BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Tour de France 2014/ Tutti i ritiri: Froome devastato e triste, Cavendish-Schleck gli altri nomi illustri (sesta tappa)

Pubblicazione:venerdì 11 luglio 2014

Chris Froome, 29 anni: si è ritirato nel corso della quinta tappa (Infophoto) Chris Froome, 29 anni: si è ritirato nel corso della quinta tappa (Infophoto)

TOUR DE FRANCE 2014: I RITIRI DELLA CORSA GIALLA (SESTA TAPPA) - Il Tour de France 2014 è arrivato alla sesta tappa. Si corre oggi la Arras-Reims, come sappiamo in maglia gialla c’è Vincenzo Nibali che ieri è stato straordinario nell’allungare sui principali rivali. Ma purtroppo la Grande Boucle, come tutte le grandi corse a tappe, è fatta anche di ritiri; ce ne sono già stati alcuni in questi giorni, il più illustre dei quali è quello di Chris Froome, campione in carica e grande favorito anche per questa edizione. Il britannico di origine kenyota ha pagato tre cadute nel corso degli ultimi due giorni e ieri ha detto stop; ha pio confessato di essere devastato. “Sapevo che era la corsa giusta da fare, sapevo di non poter continuare. Dovrò fare una serie di esami al polso per capire esattamente quale sia il tipo di infortunio, è troppo presto per dire quando potrò tornare in sella”. Non solo lui si è ritirato: l’altro nome celebre è quello di Andy Schleck, che non è partito per la quarta tappa; il lussemburghese ha avuto problemi ai legamenti del ginocchio dopo una caduta rimediata nella frazione precedente. Vincitore della maglia bianca al Tour 2010 e poi anche della maglia gialla a seguito della squalifica di Alberto Contador, tre tappe vinte alla Grande Boucle dove è stato secondo nel 2009 e nel 2011, Schleck è ormai lontano dalla condizione migliore ma il suo ritiro è comunque un peccato. Ricordiamo anche lo shock per l’addio di Mark Cavendish: il grande velocista britannico è caduto a pochi metri dal traguardo della seconda tappa, ironia della sorte praticamente sotto il balcone della casa in cui è cresciuto (per lui problemi alla spalla destra). L’ultimo ritiro in ordine di tempo è quello di Maxi Richeze, della Lampre-Merida; il velocista argentino è caduto più volte nel corso del Tour, soprattutto sul tratto in pavè di ieri dove si è procurato un taglio al ginocchio. E’ arrivato sul traguardo di Arenberg ma questa mattina ha deciso di non partire. 

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER IL DETTAGLIO DI TUTTI I CICLISTI RITIRATI AL TOUR DE FRANCE 2014


  PAG. SUCC. >