BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

FC BARI/ News, scompare il galletto: soci russi contrari, è un simbolo omofobo

Fc Bari news, il galletto - simbolo storico - è scomparso dal logo: gli imprenditori russi non gradiscono un riferimento omofobo. Paparesta non molla e dice: ci sarà nel merchandising

Il nuovo logo del Football Club Bari (dalla pagina Facebook ufficiale)Il nuovo logo del Football Club Bari (dalla pagina Facebook ufficiale)

Il galletto del Bari non esiste più. Del marchio storico, che avevamo imparato a conoscere in tutti questi anni, rimane soltanto la cresta rossa; che però è stata ribaltata rispetto al passato. Il motivo? Di certo non per una sommossa popolare. “E’ troppo freddo”, “Si poteva fare di meglio”, “Non è affascinante”: questi alcuni dei commenti sui social network da parte dei tifosi. Il motivo è un altro: non ci sono conferme ufficiali, ma sembra proprio che il galletto sia scomparso dal logo della nuova società - acquisita dall’ex arbitro barese Gianluca Paparesta - sia legato al marketing. Ovvero: gli imprenditori russi che fanno parte del progetto avrebbero fatto sentire la loro voce specificando che nella loro patria “galletto” è una parola che si utilizza per appellare i detenuti più in basso ella gerarchia carceraria, quelli che occupano i posti più umili e sgradevoli e sono anche oggetto di attenzioni sessuali da parte dei più violenti carcerati. Questo in origine; poi, nel corso degli anni, se dici “galletto” a qualcuno lo fai con intenti omofobi. E dunque, via il galletto che avrebbe potuto precludere qualche pista estera; dentro invece l’immagine di San Nicola, che in Russia è uno dei santi più amati. Paparesta però non ci sta: ha già fatto sapere che “il galletto non è sparito e sarà parte integrante del nostro merchandising. Abbiamo un passato che non vogliamo rinnegare, siamo una società aperta e abbiamo scelto nel marchio un riferimento al santo patrono di Bari”. Per adesso però il galletto non c’è: dopo le polemiche sul nuovo logo della Roma, altri tifosi si schierano contro le scelte della società in fatto di marchio.

© Riproduzione Riservata.