BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta Olanda-Costa Rica (risultato finale 4-3 dcr) / Live: orange in semifinale, Krul è l'eroe! (5 luglio, Coppa del Mondo 2014 quarti di finale)

Diretta Olanda-Costa Rica: risultato live e cronaca della partita. All'Estadio Fonte Nova di Salvador de Bahia si gioca l'ultimo quarto di finale di Coppa del Mondo 2014 (ore 22 italiane)

I reali d'Olanda, sempre presenti alle partite della nazionale (Infophoto)I reali d'Olanda, sempre presenti alle partite della nazionale (Infophoto)

Trionfa l'Olanda ai calci di rigore, ponendo fine alla favola della Costa Rica. E' perfetto Krul entrato proprio per i tiri dal dischetto, ne para due a Ruiz e Umana. Non sbaglia nessuno per la squadra di Van Gaal che ne segna quattro su quattro. Ora gli orange affronteranno l'Argentina in semifinale. 

Non bastano neanche i tempi supplementari per decidere questo quarto finale che termina zero a zero e va ai calci di rigore. Clamorosa scelta di Van Gaal che cambia Cillessen con Krul all'ultimo istante. C'è anche tempo per una grandissima occasione con Sneijder che coglie la traversa con un grande tiro da fuori. La Costa Rica ha giocato una partita straordinaria, reggendo fino all'ultimo e provandoci con Urena che viene impallato da Cillessen. Si va ai calci di rigore. 

Termina zero a zero anche il primo tempo supplementare. Squadre stanche dai minuti sulle spalle. L'Olanda ci prova ancora, sbattendo sempre e comunque contro Keylor Navas. Non si sblocca la gara e ci avviciniamo ai calci di rigore. 

E' un quarto di finale senza grandi emozioni. Terminano zero a zero i tempi regolamentari e saranno ancora una volta tempi supplementari. L'Olanda ha il merito di provarci, senza però riuscire mai a trovare però grandissime occasioni da gol. L'inserimento di Lens, al posto di uno spento Depay, ha sicuramente mosso le carte in avanti. Sui pochi tiri che centrano la porta c'è comunque a rispondere un grandissimo Navas. Clamoroso quello che succede al 92mo quando un cross dalla sinistra di Blind arriva sui piedi di Van Persie che a porta praticamente spalancata trova Tejeda sulla linea, pronta a deviarla sulla traversa. La Costa Rica ha tenuto per novanta minuti, giocando un buon calcio e subendo solo a tratti la qualità degli orange. La sensazione però è che nonostante Pinto punti ai rigori, Van Gaal ha comunque diverse soluzioni in più. 

C'è grande equilibrio anche nella ripresa così come nel primo tempo. Primo e unico cambio fatto è della Costa Rica, dentro Urena e fuori un abulico Campbell. 

Parte la ripresa senza nessuna sostituzione da ambe le parti. Le sensazioni iniziali ci dicono che sarà difficile per l'Olanda trafiggere il fortino costruito dalla Costa Rica. 

Fase di studio della partita con l'Olanda che sta cercando di proiettarsi in avanti cercando la strada del gol. Buona occasione sui piedi di Robin Van Persie che al minuto 21 calcia contro Navas. La gara va avanti non con grandi ritmi, ma la sensazione che si possa sbloccare c'è. 

Poco di più di cinque minuti dal fischio iniziale l'Olanda ha già dimostrato di voler fare la gara. La Costa Rica però aspetta e vuole punire in contropiede. Ci aspetta l'ultimo splendido quarto di finale. 

Siamo arrivati in prossimità del fischio di inizio di Olanda-Costa Rica. Le formazioni ufficiali sono state diramate e gli undici sul campo si stanno scaldando assieme ai compagni, ma le scelte tattiche degli allenatori sono ormai chiare. Si parte tra 15 minuti, Olanda-Costa Rica sta per cominciare… LE FORMAZIONI UFFICIALI DI OLANDA-COSTA RICA OLANDA (3-5-2): Cillessen; Vlaar, De Vrij, Martins Indi; Kuyt, Blind, Wijnaldum, Sneijder, Depay; Robben; Van Persie. All. Van Gaal COSTA RICA (3-5-2): Navas; Acosta, Gonzalez, Umana; Gamboa, Borges, Tejeda, Bolanos, Diaz; Ruiz, Campbell. All. Pinto 

Fra poco potremo seguire in diretta da Salvador la partita Olanda-Costa Rica, valida per i quarti di finale della Coppa del Mondo 2014. Sulla carta non dovrebbe esserci partita, ma il Costa Rica ha già ribaltato tante volte previsioni sfavorevoli. Vietato dunque sottovalutare la squadra centroamericana per un'Olanda che ha già sofferto tantissimo contro il Messico. Di certo però è presumibile pensare che sarà la squadra europea a dover fare la partita, vista la qualità dei suoi uomini. Insomma, l'Olanda dovrà cercare spazi grazie a Robben e Sneijder (e non solo): spazi che però non sarà facile trovare contro il 5-4-1 costaricano, ed ecco perché potrebbero essere decisive le immense qualità delle due stelle olandesi, oltre al fiuto del gol di Van Persie che dovrà essere spietato su ogni pallone. Dall'altra parte, la difesa a cinque olandese, che molti considerano sportivamente blasfema ad Amsterdam e dintorni, dovrà stare attenta a non concedere ripartenze alla velocità e al talento di Ruiz e Campbell, i due uomini di punta della "favola" dei Ticos 

Alec Cordolcini, noto commentatore tv ed esperto di calcio olandese, ha dato in esclusiva a IlSussidiario.net il suo parere su Olanda-Costa Rica, quarto di finale di Coppa del Mondo 2014 (clicca qui per leggere il testo completo). Forse, tra le quattro sfide che comporranno le semifinali dei Mondiali, è quella che si presta meglio ad un pronostico; gli orange sembrano essere superiori per qualità, esperienza e soluzioni ai centramericani che pure hanno stupito per come hanno saputo far fuori Uruguay e Italia (oltre all’Inghilterra) e per come hanno saputo resistere in dieci uomini per quasi un’ora agli assalti della Grecia. Sapranno i ragazzi di Jorge Luis Pinto buttare il cuore oltre l’ostacolo un’altra volta e arrivare a un risultato che sarebbe ancora leggendario? Lo scopriremo insieme tra poco, quando la partita inizierà. clicca qui  -  CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI OLANDA-COSTA RICA LIVE: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 5 LUGLIO, COPPA DEL MONDO 2014 QUARTI DI FINALE)

Mentre si avvicina il momento del calcio d'inizio di Olanda-Costa Rica, che sarà diretta dall'arbitro uzbeko Irmatov, possiamo andare a vedere cosa prevedono gli scommettitori sui risultati di questa partita, valida per i quarti di finale di questa Coppa del Mondo Brasile 2014. Favorita dunque è logicamente la formazione allenata dal c.t. Louis Van Gaal, contro un Costa Rica che ha già stupito tutto il mondo arrivando fino a questo punto. Adesso però Arjen Robben e compagni sembrano essere un ostacolo davvero troppo alto per la formazione centroamericana: l'Olanda ha un'occasione straordinaria per arrivare in semifinale, e non può lasciarsela sfuggire. Tutte le agenzie di scommesse sportive sono dunque d'accordo nel dire che l'Olanda è favorita, pur con alcune differenze per quanto riguarda le quote esatte di ogni risultato. Per avere un quadro più completo della situazione delle quote e dei pronostici su questa partita, clicca qui. CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI OLANDA-COSTA RICA LIVE: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 5 LUGLIO, COPPA DEL MONDO 2014 QUARTI DI FINALE)

L'ultimo quarto di finale di Coppa del Mondo 2014 è Olanda-Costa Rica; si gioca a Salvador e sulla carta è il più scontato, con gli Orange decisamente favoriti. Siamo però in fase di eliminazione diretta e abbiamo visto nel turno precedente che anche gli "underdogs" possono giocare la loro parte, si pensi ad Algeria e Stati Uniti che hanno costretto Germania e Belgio ai tempi supplementari. Sarà così anche questa sera? Intanto Louis Van Gaal ha parecchi dubbi a proposito delle sue scelte, perchè deve fare i conti con assenze e giocatori fuori forma. Vediamo insieme le probabili formazioni della partita.

Alle ore 22 di questa sera (orario italiano) l’Arena Fonte Nova di Salvador de Bahia ospita l’ultimo quarto di finale di Coppa del Mondo 2014: Olanda-Costa Rica. Si tratta forse della partita, tra le quattro, che meno avremmo potuto pronosticare alla vigilia; un po’ perchè gli Orange erano inseriti in un girone di ferro e non c’erano certezze rispetto a un loro arrivo al primo posto; un po’, soprattutto, perchè i centramericani avrebbero dovuto fare da vittima sacrificale nella fase eliminatoria e invece ha addirittura vinto il suo raggruppamento, poi anche in virtù di un accoppiamento non impossibile agli ottavi si è spinta fino a qui. Inutile dire che si tratta della prima volta nella storia; nel 1990 la Costa Rica aveva centrato gli ottavi senza però andare oltre, mentre nel 2002 e nel 2006 si era fermata al primo turno. Non ci sono incroci tra le due nazionali che non si sono mai trovate in una fase finale di Coppa del Mondo (dodici anni fa peraltro era stata l’Olanda a non centrare la qualificazione); sappiamo che gli orange hanno raggiunto tre finali mondiali e le hanno perse tutte (1974, 1978, 2010) avendo avuto la sfortuna di giocare le prime due contro i padroni di casa. Bryan Ruiz, capitano della Costa Rica e autore di due gol fino a qui, ha giocato nel Twente tra il 2009 e il 2011 e nel gennaio dell’anno in corso è passato al PSV Eindhoven (5 gol in 14 partite di Eredivisie) avendo come compagni di squadra Georginio Wijnaldum, e Memphis Depay, due giocatori che si troverà di fronte questa sera. Joel Campbell, che ha segnato il primo gol per la sua nazionale in questi Mondiali, è stato compagno di squadra di Robin Van Persie; solo tecnicamente però, perchè l’Arsenal che lo ha acquistato nell’estate del 2011 lo ha sempre girato in prestito. Dunque, i due si sono giusto incrociati per qualche giorno nei corridoi dell’Emirates Stadium, per di più l’anno seguente l’attaccante dell’Olanda, tre gol in questa edizione di Coppa del Mondo, è passato al Manchester United. Non ci sono invece incroci tra Louis Van Gaal e Jorge Luis Pinto: il tecnico colombiano della Costa Rica ha trascorso tutta la sua carriera in America. L’Olanda è, tra le otto squadre che si sono qualificate ai quarti di finale, quella con il miglior attacco: ha segnato 12 gol. Sono 3 a testa per Robben e Van Persie, segue Depay con 2, quindi abbiamo De Vrij, Fer, Sneijder e Huntelaar con uno a testa. Per contro però gli orange hanno anche la peggior difesa del lotto: quattro reti incassate. Questo dice di una nazionale che è capace di grandi folate offensive ma anche di lasciare spazi che vengono sfruttati dai giocatori avversari. Contro il Messico, negli ottavi di finale, la squadra si  salvata soltanto nel finale; stava assediando da parecchi minuti la porta di uno strepitoso Ochoa e ha trovato il gol grazie a Sneijder, capocannoniere dello scorso Mondiale e oggi capace di sacrificarsi in mediana avendo capito di non avere più un ruolo centrale. E’ la forza di Van Gaal, che adatta il modulo ai giocatori a disposizione e li fa rendere al meglio. La storia dice che l’Olanda merita fortemente di vincere un Mondiale, ma se vorrà farlo davvero avrà bisogno del 100% dai suoi uomini di punta e che le gambe dei giovani difensori non tremano. La Costa Rica è, per contro, il peggior attacco tra quelli ai quarti: ha segnato solo cinque gol. Bryan Ruiz come detto ne ha 2, poi con uno a testa ci sono Campbell, Oscar Duarte e Marco Urena. Come fa dunque a essere arrivata fino a questo punto? Semplice: Keylor Navas, già protagonista nella Liga spagnola con il Levante, ha concesso appena due reti agli avversari. La prima di Edinson Cavani, su calcio di rigore, la seconda di Papastathopoulos all’ultimo minuto della partita contro la Grecia, ottavi di finale. Ha tenuto la porta inviolata per 337 minuti consecutivi tra un gol e l’altro, poi ha parato il calcio di rigore di Gekas portando la Costa Rica in paradiso. Abbiamo visto quali siano le qualità di questa squadra; chiaro che oggi si troverà di fronte una nazionale che ha tanta qualità e una potenza offensiva tecnicamente spaventosa, dunque non potrà contare sul fatto di blindarsi dietro e ripartire perchè così facendo un gol potrebbe anche prenderlo. Si vedrà; sicuramente questo è il quarto di finale che pende più dalla parte di una delle due squadre, ma abbiamo visto che le partite sono spesso imprevedibili e che l’equilibrio regna sovrano. Alla fine, però, ha vinto sempre la squadra che ci si aspettava vincesse. Sarà così anche stavolta? Non ci resta che dare la parola al campo, mettersi comodi e scoprirlo insieme: la diretta di Olanda-Costa Rica sta per cominciare…

© Riproduzione Riservata.