BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Milan-Manchester City (1-5): i voti della partita (Guinness Cup 2014, gruppo B)

(dall'account Twitter ufficiale @MCFC) (dall'account Twitter ufficiale @MCFC)

LE PAGELLE DEL MILAN

Agazzi 4: I gol sono praticamente arrivati tutti su colpa del portiere e in situazioni evitabili, tranne quello di Sinclair. Sul primo non copre bene il suo palo e si fa sorprendere da Jovetic. Sulla rete di Navas è spiazzato dalla deviazione di Poli, ma avrebbe potuto fare di più in velocità e reazione. Sul terzo poi si lascia passare tra le mani un tiro violento ma molto centrale. Incolpevole sul gol di Jovetic nella ripresa;

De Sciglio 5.5: meno peggio dei compagni di reparto, anche lui però risulta dietro di condizione. Comunque quando scende avanti fa male; (67' Albertazzi sv)

Alex 5.5: sono troppe le difficoltà che vive al centro della difesa per meritare la sufficienza. Gli scappa clamorosamente dietro Jovetic in occasione del primo gol. E' comunque bravo a farsi valere fisicamente nell'area di rigore avversaria, da un suo colpo di testa arriva il gol del 4-1 di Muntari; (46' Bonera 6): non c'è granchè da fare dal suo ingresso in campo, si sistema al centrosinistra giocando con diligenza e applicazione;

Rami 5: in difesa ancora mancano i sincronismi con Alex, va lento e molle su Sinclair in occasione della rete del 2-0. Ancora dietro con la condizione fisica. Gravissimo l'errore sul gol del 5-1 di Jovetic, dove se lo vede sfilare completamente davanti senza riuscire a fare niente e sbagliando completamente il tempo dell'intervento; (67' Mexes 4): gli bastano cinque minuti in campo per rifilare un pestone terribile a un avversario che gli costa il giallo. Intervento non cattivo, ma che non vorremmo mai vedere in un amichevole;

Constant 4.5: un disastro totale in fase difensiva, sulla sua corsia Navas prima e Clichy poi la fanno da padroni. I primi tre gol nascono tutti da quella zona di campo dove lui è assente ingiustificato; (46' Abate 6.5): uno dei migliori nel Milan, sgroppate sulla corsia fino al fondo che portano a buoni cross. Ottime diagonali in difesa. E' in scadenza 2015, ma finchè è un giocatore rossonero Inzaghi farebbe bene a farlo giocare;

Poli 5: al di là della sfortunata deviazione che porta il Milan sotto di tre reti, Poli è in difficoltà contro la fisicità del centrocampo dei citizens. Sempre in ritardo e fuori posizione. Male oggi; (46' Essien 6): lotta e corre dietro a ogni pallone, provando anche in un paio di occasioni a farsi sentire sotto porta. Bene come volontà almeno;

Cristante 6: il giovane ha stoffa e lo dimostra, anche se in mezzo al campo brancola un pò nel buio;

Muntari 6: E' uno dei pochi a metterci carattere e voglia. Certo non è perfetto in fase di interdizione e soffre la grande velocità di Navas e compagni. Però oltre al gol ci mette grande cattiveria agonistica e personalità; (67' Saponara 6): in mezzo al campo, nel ruolo che gli ha studiato Inzaghi, potrà togliersi belle soddisfazioni; (83' Pinato sv)

Honda 4.5: totalmente assente nel primo tempo, quando non vede un pallone. Dovrebbe avere più personalità; Niang 5.5. uno dei pochi che ci prova con qualche progressione e anche buona tecnica. E' comunque evanescente e senza grande verve; (84' Mastour sv)

El Shaarawy 5: nel primo tempo parte bene, ma esce dalla gara praticamente subito nascondendosi tra le linee; (46' Balotelli 5): un tempo a sua disposizione e diverse palle che avrebbe potuto sfruttare meglio. Prova diversi numeri risultando evanescente e senza concretezza;

All. Filippo Inzaghi 5: la fase difensiva del Milan nel primo tempo mette i brividi e nonostante siamo al 28 di luglio dopo il 3-0 contro l'Olympiakos è impensabile ancora prendere tutti questi gol. Pippo deve avere tempo di lavorare con calma anche se non sarebbe assolutamente compito facile per nessuno.