BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PROBABILI FORMAZIONI / Brasile-Colombia: i capitani (Coppa del Mondo 2014, quarti di finale)

Foto Infophoto Foto Infophoto

Così ha parlato il c.t. José Pekerman nella conferenza stampa ufficiale alla vigilia della partita: “Stiamo vivendo un momento speciale. Affrontare la Seleçao è una storia incredibile. Il Brasile è pentacampione ed è parte della storia del calcio. Ma anche la mia Colombia ha un gran numero di talenti. La mia squadra è portata ad attaccare. E’ questa la sua indole. Lo abbiamo dimostrato anche nel girone eliminatorio segnando tanti gol. Ma il Brasile è il Brasile, dovremo avere equilibrio in campo. L'arbitro avrà pressione? Gli arbitri possono sbagliare come i giocatori, gli allenatori, i dirigenti. Ma noi vogliamo vivere questo quarto di finale senza alimentare sospetti. Senza temere che il direttore di gara possa essere condizionato dal fatto che Neymar e compagni giocano in casa. Il nostro unico pensiero deve essere quello di giocare un bel calcio. Solo così potremmo entrare nelle quattro finaliste. Un risultato che sarebbe storico. Sarà una partita divertente, non potrebbe essere altrimenti con così tanti grandi giocatori in campo. La Seleçao ha una grande storia, ma noi non partiamo battuti”. Non si annunciano sorprese nemmeno nella Colombia, che ha due punti di forza. Uno davanti, dove il trio composto da James Rodriguez, Jackson Martinez e Cuadrado ha pochi paragoni al mondo: di loro ormai si è detto tutto, soprattutto su Rodriguez che sicuramente fin qui è l'uomo dei Mondiali. Spendiamo allora due parole sulla difesa, che ha subito solo due gol, dato ancora più significativo se si pensa che questa Colombia è una squadra a trazione offensiva: complimenti allora al portiere Ospina e alla difesa tutta “made in Italy” con i centrali Zapata e Yepes e sulle fasce Zuniga e Armero.

Anche tra i giocatori a disposizione di Pekerman non mancano gli “italiani”, Guarin a centrocampo e Ibarbo in attacco, che hanno già trovato spazio nelle partite precedenti e sono quindi tra le prime scelte del c.t. a partita in corso. Ricordiamo poi l'ex Pescara Quintero e il secondo portiere Mondragon, che entrando in campo nel finale del match con il Giappone si è già preso la soddisfazione di diventare il giocatore più vecchio di sempre in campo in una partita dei Mondiali. Lui ha già scritto la storia, lo farà anche la squadra?

Infortunato l'attaccante del Siviglia Carlos Bacca, che è l'unico giocatore indisponibile per la Colombia oggi. Da sottolineare poi che in diffida ci sono Guarin e Sanchez, quest'ultimo titolare sulla mediana.