BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

WTA New Haven/ Tennis news, Pennetta eliminata: perde in due set dalla Riske (1-6 6-7)

Tennis WTA New Haven: al Connecticut Open la brindisina sfida oggi l'americana del '90, parte favorita e può raggiungere i quarti. Eliminata subito Sara Errani, dalla spagnola Muguruza

Flavia Pennetta, 32 anni, attuale numero 12 del ranking WTA Flavia Pennetta, 32 anni, attuale numero 12 del ranking WTA

Niente da fare per Flavia Pennetta: la tennista brindisina è eliminata dal Connecticut Open, torneo di categoria Premier che si sta giocando sulla superficie dura di New Haven. Ancora una volta alla brindisina è stata fatale una giovane americana: se agli Us Open era stata Lauren Davis a far fuori Flavia al secondo turno, questa volta è toccato ad Alison Riske (classe '90). Il punteggio è impietoso: in un'ora e 34 minuti la tennista di casa si è imposta con un netto . A nulla è valso il recupero nel secondo set, quando la Pennetta si è trovata sotto di un break; la Riske è stata superiore e il fattore psicologico dettato dalla netta vittoria nella prima partita ha fatto la differenza. A questo punto nel tabellone resta soltanto Camila Giorgi: domani l'italo-argentina sfida Caroline Wozniacki, campionessa qui per quattro volte consecutive (tra il 2008 e il 2011). 

SI avvicina a grandi passi l’ultimo Slam della stagione di tennis: gli Us Open inizieranno la prossima settimana, e già in questi giorni tanti giocatori saranno impegnati nei tre turni di qualificazione per accedere al tabellone principale. Intanto il circuito WTA, cioè quello femminile, ha fatto tappa a New Haven per il Connecticut Open: un torneo della categoria Premier, non al livello dei due che si sono appena giocati ma comunque di un certo fascino e prestigio. Sulla superficie dura del Connecticut lo scorso anno ha trionfato Simona Halep, che dunque difende tanti punti per blindare il suo secondo posto nel ranking mondiale; aveva battuto in finale Petra Kvitova, che a sua volta aveva vinto nel 2012. Nelle quattro edizioni precedenti invece era stato filotto per Caroline Wozniacki. C’erano anche quattro italiane nel tabellone; usiamo il tempo verbale al passato perchè due di loro hanno conosciuto la sconfitta al primo turno. Dopo Roberta Vinci infatti, ieri è stata eliminata Sara Errani; la seconda delle Cichi ha perso in un’ora e 43 minuti dalla spagnola Garbine Muguruza, classe ’93 e ormai solida Top 30 con l’exploit della vittoria su Serena Williams al Roland Garros. E’ finita ; Sara ha rialzato la testa nel secondo set ma di fatto il match è stato a senso unico, dando dimostrazione - una volta di più - del fatto che su questa superficie la bolognese non è troppo competitiva (anche se ha raggiunto una semifinale agli Us Open). Avanti invece Camila Giorgi, e la sua vittoria in due set contro Coco Vandeweghe non va sottovalutata perchè l’americana, coetanea della maceratese, arrivava da un ottimo periodo nel quale aveva vinto il TopShelf Open e raggiunto i quarti di finale a Montréal; per lei oggi giornata di riposo e domani secondo turno contro Caroline Wozniacki, che ha avuto i suoi problemi nel liberarsi della svizzera Timea Bacsinszky (4-6 6-1 6-2) ma in questo periodo sta ritrovando la condizione migliore e su questo tipo di campo parte certamente favorita. Camila però l’ha battuta un anno fa, al terzo turno degli Us Open; chi gioca oggi (alle 12 locali, le 18 in Italia) è Flavia Pennetta, che trova l’americana classe '90 Alison Riske; primo incrocio tra le due, Flavia ha qualcosa in più ma vanno monitorate le sue condizioni pur se contro Klara Koukalova ha concesso appena 4 game. In campo anche Caroline Garcia, francese del ’93 che sta vivendo un momento di leggera flessione dopo alcuni ottimi risultati (titolo a Bogotà) contro Barbora Zahlavova Strycova che ieri ha frenato (in tre set) la corsa di Belinda Bencic verso le vette del ranking (la svizzerina del ’97 è attualmente numero 59 al mondo). In serata da non perdere la battaglia tra mancine, Ekaterina Makarova-Petra Kvitova: alla Coupe Rogers era stato un match bellissimo che la russa si era aggiudicata in tre set. 

(Claudio Franceschini)

© Riproduzione Riservata.