BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Inter-Manchester United (3-5 dcr): i voti della partita (Guinness Cup 2014, gruppo A)

Pubblicazione:

I giocatori del Manchester United festeggiano la vittoria contro l'Inter  I giocatori del Manchester United festeggiano la vittoria contro l'Inter

LE PAGELLE DELL'INTER

Handanovic 6.5: determinante nel primo tempo quando leva dall'angolino basso con un prodigio un grande colpo di testa di Jones. Controlla per il resto, senza dover compiere altre parate di rilievo; (63' Carrizo 6): grande esperienza e soprattutto carisma per guidare la difesa;

Ranocchia 6.5: sempre pronto in chiusura e nell'anticipo, bravo a proporsi anche davanti;

Vidic 7: ci teneva a fare bella figura contro la sua ex squadra il neo difensore dell'Inter. Sta crescendo nella difesa a tre dove deve fare il perno centrale e qualche volta gli viene chiesto anche di impostare. Pericoloso come al solito di testa quando sale; (71' Andreolli 5): rischia di combinarla grossa a 8 dalla fine, quando c'era un rigore non visto per un suo intervento su Cleverley. Ha giusto poi il tempo per prendersi anche un giallo per fallo sempre su Cleverley. Per completare il tutto sbaglia il rigore decisivo, centrando la traversa;

Juan Jesus 6.5: gioca bene sul centro-sinistra della difesa a tre, indovinando sempre il tempo dell'uscita e tenendo a bada gli avversari che passano dalla sua;

D'Ambrosio 6: parte in sordina sulla corsia, senza riuscire a prendere i lanci che per lui sono sempre troppo lunghi. Bravo soprattutto in fase difensiva, dove fa alcune diagonali davvero pregevoli. Come quando a quindici dalla fine compie un prodigio su Kagawa che si avventava su una respinta bassa di Carrizo;

Jonathan 6: nel nuovo ruolo di interno di centrocampo gioca una partita di grande sostanza anche se si vede poco; (84' Guarin sv): giusto il tempo di sparare una punizione da lontano su cui compie un buon intervento De Gea;

Kuzmanovic 5.5: deve mettersi in mostra se non vuole essere ceduto, gioca con grande leggerezza senza trovare spazio per i suoi inserimenti; (63' Taider 6): muscoli e corsa per questo centrocampista che probabilmente lascerà Milano;

Krhin 5: spaesato e senza grandi idee, gioca in un ruolo che forse neanche gli appartiene. Prova diversi inserimenti, sbagliando sempre il tempo; (46' M'Vila 6): deve ancora acquistare la forma giusta e perdere qualche chilo, ma in queste prime uscite stagionali ha dimostrato che può fare bene davanti alla difesa a fare schermo;

Dodò 6.5: Finalmente Mazzarri lo toglie da quel ruolo impostogli a Roma, di difensore nel reparto a 4, e lo ripristina come esterno sinistro del Dodò. La sensazione è che se recuperato fisicamente il terzino potrà dare una grossa mano ai colori nerazzurri;

(63' Nagatomo 5.5): sulla corsia gioca con grande dimestichezza ormai, anche se oggi è chiamato soprattutto a straordinari in copertura. Non è sempre preciso su Young che è bravo a rubargli spesso il tempo;

Ruben Botta 5: sembra un pesce fuor d'acqua. Totalmente fuori posizione, oltre a non essere pericoloso, non si vede proprio nella metà campo avversaria; (63' Diego Laxalt 6): si sistema dietro a Icardi dimostrando voglia di fare bene anche se certe volte finisce per strafare;

Icardi 6: non ha grandi occasioni per cercare la porta, ma fa tanto movimento e cerca di rendersi utile anche in ripiego;

All. Mazzarri 6,5: altra bella prova dei suoi contro un avversario molto temibile. La difesa e i sincronismi crescono, bene.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >