BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Tour de France 2014 / Classifica generale (maglia Verde, Bianca e a Pois) e ordine d'arrivo (quinta tappa, mercoledì 9 luglio)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Vincenzo Nibali in azione nella tappa di oggi  Vincenzo Nibali in azione nella tappa di oggi

TOUR DE FRANCE 2014 CLASSIFICA MAGLIA VERDE ALLA QUINTA TAPPA YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (152,5 KM) – Con Vincenzo Nibali ancora maglia gialla, prende il via oggi la sesta tappa del Tour de France 2014. Alla celebre corsa francese ha dovuto dire addio anche Chris Froome, senza dubbio il favorito per la vittoria finale, dopo due cadute registrate nel quinto appuntamento di questa edizione. In attesa della partenza in programma alle 13 di oggi da Arras e aspettando l’arrivo degli atleti a Reims attraverso un percorso di 194 chilometri, la classifica a punti del Tour (che consiste in una graduatoria determinata dai piazzamenti dei corridori al traguardo finale e in quelli intermedi) vede al comando sempre Peter Sagan con 185 punti, il quale indossa quindi la maglia verde, seguito da Marcel Kittel a 135 e da Bryan Coquard a 121. Quarto posto per Alexander Kristoff a 82 punti, mentre il nostro Vincenzo Nibali è quinto con 53 punti CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA DEL TOUR DE FRANCE 2014: LA MAGLIA VERDE

TOUR DE FRANCE 2014 CLASSIFICA MAGLIA A POIS ALLA QUINTA TAPPA YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (152,5 KM) – Le vere montagne, quelle che decideranno il Tour de France 2014, non sono ancora arrivate e la classifica del miglior scalatore attuale subirà dei forti scossoni nei prossimi giorni. A oggi comunque, a pochi minuti dal via della sesta tappa della Grande Boucle (194 chilometri da Arras a Reims), colui che detiene la prestigiosa maglia a pois è il francese Cyril Lemoine (della Cofidis)con 6 punti, seguito a ruota dal connazionale Blel Kadri (Ag2R) con 5; a quota 3 troviamo Jens Voigt (Trek Factory Racing) e Nicolas Edet della Cofidis. Quinto Thomas Voeckler con tre punti seguito dai compagni di squadra – l’Europcar – e connazionali (sono tutti e tre transalpini) Pierre Rolland e Pierrig Quemeneur a 2 punti. Sempre a 2 punti anche Tom Jelte Slagter (olandese della Garmin Sharp) e lo spagnolo David De La Cruz Melgarejo (Team NetApp-Endura). A 1, decimo, il francese Benoit Jarrier della Bretagne-Séché Environnement CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA DEL TOUR DE FRANCE 2014: LA MAGLIA A POIS

TOUR DE FRANCE 2014 CLASSIFICA MAGLIA BIANCA ALLA QUINTA TAPPA YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (152,5 KM) – Peter Sagan dopo la quinta tappa del tour de France oltre alla maglia verde conserva anche la maglia bianca. Lo segue al secondo posto Michal Kwiatkowski quindi al terzo posto Romain Bardet. Al quarto posto un altro francese, Thibaut Pinot, poi l'olandese Tom Dumoulin. Primo italiano è Matteo Trentin al sesto posto, lo segue lo spagnolo Jesus Lopez Herrda, quindi Nelson Oliveira, Jon Insausti Izaguirre, e infine decimo Rudy Molard CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA DEL TOUR DE FRANCE 2014 PER LA MAGLIA BIANCA

TOUR DE FRANCE 2014 CLASSIFICA GENERALE E ORDINE D'ARRIVO QUINTA TAPPA YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (152,5 KM): VINCENZO NIBALI MAGLIA GIALLA – Vincenzo Nibali è il vero trionfatore della quinta tappa del Tour de France 2014. Ecco le prime parole della maglia gialla subito dopo il traguardo di una grande fatica che però è servita a consolidare la sua supremazia nella classifica generale: “Adesso punto a un buon riposo. Penso che oggi sia stata una giornata tremenda. Tre volte ho rischiato di andare per terra. Ho avuto un po' di fortuna e un po' di abilità”, dice con modestia lo Squalo, che a dire il vero è stato straordinario. Non possono mancare i complimenti alla squadra, un'Astana praticamente perfetta: “Abbiamo fatto anche un buona tattica mandando in fuga Westra, e Fuglsang è stato eccezionale. Il ritiro di Froome? Purtroppo nel ciclismo ci sono anche le cadute. Io ne ho fatto le spese al Giro con la tappa di Montalcino (nel 2010, ndR). Quello preso oggi è un vantaggio molto buono. Ma bisogna restare con i piedi per terra. Tolto Froome sappiamo che Alberto Contador è l'uomo da controllare molto da vicino”. CLICCA QUI PER L'ORDINE D'ARRIVO DELLA QUINTA TAPPA DEL TOUR DE FRANCE 2014 - CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA GENERALE

TOUR DE FRANCE 2014 CLASSIFICA GENERALE E ORDINE D'ARRIVO QUINTA TAPPA YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (152,5 KM): VINCENZO NIBALI MAGLIA GIALLA – Vincenzo Nibali è sempre maglia gialla, ma la quinta tappa del Tour de France 2014 ha sconvolto la classifica generale. Si consolida infatti il primato del corridore siciliano, straordinario protagonista sul pavé della Ypres-Arenberg insieme a tutta la sua squadra. Non è un caso che dietro di lui ci sia il compagno di squadra Jakob Fuglsang, arrivato insieme allo Squalo oggi e staccato di 2” nella generale, quelli che Nibali aveva inflitto agli inseguitori a Sheffield. Dopo la 'piccola Liegi', anche la 'piccola Roubaix' esalta Nibali, e stavolta i distacchi sono pesanti. In terza posizione troviamo Peter Sagan, che comunque sulle montagne non sarà una minaccia. Ecco quindi che il primo rivale credibile di Nibali è il polacco Michal Kwiatkowski, quarto con un distacco di 50” dal vincitore del Giro 2013; poi ecco il belga Jurgen Van Den Broeck, ma siamo già a 1'45” da Nibali. Poi ecco che troviamo uno alla volta tutti gli altri big, a partire dall'australiano Richie Porte (staccato di 1'54”), che a questo punto diventerà il capitano del Team Sky visto il ritiro di Chris Froome, altra notizia di spicco – purtroppo stavolta in negativo – di questa giornata da tregenda. Grande sconfitto di giornata è senza dubbio Alberto Contador, che è arrivato al traguardo 2'35” dopo Nibali e adesso paga 2'37” dallo Squalo che sta facendo sognare l'Italia intera. (Mauro Mantegazza) CLICCA QUI PER L'ORDINE D'ARRIVO DELLA QUINTA TAPPA DEL TOUR DE FRANCE 2014 - CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA GENERALE

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2014 QUINTA TAPPA YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (152,5 KM), ORDINE D'ARRIVO: VINCE BOOM – Lars Boom ha vinto la quinta tappa del Tour de France 2014 che ha esaltato anche uno straordinario Vincenzo Nibali, che è andato oltre le più rosee previsioni nella Ypres-Arenberg, tappa che era stata paragonata alla Parigi-Roubaix e che in effetti ha regalato emozioni a non finire, anche a causa del maltempo che purtroppo ha accompagnato l'intero svolgimento della tappa. Iniziamo subito dall'ordine d'arrivo: Boom ha vinto con uno splendido assolo nel finale precedendo di 19” la coppia della Astana formata da Nibali e dal danese Jakob Fuglsang, ultimo elemento di una squadra praticamente perfetta, a partire dall'olandese Lieuwe Westra, mandato in fuga fin dall'inizio della tappa e ottavo sul traguardo. Nibali ha mostrato di essere in straordinarie condizioni di forma, e per capirlo basterebbe dire che ha inflitto 42” a Peter Sagan e Fabian Cancellara, cioè i due grandi specialisti delle corse sul pavé. Bravo Matteo Trentin, nono. Annichiliti invece tutti i grandi rivali per la classifica generale, a partire dallo sfortunato Chris Froome che si è dovuto ritirare dopo la seconda caduta di giornata (entrambe sull'asfalto), mentre Alberto Contador è arrivato al traguardo circa due minuti e mezzo dopo Nibali. E' stata una corsa ad eliminazione: ad ogni tratto di pavé qualcuno si staccava, ma una cosa non cambiava mai, cioè la presenza davanti di Vincenzo e – sempre al suo fianco – di almeno altri due uomini della Astana. A un certo punto si poteva forse sognare addirittura il successo di tappa, ma nel finale Boom è stato straordinario ed è andato a conquistare un meritatissimo successo di giornata. Ma questo giorno ha due vincitori... CLICCA QUI PER L'ORDINE D'ARRIVO DELLA QUINTA TAPPA DEL TOUR DE FRANCE 2014

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2014 QUINTA TAPPA: YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (152,5 KM), IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA: AGGIORNAMENTO ORDINE D'ARRIVO – Lars Boom ha vinto la quinta tappa del Tour de France 2014, il cui grande trionfatore però è Vincenzo Nibali. Nel finale l'olandese della Belkin ha trovato lo spunto giusto per trovare il successo in una giornata così prestigioso, ma entrerà nei libri di storia la straordinaria giornata dello Squalo - sempre più in maglia gialla - e di tutta la Astana, perfetta in ogni suo componente. Boom ha chiuso davanti alla coppia della Astana formata da Nibali e dal danese Jakob Fuglsang, ultimo gregario di una squadra semplicemente perfetta. Il siciliano ha addirittura fatto meglio di specialisti del pavé come Fabian Cancellara e Peter Sagan, ma soprattutto ha inflitto distacchi piuttosto pesanti a tutti i suoi principali rivali per la classifica generale, a partire da Alberto Contador, mentre ricordiamo che Chris Froome si è addirittura ritirato a causa di ben due cadute.

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2014 QUINTA TAPPA: YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (152,5 KM), IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA: AGGIORNAMENTO ORE 17.05 – Vincenzo Nibali può addirittura ambire al successo di giornata nella quinta tappa del Tour de France 2014. Infatti in testa alla corsa sono rimasti addirittura solo tre uomini: la maglia gialla, il suo compagno di squadra Jakob Fuglsang e l'olandese Lars Boom della Belkin. Mancano ormai soltanto circa 8 km dall'arrivo, ma ancora più importante per lo Squalo sarà capire quanto potrà guadagnare sui suoi grandi rivali in classifica generale.

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2014 QUINTA TAPPA: YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (152,5 KM), IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA: AGGIORNAMENTO ORE 16.50 – Si sono ricompattati i gruppetti che guidano la quinta tappa del Tour de France 2014. Quindi nella testa della corsa c'è anche Vincenzo Nibali, che sta disputando una corsa straordinaria in questa 'piccola Parigi-Roubaix'. Diamo subito la notizia più importante: in questo momento il ritardo del gruppo di Alberto Contador e Alejandro Valverde rispetto allo Squalo è di circa 1'40". Tra i sedici corridori al comando ci sono anche Peter Sagan e Fabian Cancellara, e tra gli uomini di classifica Michal Kwiatkowski, ma difficilmente si potrebbe immaginare uno scenario migliore per Nibali, a dir poco eccezionale sul pavé.

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2014 QUINTA TAPPA: YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (152,5 KM), IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA: AGGIORNAMENTO ORE 16.35 – Sta succedendo di tutto in questa quinta tappa del Tour de France 2014. Pavé, pioggia, cadute sono il menù della Ypres-Arenberg. Ricapitolando: davanti sono rimasti quattro corridori che costituiscono la testa della corsa, ultimi reduci della fuga iniziale, poi ecco i due contrattaccanti della Belkin Lars Boom e soprattutto Sep Vanmarcke (specialista del pavé) e il gruppo maglia gialla, tutti comunque racchiusi nel giro di 20 secondi. Dunque tutto bene per Vincenzo Nibali, assistito alla perfezione dalla Astana. Praticamente la maglia gialla ha distanziato tutti i suoi principali rivali: si sono adesso alleati Alberto Contador e Alejandro Valverde, che si trovano nello stesso gruppo inseguitore e dunque hanno il comune interesse di recuperare, mentre ricordiamo sempre il ritiro di Chris Froome per due cadute.

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2014 QUINTA TAPPA: YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (152,5 KM), IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA: AGGIORNAMENTO ORE 16.15 – Il pavé bagnato sta rendendo massacrante la quinta tappa del Tour de France 2014. In diretta arriva la notizia: si è staccato Alberto Contador, che è andato in difficoltà nel secondo dei tratti sterrati in programma nella Ypres-Arenberg. Adesso quindi tutta la Tinkoff-Saxo si è organizzata per l'inseguimento, ma la situazione è perfetta per Vincenzo Nibali, che invece è davanti con due compagni di squadra, e può pure contare su un altro uomo Astana - l'olandese Lieuwe Westra - nella testa della corsa, cioè nel gruppetto dei fuggitivi. Situazione quindi da tenere d'occhio, perché la giornata potrebbe essere decisiva, tenendo pure conto del ritiro di Chris Froome, caduto per ben due volte prima ancora dell'inizio dei tratti in pavé.

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2014 QUINTA TAPPA: YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (152,5 KM), IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA: AGGIORNAMENTO ORE 15.45 – Chris Froome si è ritirato daTour de France 2014. Per il ciclista britannico, capitano del Team Sky e vincitore dell'edizione 2013, è stata fatale la seconda caduta nel corso della quinta tappa Ypres-Arenberg, la terza compresa quella di ieri. Davvero sfortunatissimo Froome, che non ha nemmeno provato a tornare in bicicletta dopo la caduta fatale: evidentemente il dolore era troppo forte. Il Tour perde così una stella in questa giornata temutissima, ma va fatta una precisazione importante: entrambe le cadute sono avvenute ancora prima di affrontare il primo tratto in pavé, dunque non è colpa della decisione degli organizzatori di proporre una tappa del genere.

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2014 QUINTA TAPPA: YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (152,5 KM), IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA: AGGIORNAMENTO ORE 15.15 – Chris Froome è rientrato in gruppo. Questa la principale notizia in diretta in questi minuti nella Ypres-Arenberg, la quinta tappa del Tour de France 2014. L'inseguimento del Team Sky ha avuto successo, ma la giornata per lui si annuncia difficile, considerando il fatto che i sette tratti in pavé non sono ancora nemmeno cominciati e che piove pesantemente (appunto a causa del maltempo sono stati annullati due tratti). I pericoli però sono per tutti: cadute e guasti meccanici potrebbero capitare a chiunque, di certo sarà una giornata faticosa e stressante. Intanto da segnalare che sono rimasti davanti soltanto sette degli originari nove attaccanti di giornata: si tratta dei francesi Tony Gallopin e Sam Dumoulin, del tedesco Tony Martin, degli australiani Simon Clarke e Matt Hayman, dell'estone Rein Taaramae e dell'olandese Lieuwe Westra. Per loro il vantaggio è di circa tre minuti sul gruppo mentre ormai la corsa ha lasciato il Belgio per rientrare in Francia.

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2014 QUINTA TAPPA: YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (152,5 KM), IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA: AGGIORNAMENTO ORE 14.45 – Da poco è scattata la Ypres-Arenberg, e in diretta dalla quinta tappa del Tour de France 2014 ecco già una notizia molto importante. Chris Froome è caduto per il secondo giorno consecutivo e adesso sta insegiuendo il gruppo maglia gialla con circa un minuto di ritardo da Vincenzo Nibali e gli altri big, mentre davanti c'è sempre la fuga di nove attaccanti, che invece hanno circa 1'30" di margine sul gruppo principale. La caduta è una pessima notizia per il capitano del Team Sky: innanzitutto perché 'assaggiare' l'asfalto per due giorni consecutivi non è bello per nessuno, e le conseguenze fisiche della caduta di ieri potrebbero essersi aggravate; inoltre, questa era già considerata una giornata molto delicata per Froome, il meno adatto a questa 'piccola' Parigi-Roubaix, e la caduta immediata non gli farà certo bene nemmeno dal punto di vista psicologica, oltre che costringerlo a sprecare energie supplementari per ricucire questo buco. E non siamo ancora nemmeno arrivati al primo tratto in pavé...

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2014 QUINTA TAPPA: YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (152,5 KM), IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA: AGGIORNAMENTO ORE 14.25 – Da poco è scattata la Ypres-Arenberg, e in diretta dalla quinta tappa del Tour de France 2014 ecco già una fuga di ben nove uomini. Si tratta dei francesi Tony Gallopin e Sam Dumoulin, dei tedeschi Tony Martin e Marcus Burghardt, degli australiani Simon Clarke e Matt Hayman, del colombiano Janier Acevedo, dell'estone Rein Taaramae e dell'olandese Lieuwe Westra, il cui nome spicca perché si tratta di un compagno di squadra della maglia gialla Vincenzo Nibali. Dunque l'Astana ha deciso di mandare in avanscoperta fin da subito uno dei suoi uomini, in un gruppo dove spicca pure la presenza dell'iridato a cronometro Martin. La tappa è partita da Ypres alla presenza del re del Belgio Filippo e del re del ciclismo belga (e non solo...) Eddy Merckx. Anche da questi dettagli si capisce quanto sia attesa la 'piccola Parigi-Roubaix'...

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2014 QUINTA TAPPA: YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (152,5 KM), IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA – Arriva una importante notizia sul percorso della quinta tappa Ypres-Arenberg del Tour de France 2014. Infatti, gli organizzatori della Grande Boucle (Aso) hanno da poco comunicato che a causa del maltempo e delle cattive condizioni del fondo stradale saranno eliminati due tratti in pavé dei nove originariamente previsti in questa attesissima frazione. Resteranno quindi sette tratti, per un totale di 13 km su una tappa che complessivamente ne misurerà 152,5 anziché 155,5. I tratti che non saranno affrontati sono quello di Mons en Pévèle e quello da Orchies a Beuvry la Forêt. Spicca soprattutto la rinuncia al primo, che è uno dei più celebri della Parigi-Roubaix e il più difficile fra quelli inseriti nella tappa odierna, ma naturalmente la sicurezza viene prima di tutto, anche perché qui non si tratta di una classica di un giorno ma di una grande corsa a tappe di tre settimane.

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2014 QUINTA TAPPA: YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (155,5 KM), IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA – Sempre più ricchi di messaggi sulla quinta tappa del Tour de France 2014 i vari social network. La Ypres-Arenberg, con i suoi nove tratti in pavé che la renderanno di fatto una 'piccola' Parigi-Roubaix, è attesa con ansia da tutti gli appassionati, e il concreto rischio pioggia (praticamente una certezza per oggi pomeriggio) dovrebbe rendere ancora più epica - e potenzialmente incisiva anche sulle sorti della classifica generale - la frazione di oggi. In attesa dunque di vivere in diretta questa tappa, corta e pianeggiante ma potenzialmente esplosiva, ecco che Twitter e Facebook si riempiono di messaggi su una giornata che sta suscitando grandissime attese. Contribuiscono anche i profili ufficiali dei ciclisti, cioè i grandi protagonisti che sono attesi da un pomeriggio da ricordare. Ad esempio, Alberto Contador (account @albertocontador) ha pubblicato la foto di un tratto di pavé praticamente del tutto allagato, sottolineando che saranno su queste stradine di campagna che i corridori della Grande Boucle dovranno pedalare oggi pomeriggio. Eppure, non tutto il male viene per nuocere: molti infatti pensano che questa tappa potrebbe essere favorevole proprio al campione spagnolo e anche a Vincenzo Nibali nella grande sfida con l'altro favorito per il successo finale, cioè il britannico Chris Froome, del quale andranno anche valutate le condizioni fisiche dopo la caduta di ieri, certamente non il modo ideale per approcciare una giornata così delicata e complicata come quella di oggi. Si parte da Ypres per commemorare il centenario della Grande Guerra, che proprio qui fu caratterizzata dall'uso di gas asfissianti nelle battaglie: da un punto di vista (fortunatamente) solo sportivo, è l'ambientazione giusta...

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2014 QUINTA TAPPA: YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (155,5 KM), IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA – Il volto coperto di sabbia, cappello al capo, tenuta da ciclista completamente infangata, occhiali in mano e viso sconvolto per la fatica: “That was my first Paris Roubaix Experience in 1999.... Rain all day....And today again i guess.” “Questa era la mia prima Parigi Roubaix, nel 1999. Pioveva ogni giorno… e oggi piove di nuovo…”. Così scrive su Twitter il ciclista tedesco Jens Voigt, che ha partecipato diciassette volte al Tour de France e che oggi è atteso - come naturalmente tutto il resto del gruppo - dalla temutissima Ypres-Arenberg: la quinta tappa di questa edizione ricorda molto da vicino la Roubaix, ed inoltre dovrebbe essere caratterizzata dalla pioggia lungo il percorso, visto che le previsioni meteo lasciano ben poche speranze. Il tweet del ciclista, padre di sei figli, lo ritrae infatti al termine di una Roubaix piovosa, e anche questa volta lo scenario che attende i ciclisti dovrebbe essere più o meno lo stesso. Tantissimi i messaggi di 'in bocca al lupo' a commento dell’immagine di Jens. Kassia scrive: “The eyes say it all”, “gli occhi dicono tutto”. E ancora: "Buona fortuna, farò il tifo per te”. I messaggi a sostegno del ciclista si susseguono sulla sua pagina, oltre 516 retweet e 363 like, numeri certamente in crescita nelle prossime ore visto quanto è attesa questa tappa di tutti gli appassionati: tutti si augurano che lo sportivo vinca.

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2014 QUINTA TAPPA: YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (155,5 KM), IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA – Grande attesa per Vincenzo Nibali. Infatti la quinta tappa Ypres-Arenberg del Tour de France 2014 chiama in causa tutti i big con i suoi nove tratti in pavé, e naturalmente fra i più attesi c'è chi indossa la maglia gialla simbolo del primato. Così ha parlato il capitano della Astana al termine della tappa di ieri presentando quella di oggi: “La tappa è importante, in più le previsioni danno pioggia. Io spero che si sbaglino, si potrebbe compromettere tutto”. Speranze che purtroppo probabilmente non verranno esaudite. Lo Squalo ha comunque già chiaro come affrontare una giornata molto difficile: “Dovessi perdere la maglia, non perderei la testa. Siamo secondi a squadre e avremo l'ammiraglia davanti in caso di problemi. Potrebbe essere un piccolo vantaggio. Se fori o hai problemi tecnici, puoi perdere anche un minuto. Con i compagni dovremo cercare di rimanere uniti. Sono abbastanza abile a guidare la bici, ma in queste giornate ci sono situazioni che sfuggono al controllo. Qui ci sono tanti emigranti italiani, immagino che ci saranno tanti tifosi originari del nostro Paese. Spero che si divertano. Io la Roubaix non l'ho mai corsa, avevo trovato le pietre al Tour del Benelux ma qui è diverso”. In chiusura, un pensiero sulla caduta di Chris Froome ieri: “Non era contento, ma non saprei dire quanto sarà condizionato sulle pietre”.

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2014 QUINTA TAPPA: YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (155,5 KM), IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA – Oggi è una giornata che potrebbe essere fondamentale nel Tour de France 2014. La quinta tappa Ypres-Arenberg era infatti segnata con un cerchio rosso fin dalla presentazione del percorso della Grande Boucle per i suoi nove tratti in pavé che la rendono una piccola Parigi-Roubaix. Ci metterà però lo zampino anche la pioggia per rendere la corsa di oggi epica: le previsioni meteo infatti sono pessime per oggi, e correre sul pavé con la pioggia è veramente difficilissimo. Non è un caso se la Parigi-Roubaix sia nota come "l'Inferno del Nord", e questa definizione è nata soprattutto per le tante edizioni corse sotto la pioggia (certamente più frequente ad aprile), che rende ai limiti dell'impossibile correre su queste stradine di pietre, non semplice già in caso di asciutto. L'attesa è spasmodica, e lo si capisce anche sui social network: tanti appassionati stanno postando su Twitter foto che illustrano le condizioni del fondo stradale sui tratti in pavé che i corridori dovranno affrontare oggi. Cominciamo quindi a farci un'idea di quello che ci attenderà oggi pomeriggio con la foto qui sotto, tenendo che è stata scattata quando ancora non pioveva...

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2014 QUINTA TAPPA: YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (155,5 KM), IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA – Il Tour de France 2014 affronta oggi 'la piccola Roubaix'. In programma c'è la quinta tappa, 155,5 km da Ypres ad Arenberg. Basta il nome per capire tutto, se siete appassionati di ciclismo: la Foresta di Arenberg è il tratto più impegnativo della Parigi-Roubaix e, anche se questo tratto non verrà affrontato, quella di oggi sarà comunque la giornata del pavé, fra le più temute dell'intera Grande Boucle perché potrebbe regalare sorprese ed andare ad incidere sulla classifica generale, appunto perché con ben nove tratti in pavé sarà una tappa degna delle grandi Classiche del Nord. Andando con ordine, la prima cosa da ricordare è che la partenza sarà alle ore 13.45 da Ypres, località belga tristemente celebre per le quattro battaglie che qui si combatterono nel corso della Prima Guerra Mondiale, e ancor di più perché proprio nel corso di queste battaglie furono usati per la prima volta gas asfissianti nel corso dei combattimenti. Una pagina triste nella storia dell'umanità, che il Tour giustamente commemora nel centenario dello scoppio della Grande Guerra. Da un punto di vista (per fortuna) soltanto sportivo, sarà grande battaglia anche oggi. Dopo una cinquantina di chilometri in territorio belga, si entrerà in Francia e quasi subito si passerà da Roubaix. Da qui in poi, dunque, inizierà una piccola classica, interamente pianeggiante (come ci mostra l'altimetria) ma non per questo semplice, come appunto la grande corsa che si disputa ogni anno nel mese di aprile. Sul percorso ci saranno ben nove tratti in pavé da percorrere prima di giungere all'arrivo. Andiamo dunque a ricordarli tutti, ricordando che – proprio come alla Roubaix – saranno numerati in ordine decrescente, dunque dal numero 9 al numero 1. Il primo sarà Gruson au Carrefour de l'Arbre (km 87), un nome celebre per tutti gli appassionati. Subito dopo ci sarà lo sprint intermedio a Templeuve (km 97) e poi ecco in rapida successione gli altri otto tratti che ci porteranno praticamente fin sul traguardo: il primo da Ennevelin a Pont Thibault (km 103,5), poi Mons en Pevele (km 110), un altro nome leggendario e probabilmente il tratto più difficile fra quelli che saranno da affrontare oggi; ma ne mancheranno ancora sei all'arrivo... Ecco dunque ancora Bersée (km 114,5), poi il tratto da Orchies a Beuvry la Foret (km 125,5), ed ancora quello che collega Sars et Rosiers con Tilloy les Marchiennes (km 131), quello da Brillon a Warlaing (km 135), quello da Wandignies-Hamage a Hornaing (km 140) ed infine finalmente l'ultimo, da Hélesmes a Wallers (km 149) per poi arrivare ad Arenberg, presumibilmente fra le ore 17.20 e le 17.40, evitando almeno di affrontare anche la Foresta. Ma considerando che quella di oggi non è una gara a sé, bensì “soltanto” una tappa su ventuno del Tour, diremmo che può essere più che sufficiente. Tutto sarà possibile: imboscate, forature, attacchi improvvisi e quindi grosse novità in classifica generale. Servirà avere una squadra forte, coraggio e un pizzico di fantasia, altrimenti qualcuno potrebbe giocarsi già qui le chance di arrivare sul podio di Parigi, anche se mancano ancora due settimane e mezza e tutte le salite. Non serve aggiungere altro: una tappa da non perdere.

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER L'ALTIMETRIA DELLA QUINTA TAPPA DEL TOUR DE FRANCE 2014, YPRES-ARENBERG PORTE DU HAINAUT (155,5 KM)


  PAG. SUCC. >