BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Modena-Cesena: i protagonisti (oggi, 8 giugno 2014 Serie B, andata semifinale playoff)

Probabili formazioni Modena Cesena: le scelte di Walter Novellino e Pierpaolo Bisoli per la partita dello stadio Braglia, andata della semifinale playoff della stagione di Serie B 2013-2014

Foto Infophoto Foto Infophoto

I protagonisti di Modena-Cesena? Uno sguardo alle probabili formazioni potrebbe darci un'idea di cosa aspettarci dalla semifinale di andata dei playoff di Serie B. Nel derby emiliano sono tanti i giocatori che potrebbero lasciare il segno, noi ne abbiamo scelto uno per parte. D'accordo: tra le due, quella che può pareggiare due partite per andare in finale è il Cesena. Ma il Modena spera di segnare almeno un gol questa sera e di difenderlo con i denti: Carlo Pinsoglio è un classe '90 che quest'anno ha subito 36 reti in 36 partite, portando i gialloblu a essere la sesta miglior difesa del torneo. Era della Juventus: con i bianconeri ha vinto lo scudetto Primavera e due volte il Viareggio, ma non ha trovato spazio in prima squadra. Si è riciclato in provincia, e in questa stagione è stato grande protagonista. Spetterà a lui difendere l'eventuale gol dei compagni. E' in giro da una vita, ma in realtà ha solo 23 anni. Cresciuto nella Roma, in giallorosso non ha fatto fortuna e ha iniziato a girare: Grosseto, Bari, Livorno. A Verona, nel primo anno di Serie B, aveva trovato una sua dimensione; l'anno seguente però Mandorlini ha deciso di fare a meno di lui ed è finito al Cesena, dove ha lottato per non retrocedere. Nel 2013-2014 ha quasi sempre giocato; non è un esterno che fa gol (solo 3) ma è un giocatore che porta scompiglio, salta l'uomo e crea superiorità numerica, soprattutto allarga molto bene il campo e per questo piace molto a Bisoli che se possibile non ci rinuncia. Questa sera sarà importante in particolare nelle ripartenze.  

Si gioca alle ore 20:30 allo stadio Braglia Modena-Cesena, partita valida per l'andata della semifinale playoff del campionato di Serie B 2013-2014. I romagnoli sono favoriti perchè possono raggiungere la finale anche solo con due pareggi, ma devono stare naturalmente attenti a un Modena che ha dalla sua una serie di risultati utili lunghissimi e una maggiore forma. Conteranno tantissimo testa e mentalità, le motivazioni ovviamente ci sono tutte e non c'è certo bisogno di qualcosa di extra per tirarle fuori. Arbitra il signor Mariani della sezione di Aprilia. Questa partita si è giocata poco tempo fa, all'ultima giornata della stagione regolare: è finita 0-0.

I canarini hanno ottenuto il quinto posto in classifica con 64 punti e già prima dell'ultima giornata erano certi di fare i playoff. Walter Novellino ancora una volta ha centrato un grande risultato e adesso si gioca tutto sapendo di avere una squadra di grande qualità che ha davanti due bocche da fuoco come Babacar e Granoche. Il primo però è in dubbio e potrebbe iniziare dalla panchina, il secondo non sta benissimo: la lunga stagione si sta facendo sentire non poco. "Più che il modulo conta la testa" ha detto il tecnico gialloblu; si va in campo con il 4-4-2, in mezzo al campo Salifu e Bianchi sono la coppia centrale con Molina e Signori (matchwinner contro lo Spezia) che agiranno sulle corsie. In difesa Gozzi e Garofalo a portare spinta e supportare la fase offensiva della squadra, in mezzo Cionek e Zoboli hanno l'esperienza giusta per tenere la linea compatta e cercare di non slegare troppo i reparti. Babacar come detto non dovrebbe farcela dall'inizio; Novellino ha le scelte Stanco e Doudou, ma alla fine dovrebbe semplicemente avanzare Mazzarani al fianco di Granoche, la soluzione più "conservativa". 

Pierpaolo Bisoli è tornato sulla panchina del club che aveva già contribuito a portare dalla Serie C alla Serie A in due stagioni; ha ottenuto il quarto posto in classifica con 66 punti con un campionato giocato sempre nelle prime posizioni. I romagnoli hanno assaporato la possibilità della promozione diretta ma hanno dovuto arrendersi quando alla penultima giornata hanno perso in casa contro il Latina, ora si giocano tutto nel playoff. Il problema per il tecnico sono le indisponibilità: Coppola è squalificato e ci sono ben cinque giocatori che non andranno a Modena, compreso il bomber Davide Succi. La formazione sarà comunque sikmile a quella che ha fatto 0-0 in questo stesso stadio appena più di una settimana fa: Defrel e D'Alessandro saranno gli esterni del tridente offensivo che supporteranno il ritrovato Marilungo, schierato in un ruolo non propriamente suo. A centrocampo a guidare le operazioni l'esperienza di Cascione con De Feudis e Gagliardini a cercare interdizione e inserimenti senza palla, in difesa invece Volta-Krajnc sono la coppia centrale con Capelli e Renzetti a dare spinta sulle corsie, stando però attenti a non lasciare troppo scoperta la linea visto il centrocampo in inferiorità numerica. In porta ovviamente Coser.