nel miracolo di salvare direttamente la squadra: nonostante la presenza di giocatori di ottimo livello come Pablo Gonzalez (eroe della promozione del 2011), Daniele Buzzegoli e Simone Pesce - più Raffaele Rubino e il talentuoso Flavio Lazzari - la squadra ha subito un crollo nei risultati. Se lo scorso anno il girone di ritorno aveva aperto alla grande rimonta, questa volta le cose non sono migliorate; nelle ultime due giornate il Novara ha avuto la possibilità quantomeno di blindare il vantaggio della posizione in classifica, ma nello scontro diretto casalingo non è andato oltre lo 0-0 e all'ultima giornata è crollato a Bari (1-4) nonostante avesse segnato per primo. Marco Sansovini è il cannoniere della squadra con 8 reti, mentre Pablo Gonzalez si è fermato a 6. Il Varese ha cambiato allenatore addirittura quattro volte: da Stefano Sottili a Carmine Gautieri, poi di nuovo Sottili e quindi Stefano Bettinelli. Per di più a marzo è stato anche eosnerato il direttore sportivo Mauro Milanese, al suo posto è stato chiamato Gabriele Ambrosetti. Ha vinto lo slogan dei tifosi "il Varese ai varesini"; ma la squadra è sprofondata in un girone di ritorno pessimo e le sei sconfitte consecutive, tra cui gare fondamentali come quelle contro Padova e Cittadella, hanno portato alla posizione di classifica attuale. I playout sono arrivati nonostante il 2-0 al Siena dell'ultima giornata e il ventesimo gol di Leonardo Pavoletti: il Cittadella infatti ha pareggiato a Lanciano e il sorpasso non è stato operato. Sarà dura per entrambe le squadre: l'atmosfera naturalmente sarà di paura, nessuna delle due vorrà esporsi troppo per paura di subire un gol che potrebbe risultare decisivo. Questa sera si gioca al Piola: il Novara ha l'obbligo di sfruttare il fattore campo e portare a casa la vittoria, perchè il doppio pareggio favorirebbe il Varese. Per contro, i biancorossi possono anche permettere di uscire dal Piemonte senza aver perso ma sa fin troppo bene che entrare sul terreno di gioco e pensare a preservare il risultato è un'arma che si può ritorcere contro. Dunque non resta che dare la parola al Silvio Piola per scoprire come andrà a finire quello che è soltanto il primo round del playout del campionato di Serie B 2013-2014: la diretta di Novara-Varese sta per cominciare…