BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Germania-Argentina/ Se Messi non è Maradona il problema non è il Maracanà (Coppa del Mondo 2014)

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

o i compagni sono scarsi (ma anche Diego in quel 1986 non era circondato da fenomeni, anzi) o nel tuo club non ha vinto niente (ma Leo con il Barcellona ha vinto tutto, e più volte) oppure non sei un fenomeno se non vinci un Mondiale da protagonista. A Messi insomma non è bastato portare di peso l’Argentina agli ottavi, segnando quattro dei sei gol della sua squadra. Non è bastato seminare mezza difesa svizzera quando tutti pensavano ai rigori e servire a Di Maria un cioccolatino da scartare (scartato). Quando c’è stato bisogno di fare a differenza, la Pulce non l’ha fatta. Ma il punto è che Messi non è mai stato Maradona; nemmeno quando segnava 50 gol in un campionato e 91 in un anno solare. Nemmeno quando metteva la sua firma su due finali di Champions League consecutive. Messi non è mai stato Maradona e basta. Erano altri tempi, soprattutto il Pibe de Oro è stato unico per carisma, determinazione, leadership. Gli è capitato, con queste doti, di vincere un Mondiale; all’altro no, ma la differenza non sta lì. Messi non è Maradona, ma non c’era bisogno di una finale persa per capirlo.

(Claudio Franceschini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.