BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Inghilterra-Honduras (risultato finale 0-0): fischi per gli inglesi (oggi 7 giugno 2014, amichevole internazionale)

Diretta Inghilterra-Honduras, risultato live e cronaca dell'amichevole internazionale che gli uomini di Hodgson giocano stasera a Miami (ore 22.45), test in vista dei Mondiali Brasile 2014

InfophotoInfophoto

Inghilterra-Honduras è stata sospesa per 30 minuti sul risultato di 0-0 a causa dell'arrivo di una tempesta di fulmini. Il gioco dovrebbe riprendere attorno alle 23:40 ora italiana 

Inghilterra-Honduras: ecco una nuova amichevole internazionale verso i Mondiali Brasile 2014, che sono sempre più vicini. La seguiremo in diretta da Miami, nota metropoli della Florida dove sia gli inglesi sia la squadra centro-americana stanno svolgendo in questa fase la loro preparazione in vista dell'ormai imminente inizio della manifestazione iridata. Si gioca dunque al Sun Life Stadium di Miami (ore 22.45 italiane, le 16.45 locali) tra due squadre che parteciperanno entrambe alla ventesima edizione della Coppa del Mondo, ma logicamente le aspettative e gli obiettivi sono ben diversi. L'Inghilterra del c.t. Roy Hodgson è naturalmente una delle Nazionali più quotate alla vigilia, anche se a dire il vero di solito gli inglesi non vanno mai molto lontani nei grandi tornei. L'Honduras, guidato dal c.t. colombiano Luis Fernando Suarez, ha già invece in un certo senso vinto il suo Mondiale riuscendo a qualificarsi per la fase finale, come in precedenza gli era riuscito soltanto nel 1982 e nel 2010, anche se giustamente adesso proverà a fare bella figura e ad andare il più avanti possibile. Al centro dell'attenzione ci sarà però la prestazione di Wayne Rooney, Steven Gerrard e compagni, specialmente da un punto di vista italiano. Tutti sanno infatti che l'Inghilterra è inserita nello stesso gruppo dell'Italia, e la sfida fra i britannici e gli azzurri sarà proprio il pezzo forte di sabato prossimo. Esattamente fra una settimana, dunque, ci sarà il debutto dei Bianchi, mentre per l'Honduras bisognerà aspettare solo un giorno in più, visto che il debutto della cosiddetta Bicolor sarà domenica 15 contro la Francia. Roy Hodgson proverà a sfatare la tradizione negativa degli inglesi: a parte il trionfo casalingo del 1966, l'Inghilterra non è mai arrivata nemmeno in finale né ai Mondiali né agli Europei, e nei tornei iridati vanta come miglior risultato il quarto posto di Italia 1990. La qualità naturalmente non manca, abbiamo già citato Rooney e Gerrard che saranno naturalmente i leader rispettivamente di attacco e centrocampo, eppure agli inventori del calcio moderno manca sempre qualcosa e le delusioni legate alla propria Nazionale sono una costante per i sudditi di Sua Maestà. Il c.t. con trascorsi italiani all'Inter e all'Udinese si affida ad un mix tra i veterani e i giovani più interessanti emersi negli ultimi anni in Premier League, anche se l'infortunio occorso ad Alex Oxlade-Chamberlain nella precedente amichevole non è certo stata una bella notizia. A proposito della partita contro l'Ecuador: i due gol subiti hanno mostrato una difesa non esattamente di ferro, aspetto su cui l'Inghilterra dovrà lavorare molto per pensare di passare il girone più duro, quello che oltre a loro comprende appunto l'Italia e poi anche Uruguay e Costa Rica. Per quanto riguarda l'Honduras, cominciamo a fare un po' di storia di questa Nazionale inevitabilmente meno nota rispetto ai rivali di stasera. Abbiamo già accennato al fatto che ha partecipato a due Mondiali, cioè Spagna 1982 e Sudafrica 2010. In entrambe le occasioni l'Honduras fu eliminato al primo turno: nel 1982 si fece comunque grande onore con due pareggi e una sola sconfitta, mentre quattro anni fa ottenne un pareggio contro la Svizzera, che sarà di nuovo rivale degli honduregni nel Girone E, che comprende pure Francia ed Ecuador. Le due squadre europee sono chiaramente favorite per conquistare i due posti agli ottavi di finale: gli uomini di Suarez si affidano soprattutto ad alcuni giocatori di esperienza internazionale, fra cui due che militano proprio in Inghilterra. Stiamo parlando del centrocampista Wilson Palacios dello Stoke City e del difensore Manyor Figueroa dell’Hull City, anche se forse l'elemento di spicco gioca un po' più a nord: Emilio Izaguirre del Celtic, anch'egli difensore. Attenzione anche ad un altro calciatore sbarcato in Europa, il giovane Andy Najar, 21enne attaccante esterno in forza all’Anderlecht. Diversi invece i convocati che giocano nella MLS statunitense, tra i quali spicca l'attaccante Jerry Bengtson dei New England Revolution, decisivo per la qualificazione con le sue reti nei gruppi della Concacaf, la confederazione del Nord-Centro America. Ma ora è giunto il tempo di cedere la linea allo stadio di Miami: l'amichevole internazionale Inghilterra-Honduras sta per cominciare... 

© Riproduzione Riservata.