BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Lazio-Sporting Lisbona (4-6 dcr): i voti della partita (amichevole)

Le pagelle di Lazio Sporting Lisbona, partita amichevole che si è giocata allo stadio José Alvalade. Vittoria dei lusitani ai calci di rigore, i tempi regolamentari erano finit 2-2

Stefano Mauri, capitano della Lazio (Infophoto)Stefano Mauri, capitano della Lazio (Infophoto)

La Lazio pareggia 2-2 in casa dello Sporting Lisbona, poi perde ai calci di rigore nel trofeo dei Cinque Violini. Parte forte lo Sporting che dopo appena cinque minuti è già in vantaggio. Martins si avventa su un pallone messo dentro da Montero e fa uno a zero. La Lazio è frastornata dal colpo e subisce per dieci minuti la pressione degli avversari. Fino a che viene fuori uno straordinario Felipe Anderson, in grado con i suoi strappi di cambiare la partita. I biancocelesti agguantano il pari su calcio d'angolo, dove Novaretti prolunga per Keita un pallone calciato dalla bandierina da Ledesma. Il giovanissimo attaccante colpisce il palo e sul pallone arriva per il tap-in vincente Mauri. Termina 1-1 la prima frazione di gioco. Nella ripresa la combina grossa Federico Marchetti che prova un dribbling su Montero e lo stende dopo averla persa. Calcio di rigore e 2-1 di Adrien Silva. Non succede quasi più niente nella gara che si avvia verso la conclusione, quando Felipe Anderson decide di recuperar palla e servire dentro Tounkara. Il giovane appena entrato fa un numero su Rui Patricio e porta le squadre ai calci di rigore al novantaduesimo. Vincono i portoghesi ai calci di rigore per 4 a 2. - La gara diverte a tratti come normale in estate, dove i ritmi sono bassi a tratti anche perchè molti giocatori sono fuori forma. Grandissima partita di Felipe Anderson; - lo Sporting da l'idea di comandare la gara per lunghi tratti, ma sono troppo grandi i blackout soprattutto in difesa; gara preziosa di crescita per la Lazio che gioca a tratti un buon calcio. Tanti giovani in evidenza e l'impressione che sarà una buona stagione;  L'arbitro deve subito usare le maniere dure a suon di cartellini gialli per far mantenere la calma alle due compagini. E' così che ne estrae uno per parte e calma la partita, gestita con polso, ma senza grandi decisioni da prendere. Generoso quando ammonisce Marchetti in occasione del calcio di rigore.

Parte forte lo Sporting che dopo appena cinque minuti è già in vantaggio. Martins (6.5) si avventa su un pallone messo dentro da Montero (6.5) e fa uno a zero. La Lazio è frastornata dal colpo e subisce per dieci minuti la pressione degli avversari. Fino a che viene fuori uno straordinario Felipe Anderson (6.5), in grado con i suoi strappi di cambiare la partita. I biancocelesti agguantano il pari su calcio d'angolo, dove Novaretti (6)prolunga per Keita (5.5) un pallone calciato dalla bandierina da Ledesma (6). Il giovanissimo attaccante colpisce il palo e sul pallone arriva per il tap-in vincente Mauri (6). Termina 1-1 la prima frazione di gioco. si dimostra di una categoria a parte, abbinando al fisico qualità e velocità. Suo il pallone dentro per il gol di Martins e altri spunti molo interessanti; grande protagonista al Mondiale con l'Argentina è in un momento particolare di recupero, appena tornato dalle vacanze. Ci aspettiamo di più; con i suoi strappi dimostra di essere di un'altra categoria, in grado di fare la differenza quando ne ha la volontà. Non entra nell'azione del gol, ma è bravo a procurare momenti di difficoltà e apprensione alla difesa dello Sporting; sfortunato in occasione del gol, dove coglie il palo, non entra mai in partita nel primo tempo. L'arbitro deve subito usare le maniere dure a suon di cartellini gialli per far mantenere la calma alle due compagini. E' così che ne estrae uno per parte e calma la partita, gestita con polso, ma senza grandi decisioni da prendere.