BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PROBABILI FORMAZIONI / Francia-Germania: la sfida numeri 10 (Coppa del Mondo 2014, quarti di finale)

Foto Infophoto Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI FRANCIA-GERMANIA: I PROTAGONISTI (COPPA DEL MONDO 2014, QUARTI DI FINALE) Francia-Germania si gioca questo pomeriggio al Maracanà di Rio de Janeiro; partita valida per i quarti di finale di Coppa del Mondo 2014, è una partita ricca di tradizione non soltanto per la tradizione e la rivalità che accompagna queste due nazionali ma anche e soprattutto per il talento presente oggi in campo. Dalle probabili formazioni di questa sfida abbiamo individuato un giocatore per squadra provando a ipotizzare che possa essere il protagonista della partita. FRANCIA, IL PROTAGONISTA: RAPHAEL VARANE Rappresenta quelle che dovrebbero essere le scelte “tipo” di un Commissario Tecnico. Nella stagione appena conclusa Varane ha giocato 22 partite in tutto; undici meno del 2012-2013, quando José Mourinho lo aveva promosso titolare. Eppure è un giocatore che fa parte del gruppo, che Deschamps ha voluto con sè da tempo a prescindere dall’utilizzo e che ha reso punto di forza del reparto arretrato. Lui sta rispondendo, confermando le qualità che aveva già mostrato nel Real Madrid. Ha solo 21 anni ma può già essere il leader difensivo di una nazionale campione del mondo, sempre che ovviamente i Bleus arrivino in fondo. GERMANIA, IL PROTAGONISTA: SAMI KHEDIRA Si è visto contro l’Algeria: con lui in mediana la Germania ha un altro passo. Arrivato in Brasile reduce da un lungo stop per la rottura del crociato (ha saltato 21 partite di campionato) è talmente importante per Joachim Loew che i dubbi sulla sua convocazione non ci sono mai stati. E’ l’uomo che cambia il ritmo in mezzo, che si prende la responsabilità della giocata rischiosa e poco scontata, che non si limita al passaggino di due metri in orizzontale ma apre e sventaglia per prendere d’infilata la retroguardia avversaria. In più, il suo recupero consente a Lahm di giocare nel ruolo naturale di terzino destro, cosa che fa tutta la differenza del mondo.

PROBABILI FORMAZIONI FRANCIA-GERMANIA: TUTTE LE NOTIZIE (COPPA DEL MONDO 2014, QUARTI DI FINALE) - Francia-Germania è un grande quarto di finale della Coppa del Mondo 2014, forse la partita più emozionante almeno sulla carta. Si gioca domani alle ore 18 italiane e anche il teatro è spettacolare: il Maracanà di Rio de Janeiro, che ovviamente sarà anche la sede della finale. Partita decisamente equilibrata: i precedenti dicono Germania e quello risalente alla semifinale mondiale del 1982 è un ricordo drammatico per i Bleus, che dal canto loro hanno ottime prestazioni alle spalle in questi giorni e tanta fiducia, sanno di non essere qui con l’obbligo impellente di vincere e per questo motivo potrebbero anche superare l’ostacolo e proseguire la corsa. Dal canto loro i tedeschi vogliono il record delle quattro semifinali consecutive e pregustano un trionfo iridato che non arriva dal 1990. 

QUI FRANCIA - Qualche dubbio per Didier Deschamps che però ha tratto importanti indicazioni dall’ottavo di finale contro la Nigeria; per esempio il fatto che Benzema e Giroud insieme hanno funzionato poco, perchè il bomber dell’Arsenal ha girato poco e quello del Real Madrid tendeva ad accentrarsi da prima punta qual è. Difficile rivedere l’esperimento in una partita così importante, nella quale non si può regalare alcunchè all’avversario: dunque, sarà con tutta probabilità un tridente tradizionale con Griezmann, l’uomo che ha spaccato la partita contro la Nigeria, nel ruolo di esterno sinistro al fianco di Benzema, mentre dall’altra parte agirà Karim Benzema che è giocatore importante tatticamente perchè fa da raccordo con il centrocampo e si muove tra le linee. In mediana non cambia nulla: Pogba è in crescita e galvanizzato dal gol contro la Nigeria, Matuidi e Cabaye ci mettono corsa e intensità. Da vedere come reagirà il centrocampista del PSG, autore di un bruttissimo fallo su Onazi: avrebbe meritato il rosso e lui per primo si è reso conto della gravità dell’intervento. In difesa non recupera Sakho: va comunque in panchina, ma al suo posto gioca Koscielny che fa coppia con Varane, Debuchy ed Evra confermati sugli esterni. 

QUI GERMANIA - Anche Joachim Loew ha studiato e analizzato la partita giocata negli ottavi: contro l’Algeria la sua Germania ha spinto poco anche e soprattutto perchè sulle corsie laterali non c’erano terzini veri. Uno ci sarebbe, e infatti quando Lahm è tornato a fare l’esterno i tedeschi hanno preso forza e convinzione e alzato il baricentro. Con Mustafi infortunato sembra essere questa la soluzione, anche per domani: Lahm a destra con Howedes a sinistra, a centrocampo dunque dovrebbe essere ballottaggio Khedira-Kroos con il primo favorito visto che il giovane del Bayern Monaco non ha convinto appieno. L’alternativa è il 4-3-3: giocherebbero tutti in mediana, con l’attacco composto da Muller nel suo solito ruolo (in nazionale) di finto centravanti e Ozil e Gotze ai suoi lati. Panchina per Miroslav Klose che continua a inseguire il record assoluto di gol nelle fasi finali dei Mondiali. In difesa potrebbe tornare Mats Hummels, nel qual caso Jerome Boateng si accomoderebbe in panchina; altrimenti, dentro il giocatore del Bayern Monaco al centro con Mertesacker.

© Riproduzione Riservata.