BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOMERCATO SAMPDORIA / News, incontro Ferrero-Braida a Roma. Notizie al 2 e 3 luglio 2014 (Aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Sampdoria news, notizie e aggiornamenti in diretta al 2 e 3 luglio: il presidente Massimo Ferrero e Ariedo Braida si sono incontrati a Roma per trovare un accordo

Massimo Ferrero, 62 anni, presidente della Sampdoria (INFOPHOTO)Massimo Ferrero, 62 anni, presidente della Sampdoria (INFOPHOTO)

Con un messaggio pubblicato sul profilo Facebook ufficiale U.C.Sampdoria, la società blucerchiata ha fatto il punto della situazione tra il presidente Massimo Ferrero e il dirigente Ariedo Braida: "Questo pomeriggio il presidente Massimo Ferrero e Ariedo Braida si sono incontrati presso il Cinema Adriano di Roma. Al termine dell'appuntamento il numero uno blucerchiato ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Auspico quanto prima di trovare un accordo con Ariedo Braida, con il quale esiste profonda stima reciproca»". Le notizie degli ultimi giorni hanno parlato di frizioni tra il nuovo proprietario doriano e l'ex dirigente del Milan: sembra che Ferrero voglia occuparsi in prima persona del calciomercato coprendo così anche l'eventuale ruolo di Braida. Il messaggio di cui sopra lascia però aperte le speranze di accordo tra le parti.

Va per la maggiore tra le squadre di medio bassa classifica in Serie A. Anche la Sampdoria è interessata a lui, come ha confermato il giornalista del Corriere Mercantile Stefano Rissetto, nell'intervista concessa a ilsussidiario.net che sarà online domani. Un'anticipazione sull'attaccante argentino del Catania: i siciliani chiedono 8 milioni per lui, autore di 10 gol nell'ultimo campionato e sotto contratto fino al 2015; la Sampdoria dal canto suo punta ad abbassare la richiesta: se gli etnei concederanno uno sconto la trattativa con i blucerchiati potrà andare in porto. 

Nuova ipotesi di calciomercato per la porta della Sampdoria: secondo quanto ha riportato il giornalista di SkySport Gianluca Di Marzio i blucerchiati stanno pensando ad Alberto Frison. L'estremo difensore classe 1988 è sotto contratto con il Catania fino al 2017 ma potrebbe lasciare la Sicilia per tornare in Serie A. Questo perché Vincenzo Fiorillo è ancora in compartecipazione con la Juventus (lo sarà per l'ultima stagione) e potrebbe andare in ritiro con i bianconeri. L'argentino Romero non rientra nei piani della società mentre Angelo Da Costa, titolare nell'ultimo campionato, potrebbe fare il secondo di Frison. 

Il difensore della Sampdoria Shkodran Mustafi ha rilasciato un'intervista al quotidiano genovese Il Secolo XIX. Queste le sue parole relative al calciomercato: "Juventus e big tedesche sulle mie tracce? Lo so che ci sono tante voci, ma ora voglio pensare solo al Mondiale. Quando tornerò a Genova ne parlerò col club. Non avrei problemi, comunque, a restare alla Sampdoria". Il futuro di Mustafi è uno dei temi principali dell'estate doriana: la cosiddetta volontà del giocatore, che può sempre fare la differenza, è indirizzata anche alla permanenza a Genova ma d'altra parte la cessione del tedesco frutterebbe alla Samp un buon incasso. Probabilmente quando la Germania avrà terminato il suo mondiale ne sapremo di più.

Resta una possibilità per l'attacco della Sampdoria, a maggior ragione se Stefano Okaka dovesse prendere la via di Torino. La punta classe 1992 è sotto contratto con l'Inter fino al 2018 e dovrebbe partire per il ritiro nerazzurro; al momento però non sembra rientrare nei piani di Mazzarri e per questo si ipotizza per lui un'altra cessione in prestito. La Samp attende in prima fila ma secondo quanto ha riportato il sito tuttobolognaweb.com il Bologna sarebbe la prima squadra ad aver contattato l'entourage di Longo. Nel frattempo l'Inter ha ufficializzato l'acquisto dell'ex doriamo Tommaso Berni, portiere classe 1983: ha firmato un contratto di un anno.

I mondiali di Shkodran Mustafi sono terminati anzitempo: il tedesco si è infortunato alla coscia sinistra e non potrà più giocare per la sua Germania nella Coppa del Mondo 2014. Mustafi è rimasto aggregato al gruppo di Joachim Low ma per lui si intensificano i rumors di calciomercato. Secondo l'edizione odierna de La Repubblica, il difensore classe 1992 interessa a Borussia Dortmund, Schalke 04 e Bayer Leverkusen, tutte già pronte ad un'offerta ufficiale. In Italia invece si è parlato di Milan e Inter ma la squadra più interessata sembra essere la Juventus. La Sampdoria aspetta (il contratto del giocatore scade nel 2016) e spera, come si suol dire: una concorrenza così nutrita potrebbe generare un'asta e consentire un buon guadagno, e relativa plusvalenza, dall'eventuale cessione di Mustafi.

Secondo le notizie riportate dal sito tuttomercatoweb.com il Torino avrebbe scelto Stefano Okaka come erede di Ciro Immobile. L'attaccante classe 1989 è sotto contratto con la Sampdoria fino al 30 giugno 2016 e nell'ultimo campionato ha totalizzato 13 presenze e 5 gol con la maglia blucerchiata, da gennaio a giugno. Resta da verificare la disponibilità del nuovo presidente Ferrero a cedere Okaka, che al momento è l'unico centravanti a disposizione di Sinisa Mihajlovic. Massimo Maccarone e Federico Piovaccari sono rientrati dai rispettivi prestiti (Empoli e Steaua Bucarest) ma per il momento non sembrano rientrare nel progetto doriamo.

Manca ancora l’ufficialità ma Ariedo Braida non è più il direttore sportivo della Sampdoria. L’avventura dello storico dirigente del Milan in blucerchiato è terminata ancor prima di entrare nel vivo. A complicare la situazione il recente cambio di proprietà, dalla famiglia Garrone all’imprenditore Ferrero, con quest’ultimo che fatti due conti ha deciso di liquidare Braida, perché troppo caro, come sottolineato stamane da Tuttosport. Inoltre, il ruolo di direttore sportivo a Bogliasco è ricoperto già da Osti e il neo-patron della Samp ha voluto conferire pieni poteri allo storico dirigente blucerchiato. All’ex braccio destro del Milan non è toccato che farsi da parte e dire addio ancor prima di aver assaporato la portata principale. Nessun problema però perché Braida pare abbia già trovato una sistemazione: sulle sue tracce vi sarebbe infatti il patron del Palermo, Maurizio Zamparini, che vuole costruire una squadra da Serie A.

© Riproduzione Riservata.